Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

Annuario dei Testimoni di Geova del 2017

 GEORGIA

Credevo che la mia vita andasse a gonfie vele

Madona K’ank’ia

Credevo che la mia vita andasse a gonfie vele
  • NATA 1962

  • BATTEZZATA 1990

  • PROFILO Ex membro del partito comunista georgiano. Ha aiutato molte persone a conoscere la verità e nel 2015 si è diplomata alla prima classe della Scuola per evangelizzatori del Regno tenuta a Tbilisi.

QUANDO sentii parlare per la prima volta della verità, nel 1989, ero un’importante esponente del partito comunista della città dove sono nata, Senak’i. Partecipavo regolarmente alle sedute del Soviet Supremo della Georgia, l’equivalente dell’odierno Parlamento. Ero anche fidanzata, perciò credevo che la mia vita andasse a gonfie vele.

Mio padre e mia madre avevano fatto nascere in me l’amore per Dio. Per questo, anche se ero comunista, credevo in Dio. Quando iniziai a studiare la Bibbia, trovai risposte soddisfacenti a tutte le mie domande, perciò decisi di dedicare la mia vita a Geova. Ma la mia famiglia, i miei amici, i miei colleghi e il mio fidanzato non erano d’accordo con la decisione che avevo preso.

A causa della mia nuova fede, i miei familiari tagliarono i ponti con me. La scelta che avevo fatto era anche inconciliabile con la  mia carriera politica. Alla fine capii che l’unica cosa che potevo fare era andarmene di casa e lasciare il mio fidanzato, il mio lavoro, il partito comunista e il Soviet Supremo. Dopo il battesimo, sentii ancora di più la pressione di amici e parenti. Dato che nella mia città ero molto conosciuta, il fatto che ero diventata Testimone causò non poco scompiglio. Così mi trasferii a Kutaisi, dove iniziai subito a servire come pioniera.

Quando qualcuno mi chiede se sia valsa la pena fare questa scelta nonostante le difficoltà che ho dovuto affrontare, rispondo senza esitare che sono davvero soddisfatta delle decisioni che ho preso. Anche se i miei genitori non hanno capito le mie scelte, sono grata che mi abbiano insegnato ad amare Dio e il prossimo. Questo mi ha aiutato moltissimo nella vita.