1. Cosa potrebbe interessarti sapere dopo aver studiato gran parte di questo libro?

STUDIANDO questo libro hai imparato molte verità contenute nella Bibbia, come la promessa della vita eterna che Dio ci fa, la condizione dei morti e la speranza della risurrezione (Ecclesiaste 9:5; Luca 23:43; Giovanni 5:28, 29; Rivelazione 21:3, 4). Probabilmente hai cominciato ad assistere alle adunanze dei Testimoni di Geova e sei convinto che loro praticano la vera religione (Giovanni 13:35). Forse hai anche iniziato a  stringere un’amicizia con Geova e hai deciso che vuoi servirlo. Quindi, a questo punto potrebbe interessarti sapere cos’altro devi fare per servire Dio.

2. Cosa spinse un uomo etiope a volersi battezzare?

2 Un uomo etiope che visse ai giorni di Gesù voleva sapere la stessa cosa. Qualche tempo dopo che Gesù era stato risuscitato, Filippo, che era un discepolo di Gesù, fu mandato a predicare a quell’uomo. Filippo gli fornì le prove che Gesù era il Messia, e l’etiope, colpito da quello che aveva imparato, disse subito: “Ecco dell’acqua! Che cosa mi impedisce di essere battezzato?” (Atti 8:26-36).

3. (a) Quale comando diede Gesù ai suoi seguaci? (b) In che modo ci si deve battezzare?

3 La Bibbia spiega chiaramente che, se vuoi servire Geova, è necessario che ti battezzi. Gesù disse ai suoi seguaci: “Fate discepoli di persone di tutte le nazioni, battezzandole” (Matteo 28:19). Gesù diede l’esempio perché lui stesso si battezzò. Fu immerso completamente in acqua, non gli venne semplicemente spruzzata o versata un po’ d’acqua sulla testa (Matteo 3:16). Anche oggi, quando un cristiano si battezza, deve essere completamente immerso nell’acqua.

4. Cosa dimostri agli altri battezzandoti?

4 Battezzandoti dimostri agli altri che vuoi davvero essere amico di Dio e che desideri servirlo (Salmo 40:7, 8). Ma cosa dovresti fare prima di battezzarti?

AVERE CONOSCENZA E FEDE

5. (a) Cosa devi fare prima di poterti battezzare? (b) Perché è importante assistere alle adunanze dei Testimoni di Geova?

5 Prima di poterti battezzare, devi conoscere Geova  e Gesù. Hai già iniziato a conoscerli studiando la Bibbia. (Leggi Giovanni 17:3.) Ma lo studio della Bibbia non è sufficiente. Le Scritture infatti dicono che è necessario ‘abbondare dell’accurata conoscenza’ della volontà di Geova (Colossesi 1:9). Le adunanze dei Testimoni di Geova ti aiuteranno a rafforzare il tuo rapporto con Geova. Questo è un motivo importante per assistere regolarmente alle adunanze (Ebrei 10:24, 25).

Prima di poterti battezzare devi studiare la Bibbia

6. Cosa devi conoscere della Bibbia per poterti battezzare?

6 Ovviamente Geova non si aspetta che prima di battezzarti tu conosca la Bibbia alla perfezione. Nel caso dell’uomo etiope, Geova non si aspettava che sapesse già tutto (Atti 8:30, 31). Tutti noi continueremo per l’eternità a imparare cose nuove su Dio (Ecclesiaste 3:11). Per poterti battezzare, però, devi conoscere e accettare almeno le verità fondamentali della Bibbia (Ebrei 5:12).

7. In che modo lo studio della Bibbia ti ha aiutato?

7 La Bibbia dice: “Senza fede è impossibile piacere a Dio” (Ebrei 11:6). Quindi prima di poterti battezzare devi avere fede. Nella Bibbia leggiamo che, dopo aver sentito quello che insegnavano i discepoli di Gesù, alcuni nell’antica città di Corinto “credettero e vennero battezzati” (Atti 18:8). Allo stesso modo, lo studio della Bibbia ha aiutato anche te ad avere fede nelle promesse di Dio e nel potere del sacrificio di Gesù, che può salvarci dal peccato e dalla morte (Giosuè 23:14; Atti 4:12; 2 Timoteo 3:16, 17).

 PARLARE AD ALTRI DELLE VERITÀ BIBLICHE

8. Cosa ti motiverà a parlare ad altri di quello che stai imparando?

8 Man mano che imparerai più cose dalla Bibbia e vedrai come questa ti aiuterà nella vita, la tua fede diventerà più forte. Proverai il desiderio di parlare ad altri di quello che stai imparando (Geremia 20:9; 2 Corinti 4:13). Ma con chi dovresti parlarne?

La fede ti spingerà a parlare ad altri delle tue convinzioni

9, 10. (a) Con chi potresti cominciare a parlare di quello che hai imparato? (b) Cosa devi fare se desideri predicare insieme ai fratelli e alle sorelle della congregazione?

9 Forse desideri parlare di quello che stai imparando a parenti, amici, vicini di casa o colleghi. È bello che provi questo desiderio; è importante però che tu ti esprima sempre con tatto e gentilezza. Col tempo vorrai cominciare a predicare insieme ai fratelli e alle sorelle della congregazione. Quando ti sentirai pronto, potrai parlare di questo tuo desiderio con chi ti sta aiutando a conoscere la Bibbia. Se chi studia con te pensa che tu sia pronto, e se vivi in armonia con le norme della Bibbia, verrà organizzato un incontro a cui, oltre a voi due, parteciperanno anche due anziani.

10 In cosa consiste questo incontro? Gli anziani parleranno con te per essere sicuri che tu abbia capito e accettato le verità bibliche fondamentali, che tu ubbidisca alle norme della Bibbia e che tu voglia veramente diventare testimone di Geova. Non aver paura di parlare con gli anziani: loro si prendono cura di tutti i membri della congregazione, compreso te (Atti 20:28; 1 Pietro 5:2, 3). Dopo questo incontro, gli anziani ti diranno se puoi iniziare a predicare insieme alla congregazione.

11. Perché è molto importante che tu faccia i cambiamenti necessari prima di poter predicare insieme alla congregazione?

 11 Gli anziani potrebbero dirti che hai bisogno di fare altri cambiamenti prima di iniziare a predicare con i fratelli e le sorelle della congregazione. Perché è così importante fare questi cambiamenti? Perché quando parliamo ad altri di Geova, lo rappresentiamo e quindi il nostro modo di vivere deve dargli onore (1 Corinti 6:9, 10; Galati 5:19-21).

PENTIRSI E CONVERTIRSI

12. Perché tutti hanno bisogno di pentirsi?

12 Prima di poterti battezzare devi fare anche qualcos’altro. L’apostolo Pietro disse: “Perciò pentitevi e convertitevi, perché i vostri peccati siano cancellati” (Atti 3:19). Cosa vuol dire pentirsi? Vuol dire essere profondamente dispiaciuti per qualsiasi cosa sbagliata abbiamo fatto nella nostra vita. Ad esempio, se avevi una vita immorale, dovresti pentirti. Ma anche se ti sei sempre sforzato di fare ciò che è giusto, hai comunque bisogno di pentirti, dato che tutti pecchiamo e dobbiamo chiedere a Dio di perdonarci (Romani 3:23; 5:12).

13. Cosa vuol dire ‘convertirsi’?

13 Essere dispiaciuti per quello che abbiamo fatto, comunque, non è sufficiente. Pietro disse anche: “Convertitevi”. Questo vuol dire che devi rifiutarti di fare le cose sbagliate che facevi prima e devi iniziare a fare ciò che è giusto. Facciamo un esempio. Stai facendo un viaggio per andare in un posto dove non sei mai stato prima. Dopo un po’ ti accorgi che stai andando nella direzione sbagliata. Cosa fai? Sicuramente rallenti, ti fermi, torni indietro e poi vai nella direzione  giusta. Allo stesso modo, man mano che studi la Bibbia potresti accorgerti che ci sono abitudini o altre cose nella tua vita che devi cambiare. In quel caso devi essere disposto, per così dire, a tornare indietro, cioè a ‘convertirti’ facendo i cambiamenti necessari, e a iniziare a comportarti nel modo giusto.

DEDICARSI A DIO

Hai promesso a Geova di servirlo?

14. Cosa significa dedicarsi a Dio?

14 Prima di battezzarti c’è un altro passo importante che devi fare: dedicarti a Geova. Questo significa rivolgere a Geova una preghiera in cui prometti di adorare solo lui e di mettere la sua volontà al primo posto nella tua vita (Luca 4:8).

15, 16. Cosa spinge una persona a dedicarsi a Dio?

15 Promettere a Geova di servire solo lui è come promettere alla persona che ami di passare con lui o lei tutta la vita. Infatti, pensa a quello che succede quando un uomo e una donna si frequentano. Man mano che l’uomo conosce meglio la donna, si innamora di lei e vuole sposarla. È vero, si tratta di una decisione importante, ma l’uomo è disposto ad assumersene la responsabilità perché ama quella donna.

16 Conoscendo sempre meglio Geova, lo amerai e vorrai fare il massimo per servirlo. Questo ti spingerà a fare una preghiera in cui ti dedicherai a lui. Nella Bibbia leggiamo che chi vuole seguire Gesù deve ‘rinnegare sé stesso’ (Marco 8:34). Cosa significa? Significa che ubbidire a Geova deve avere il primo posto nella tua vita. Infatti quello che Geova vuole è più importante di qualsiasi nostro desiderio o obiettivo. (Leggi 1 Pietro 4:2.)

 NON AVER PAURA DI DELUDERE GEOVA

17. Perché alcuni non si dedicano a Geova?

17 Alcuni non si dedicano a Geova perché hanno paura di non riuscire a mantenere la promessa di servirlo. Non vogliono deluderlo oppure pensano che, non dedicandosi a Dio, lui non li riterrà responsabili delle loro azioni.

18. Cosa ti aiuterà a vincere la paura di deludere Geova?

18 L’amore per Geova ti aiuterà a vincere la paura di deluderlo. È proprio l’amore che provi per lui che ti spingerà a fare del tuo meglio per mantenere la promessa di servirlo (Ecclesiaste 5:4; Colossesi 1:10). Fare la volontà di Dio non ti sembrerà troppo difficile. L’apostolo Giovanni scrisse: “Amare Dio significa questo: osservare i suoi comandamenti. E i suoi comandamenti non sono gravosi” (1 Giovanni 5:3).

19. Perché non dovresti aver paura di dedicarti a Geova?

19 Non devi essere perfetto per dedicarti a Geova. Lui non si aspetta che facciamo più di quello che possiamo (Salmo 103:14). Inoltre, ci aiuterà a fare ciò che è giusto (Isaia 41:10). Confida in Geova con tutto il tuo cuore, e “lui renderà diritti i tuoi sentieri” (Proverbi 3:5, 6).

“LA DICHIARAZIONE PUBBLICA PER LA SALVEZZA”

20. Dopo esserti dedicato a Dio, quale altro passo devi fare?

20 Pensi di essere pronto per dedicarti a Geova? Dopo esserti dedicato, potrai fare il passo successivo: battezzarti.

21, 22. In che modo puoi fare una “dichiarazione pubblica” della tua fede?

21 Fai sapere al coordinatore del corpo degli anziani della tua congregazione che ti sei dedicato a Geova e che  vuoi battezzarti. Lui poi chiederà ad alcuni anziani di ripassare insieme a te le verità bibliche fondamentali. Se questi anziani riterranno che tu sia pronto, ti diranno che potrai battezzarti all’assemblea o al congresso seguente dei Testimoni di Geova. In quell’occasione sarà pronunciato un discorso che spiegherà qual è il significato del battesimo. Poi l’oratore farà due semplici  domande a tutti quelli che sono pronti per battezzarsi. Rispondendo a quelle domande, farai una “dichiarazione pubblica” della tua fede (Romani 10:10).

22 A quel punto ti battezzerai venendo completamente immerso in acqua. Il tuo battesimo dimostrerà  chiaramente a tutti che ti sei dedicato a Geova e che ora sei diventato testimone di Geova.

QUAL È IL SIGNIFICATO DEL BATTESIMO?

23. Cosa significa essere battezzati “nel nome del Padre e del Figlio e dello spirito santo”?

23 Gesù disse che i suoi discepoli sarebbero stati battezzati “nel nome del Padre e del Figlio e dello spirito santo”. (Leggi Matteo 28:19.) Cosa significa questo? Significa riconoscere l’autorità di Geova, il ruolo che Gesù ha nel proposito di Dio e il modo in cui Dio usa il suo spirito santo per realizzare la sua volontà (Salmo 83:18; Matteo 28:18; Galati 5:22, 23; 2 Pietro 1:21).

Quando ti battezzi dimostri di voler fare la volontà di Dio

24, 25. (a) Qual è il significato del battesimo? (b) Di cosa parlerà l’ultimo capitolo di questo libro?

24 Il significato del battesimo è molto importante. Immergersi in acqua significa morire in senso simbolico e smettere di vivere come si viveva prima. Quando si esce dall’acqua si inizia una nuova vita in armonia con la volontà di Dio. Battezzandoti dimostri che da quel momento in poi servirai Geova. Ricorda che non ti sei dedicato a una persona, a un’organizzazione o a un’attività. Hai dedicato la tua vita a Geova.

25 Dedicarti a Geova ti aiuterà a stringere un’intima amicizia con lui (Salmo 25:14). Questo non significa che chi si battezza sarà automaticamente salvato. L’apostolo Paolo infatti scrisse: “Continuate a operare per la vostra salvezza con timore e trepidazione” (Filippesi 2:12). Il battesimo è solo l’inizio. Come puoi quindi continuare a essere amico di Geova? L’ultimo capitolo di questo libro ti darà la risposta.