Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

Cosa insegna realmente la Bibbia?

 CAPITOLO DODICI

Vivere nel modo che piace a Dio

Vivere nel modo che piace a Dio
  • Come potete diventare amici di Dio?

  • Perché la sfida di Satana vi riguarda?

  • Quale condotta dispiace a Geova?

  • Come potete vivere nel modo che piace a Dio?

1, 2. Fate esempi di uomini che Geova considerava suoi intimi amici.

CHE tipo di persone volete come amici? Molto probabilmente desiderate la compagnia di qualcuno che condivida le vostre idee, i vostri interessi e i vostri valori. E siete attirati da chi ha ottime qualità, ad esempio da chi è onesto e premuroso.

2 Nel corso della storia, Geova Dio ha scelto alcuni esseri umani come intimi amici. Per esempio, definì Abraamo suo amico. (Isaia 41:8; Giacomo 2:23) Disse che Davide era ‘un uomo secondo il suo cuore’ perché era il tipo di persona che Geova ama. (Atti 13:22) Inoltre considerava il profeta Daniele “qualcuno molto desiderabile”. — Daniele 9:23.

3. Perché Geova sceglie come amici certi esseri umani?

3 Perché Geova considerava suoi amici Abraamo, Davide e Daniele? Ebbene, disse ad Abraamo: “Tu hai ascoltato la mia voce”. (Genesi 22:18) Quindi Geova è vicino a coloro che fanno umilmente ciò che richiede da loro. “Ubbidite alla mia voce”, disse agli israeliti, “e certamente diverrò il vostro Dio, e voi stessi diverrete il mio popolo”. (Geremia 7:23) Se ubbidite a Geova, anche voi potete diventare suoi amici.

 GEOVA RAFFORZA I SUOI AMICI

4, 5. In che modo Geova mostra la sua forza a favore dei suoi servitori?

4 Pensate a cosa significa essere amici di Dio. La Bibbia dice che Geova ricerca le occasioni “per mostrare la sua forza a favore di quelli il cui cuore è completo verso di lui”. (2 Cronache 16:9) Come può mostrare la sua forza a vostro favore? Un modo è messo in evidenza in Salmo 32:8, dove Geova dice: “Ti farò avere perspicacia e ti istruirò nella via per la quale devi andare. Certamente darò consiglio col mio occhio su di te”.

5 Che commovente espressione della premura di Geova! Vi provvederà la guida necessaria e, mentre la seguite, veglierà su di voi. Dio vuole aiutarvi a superare le difficoltà e le prove. (Salmo 55:22) Quindi se lo servite con cuore completo, potete essere fiduciosi come il salmista, che disse: “Ho posto di continuo Geova dinanzi a me. Poiché egli è alla mia destra, non mi si farà vacillare”. (Salmo 16:8; 63:8) Sì, Geova può aiutarvi a vivere nel modo che piace a lui. Ma, come sapete, c’è un nemico di Dio che vorrebbe impedirvelo.

LA SFIDA DI SATANA

6. Qual era l’accusa di Satana riguardo agli esseri umani?

6 Nel capitolo 11 abbiamo visto in che modo Satana il Diavolo sfidò la sovranità di Dio. Satana accusò Geova di mentire e insinuò che non era corretto impedire ad Adamo ed Eva di decidere da sé cosa era giusto e cosa era sbagliato. Dopo il peccato di Adamo ed Eva, via via che i loro discendenti popolavano la terra, Satana mise in dubbio i motivi di tutti gli esseri umani. “Non servono Dio perché lo amano”, sosteneva Satana. “Se ne avessi l’opportunità potrei indurre chiunque a rivoltarsi contro Dio”. La storia di Giobbe dimostra che Satana ne era  convinto. Chi era Giobbe, e in che modo la sfida di Satana lo riguardava?

7, 8. (a) Cosa distingueva Giobbe dai suoi contemporanei? (b) In che modo Satana mise in dubbio i motivi di Giobbe?

7 Giobbe visse circa 3.600 anni fa. Era un uomo buono, poiché Geova disse: “Non c’è nessuno come lui sulla terra, uomo irriprovevole e retto, che teme Dio e si ritrae dal male”. (Giobbe 1:8) Giobbe faceva ciò che piace a Dio.

8 Satana il Diavolo mise in dubbio i motivi per cui Giobbe serviva Dio, dicendo a Geova: “Non hai tu stesso posto una siepe attorno a [Giobbe] e attorno alla sua casa e attorno a ogni cosa che ha tutt’intorno? Hai benedetto l’opera delle sue mani, e il suo stesso bestiame si è sparso sulla terra. Ma, per cambiare, stendi la tua mano, ti prego, e tocca tutto ciò che ha e vedi se non ti maledirà nella tua medesima faccia”. — Giobbe 1:10, 11.

9. Come rispose Geova all’accusa di Satana, e perché?

9 Satana sostenne quindi che Giobbe serviva Dio solo per tornaconto. Inoltre insinuò che se fosse stato messo alla prova Giobbe si sarebbe rivoltato contro Dio. Come rispose Geova all’accusa di Satana? Poiché erano stati messi in dubbio i motivi di Giobbe, Geova permise a Satana di metterlo alla prova. Così sarebbe stato evidente se Giobbe amava Dio o no.

GIOBBE VIENE MESSO ALLA PROVA

10. Quali prove subì Giobbe, e come reagì?

10 Ben presto Satana mise alla prova Giobbe in diversi modi. Il suo bestiame fu in parte rubato e in parte abbattuto. Quasi tutti i suoi servitori furono uccisi. Di conseguenza ebbe difficoltà economiche. Un’altra tragedia lo colpì quando i suoi dieci figli perirono a causa di un uragano. Nonostante quei terribili avvenimenti, però, “Giobbe non peccò né attribuì a Dio nulla di sconvenevole”. — Giobbe 1:22.

11. (a) Quale seconda accusa mosse Satana riguardo a Giobbe, e come rispose Geova? (b) Come reagì Giobbe alla sua dolorosa malattia?

 11 Satana non si diede per vinto. Forse pensò che Giobbe, pur avendo sopportato la perdita dei possedimenti, dei servitori e dei figli, se si fosse ammalato si sarebbe rivoltato contro Dio. Geova permise a Satana di fare in modo che Giobbe fosse colpito da una malattia dolorosa e ripugnante. Ma neanche questo gli fece perdere la fede in Dio. Anzi Giobbe disse con fermezza: “Finché spirerò non rimuoverò da me la mia integrità!” — Giobbe 27:5.

Giobbe fu ricompensato per la sua fedeltà

12. Come rispose Giobbe all’accusa di Satana?

12 Giobbe non sapeva che la causa dei suoi guai era Satana. Non conoscendo i particolari della sfida diabolica alla sovranità di Geova, Giobbe temeva che all’origine dei suoi problemi ci fosse Dio. (Giobbe 6:4; 16:11-14) Eppure rimase integro, leale a Geova. E la sua condotta fedele dimostrò che l’asserzione di Satana secondo cui serviva Dio per tornaconto era falsa.

13. Cosa fu possibile grazie alla fedeltà di Giobbe?

13 La fedeltà di Giobbe permise a Geova di rispondere in modo deciso all’insolente provocazione di Satana. Giobbe era davvero amico di Geova Dio, che lo ricompensò per la sua fedeltà. — Giobbe 42:12-17.

SIETE COINVOLTI ANCHE VOI

14, 15. Perché si può dire che l’accusa rivolta da Satana a Giobbe riguarda tutti?

14 La questione dell’integrità dell’uomo sollevata da Satana non riguardava soltanto Giobbe. Siete coinvolti anche voi. Questo è indicato chiaramente in Proverbi 27:11, dove la Parola di Geova dice: “Sii saggio, figlio mio, e rallegra il mio cuore, affinché io possa rispondere a chi mi biasima”. Queste parole, scritte centinaia di anni dopo la morte di Giobbe, indicano che Satana biasimava ancora Dio e accusava i Suoi  servitori. Se viviamo nel modo che piace a Geova, in effetti contribuiamo a dare una risposta alle false accuse di Satana. In questo modo rallegriamo il cuore di Dio. Che ne pensate? Non sarebbe meraviglioso avere una parte nel rispondere alle menzognere accuse del Diavolo, anche se ciò significasse fare certi cambiamenti nella vita?

15 Notate che Satana disse: “L’uomo darà tutto ciò che ha per la sua anima”. (Giobbe 2:4) Dicendo “l’uomo”, Satana lasciò intendere che la sua accusa non riguardava solo Giobbe ma tutti gli esseri umani. Questo è molto importante. Satana il Diavolo ha messo in dubbio la vostra integrità. Gli piacerebbe vedervi disubbidire a Dio e abbandonare un comportamento corretto quando sorgono difficoltà. Come potrebbe cercare di raggiungere il suo obiettivo?

16. (a) A quali tattiche ricorre Satana per allontanarci da Dio? (b) In che modo potrebbe ricorrere a queste tattiche contro di voi?

16 Come abbiamo visto nel capitolo 10, Satana ricorre a varie tattiche per allontanare la gente da Dio. Da una parte, attacca “come un leone ruggente, cercando di divorare qualcuno”. (1 Pietro 5:8) Perciò l’influenza di Satana potrebbe farsi sentire quando amici, parenti o altri si oppongono ai vostri sforzi di studiare la Bibbia e mettere in pratica quello che imparate. * (Giovanni 15:19, 20) Dall’altra, Satana “continua a trasformarsi in angelo di luce”. (2 Corinti 11:14) Il Diavolo può ricorrere a mezzi astuti per sviarvi e indurvi ad abbandonare il modo di vivere che piace a Dio. Può anche servirsi dello scoraggiamento, inducendovi forse a pensare che non potrete mai piacere a Dio. (Proverbi 24:10) Sia che agisca come un “leone  ruggente” o che si finga un “angelo di luce”, l’accusa di Satana rimane la stessa: dice che di fronte alle prove o alle tentazioni smetterete di servire Dio. In che modo potete rispondere alla sua accusa e dimostrare la vostra lealtà a Dio, come fece Giobbe?

UBBIDIENZA AI COMANDAMENTI DI DIO

17. Qual è il motivo principale per ubbidire ai comandamenti di Dio?

17 Potete rispondere all’accusa di Satana vivendo nel modo che piace a Dio. Cosa significa? La Bibbia risponde: “Devi amare Geova tuo Dio con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima e con tutta la tua forza vitale”. (Deuteronomio 6:5) Insieme all’amore per Dio crescerà anche il vostro desiderio di fare ciò che lui richiede. “Questo è ciò che significa l’amore di Dio”, scrisse l’apostolo Giovanni, “che osserviamo i suoi comandamenti”. Se amate Geova con tutto il cuore, riscontrerete che “i suoi comandamenti non sono gravosi”. — 1 Giovanni 5:3.

18, 19. (a) Quali sono alcuni comandamenti di Geova? (Si veda il riquadro intitolato “ Evitate ciò che Geova odia”). (b) Come facciamo a sapere che Dio non ci chiede troppo?

18 Quali sono i comandamenti di Geova? Alcuni riguardano comportamenti da cui dobbiamo rifuggire. Notate, per esempio, il riquadro intitolato “ Evitate ciò che Geova odia”. Vi sono elencati comportamenti che la Bibbia condanna chiaramente. Al primo sguardo, alcune di queste cose potrebbero non sembrare così gravi. Ma dopo aver meditato sui passi biblici indicati, probabilmente capirete la saggezza delle leggi di Geova. Abbandonare determinati comportamenti potrebbe essere la cosa più difficile che abbiate mai fatto. Eppure vivendo nel modo che piace a Dio si provano grande soddisfazione e felicità. (Isaia 48:17, 18) E potete riuscirci. Come facciamo a saperlo?

19 Geova non ci chiede mai più di quello che possiamo fare. (Deuteronomio 30:11-14) Conosce le nostre  possibilità e i nostri limiti meglio di noi stessi. (Salmo 103:14) Inoltre può darci la forza di ubbidirgli. L’apostolo Paolo scrisse: “Dio è fedele, e non lascerà che siate tentati oltre ciò che potete sopportare, ma con la tentazione farà anche la via d’uscita perché la possiate sopportare”. (1 Corinti 10:13) Per aiutarvi a tener duro, Geova può darvi persino “potenza oltre ciò che è normale”. (2 Corinti 4:7) Dopo aver superato molte prove, Paolo poté dire: “Per ogni cosa ho forza in virtù di colui che mi impartisce potenza”. — Filippesi 4:13.

 LE QUALITÀ CHE PIACCIONO A DIO

20. Quali qualità bisogna sviluppare, e perché sono importanti?

20 Certo per piacere a Geova non basta evitare le cose che lui odia. Bisogna anche amare ciò che lui ama. (Romani 12:9) Non siete attratti da chi condivide le vostre idee, i vostri interessi e i vostri valori? Lo stesso si può dire di Geova. Perciò imparate ad amare le cose che gli sono care. Alcune sono menzionate nel 15° Salmo, dove vengono descritti coloro che Dio considera suoi amici. Gli amici di Geova manifestano quello che la Bibbia chiama “il frutto  dello spirito”, che include qualità come “amore, gioia, pace, longanimità, benignità, bontà, fede, mitezza, padronanza di sé”. — Galati 5:22, 23.

21. Cosa vi aiuterà a sviluppare le qualità che piacciono a Dio?

21 Leggere e studiare regolarmente la Bibbia vi aiuterà a sviluppare le qualità che piacciono a Dio. E imparare ciò che Dio richiede vi aiuterà a mettere i vostri pensieri in armonia con i suoi. (Isaia 30:20, 21) Più forte sarà il vostro amore per Geova, maggiore sarà il vostro desiderio di vivere nel modo che piace a lui.

22. Cosa conseguirete vivendo nel modo che piace a Dio?

22 Vivere nel modo che piace a Geova richiede sforzo. La Bibbia dice che cambiare vita significa spogliarsi della vecchia personalità e rivestirsi di una nuova personalità. (Colossesi 3:9, 10) Ma riguardo alle norme di Geova, il salmista scrisse: “Nell’osservarle c’è una grande ricompensa”. (Salmo 19:11) Riscontrerete anche voi che vivendo nel modo che piace a Dio si hanno grandi soddisfazioni. Così facendo darete una risposta all’accusa di Satana e rallegrerete il cuore di Geova.

^ par. 16 Questo non significa che tutti quelli che vi fanno opposizione siano personalmente sotto il controllo di Satana. Comunque Satana è l’iddio di questo sistema di cose, e il mondo intero è in suo potere. (2 Corinti 4:4; 1 Giovanni 5:19) Quindi possiamo aspettarci che una vita devota sia impopolare, e che alcuni ci facciano opposizione.