Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

Annuario dei Testimoni di Geova del 2017

 GEORGIA

Mio marito non riusciva a smettere di leggere!

Marina K’op’aliani

Mio marito non riusciva a smettere di leggere!
  • NATA 1957

  • BATTEZZATA 1990

  • PROFILO Marina e suo marito Badri, genitori di due figli, diventarono instancabili proclamatori. In seguito Badri servì nel Comitato del Paese e rimase fedele fino alla sua morte, avvenuta nel 2010.

IO E mio marito conoscemmo i Testimoni nel 1989 a casa dei nostri vicini. Il fratello Givi Barnadze, che studiava la Bibbia con un nostro vicino, non aveva una copia personale della Bibbia, perché in quel periodo in Georgia non era facile trovarne una.

Ci piaceva molto quello che ascoltavamo, e desideravamo avere una Bibbia. Un giorno mio marito disse a suo fratello che stava cercando una Bibbia. Con sua grande sorpresa, suo fratello gli disse che aveva comprato da poco una nuova versione della Bibbia in georgiano e che sarebbe stato felice di regalargliela.

Quando Badri tornò a casa, si sedette a tavola e lesse la Bibbia fino a sera. Il giorno dopo si svegliò e continuò la lettura. Quando tornai dal lavoro, lo trovai lì seduto  mentre leggeva ancora le Scritture. Non riusciva a smettere di leggere! Così gli suggerii di prendersi dei giorni di ferie per completare la lettura. In poco tempo riuscì a leggere tutta la Bibbia.

Quando in seguito cominciammo a studiare il libro La Verità che conduce alla Vita Eterna con il fratello Barnadze, eravamo molto felici di avere la nostra Bibbia. E le cose funzionarono perfettamente, perché noi non avevamo una copia del libro Verità e Givi non aveva la Bibbia! Circa un anno dopo, io e Badri ci battezzammo.