Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

Annuario dei Testimoni di Geova del 2016

Australia: La lavagna animata Chi è un vero amico?

 PREDICANO E INSEGNANO IN TUTTA LA TERRA

Oceania

Oceania
  • PAESI 29

  • POPOLAZIONE 40.642.855

  • PROCLAMATORI 98.353

  • STUDI BIBLICI 66.022

Geova le ha dato il coraggio

Emily è una ragazzina di 12 anni che vive in Australia. Un giorno la sua insegnante parlò alla classe dell’importanza di scegliere buoni amici. Questo spinse Emily a mostrare all’insegnante la lavagna animata Chi è un vero amico? In seguito l’insegnante fece vedere il video agli alunni, che lo guardarono con molta attenzione. Poi l’insegnante e gli alunni ne parlarono insieme per un’ora, e lei fece  vedere il video anche ad altre classi. Inoltre Emily parlò all’insegnante e ai compagni del sito jw.org. “Geova mi ha dato il coraggio di parlare del sito con centinaia di studenti”, dice Emily. “Mi ha davvero benedetta”.

Una fiera in una località remota

Cinque proclamatori hanno fatto un viaggio di nove ore su impervie strade di montagna per allestire uno stand con le nostre pubblicazioni a una fiera che si è tenuta nella città di Suai, a Timor Est. Le persone che hanno visitato lo stand erano stupite di vedere pubblicazioni bibliche in 12 lingue locali, dato che in molte di quelle lingue esiste poco materiale stampato o non ne esiste affatto. Quando ha visto il titolo di un opuscolo nella sua lingua, una donna ha esclamato: “Ma quella è la mia lingua!” Era la prima volta che trovava qualcosa da leggere nella sua madrelingua, il bunak. In soli quattro giorni i proclamatori hanno distribuito 4.571 pubblicazioni, e molte persone hanno chiesto di essere visitate a casa. La maggior parte di quelli che hanno mostrato interesse non aveva mai incontrato dei testimoni di Geova. I bambini hanno guardato per ore i video della serie Diventa amico di Geova in lingua tetun dili. Alcuni di loro  hanno persino imparato a memoria le canzoncine e le cantavano allegramente.

Timor Est: I bambini si divertono a guardare i video della serie Diventa amico di Geova

“Proprio quello di cui gli studenti avevano bisogno”

Brian e Roxanne, una coppia di missionari, richiesero l’autorizzazione per predicare con un espositore mobile in un college a Palau. Si incontrarono con il rettore del college e gli mostrarono dal sito jw.org un video sulla  testimonianza pubblica. Gli diedero anche una copia di ogni pubblicazione che intendevano esporre. Il rettore disse a Brian e Roxanne che dovevano parlare con il responsabile delle relazioni con gli studenti, ma dopo aver parlato anche con lui furono indirizzati al preside di facoltà.

“Conversammo piacevolmente con il preside di facoltà”, dice Brian, “ma ci mandò di nuovo all’ufficio del rettore, dove ci fu detto di scrivere una lettera per richiedere l’autorizzazione di cui avevamo bisogno. Sembrava che continuassimo a girare a vuoto ed eravamo un po’ scoraggiati, ma scrivemmo comunque la lettera”.

Palau: Predicando con l’espositore mobile vicino al college, Brian e Roxanne hanno fatto molte belle conversazioni con gli studenti

 Brian e Roxanne andarono una seconda volta dal preside di facoltà per chiedere informazioni circa la richiesta che avevano fatto, sicuri che sarebbe stata rifiutata. “Fummo molto sorpresi”, racconta Brian, “quando il preside di facoltà ci disse che aveva letto i libri e che li considerava eccellenti. Disse che erano proprio quello di cui gli studenti avevano bisogno”. La richiesta fu accolta.

Brian continua: “Poi il responsabile delle relazioni con gli studenti ci informò che la domenica gli studenti che vivono nei dormitori potevano essere accompagnati a una qualsiasi chiesa di loro scelta. ‘Se vogliono andare alla vostra chiesa’, disse, ‘possiamo accompagnarli’. Io e Roxanne eravamo senza parole. Anziché rifiutare la nostra richiesta, il college si stava offrendo di portare gli studenti alla Sala del Regno”.

Nel primo giorno di predicazione con l’espositore mobile, Brian e Roxanne hanno distribuito 65 libri, 8 riviste e 11 opuscoli. Hanno fatto anche delle belle conversazioni con gli studenti. Sia il preside di facoltà che il responsabile delle relazioni con gli studenti hanno invitato Brian e Roxanne a ritornare.

Guardano i nostri video mentre fanno shopping

Dopo aver predicato tutta la mattina, Lipson, un membro della famiglia Betel delle Isole Salomone, stava tornando alla filiale quando sentì il suono di un cantico del Regno provenire da un negozio. Incuriosito, decise di entrare. Con sua sorpresa vide tanti bambini e adulti davanti a un televisore che guardavano il video del cantico 55 “La vita eterna che ci attende”, della serie Diventa amico di Geova. Quando il cantico finì, il proprietario del negozio disse: “Vorrei farvi vedere un altro video”. Poi fece partire il video Rubare è sbagliato, e alla fine avvertì tutti di non rubare nel suo negozio.

 Nel frattempo erano entrate molte altre persone nel negozio, così il proprietario disse loro: “Voglio farvi sentire il mio cantico preferito”, e fece ascoltare di nuovo il cantico 55. Poi mostrò i video Perché studiare la Bibbia? e Come si svolge uno studio biblico? in pidgin delle Salomone.

Isole Salomone: Un uomo mostra i video di jw.org a chi entra nel suo negozio

Nelle Isole Salomone sono in pochi ad avere Internet perché è molto costoso e non è sempre disponibile. Tuttavia, mostrando i nostri video alle persone che entrano nel suo negozio, quest’uomo, che non è un testimone di Geova, sta contribuendo a piantare i semi della verità.

Ha trovato il nome di Dio nel libro

Tutti i lunedì una giovane coppia svolge con piacere la predicazione con un espositore mobile in una zona di Nouméa, la capitale della Nuova Caledonia. Un giorno una donna si avvicinò timidamente all’espositore e senza  dire una parola prese il libro Cosa insegna realmente la Bibbia? Mezz’ora più tardi, la donna tornò con il libro in mano. Disse alla coppia: “L’avete visto?” Aprì il libro e indicò il nome Geova. “Questo è il nome di Dio”, disse. “Sono settimane che faccio ricerche in biblioteca per capire la verità su Dio. Poi ho preso il vostro libro e sono salita in macchina. Quando l’ho aperto la prima cosa che ho visto è stato il nome di Dio, Geova. Ho pensato che dovevo tornare indietro per ringraziarvi”. Ne seguì una bella conversazione e la coppia invitò la donna a esaminare l’appendice del libro Cosa insegna la Bibbia al soggetto “Il nome divino: uso e significato”. La donna spiegò che voleva prima approfondire le sue ricerche in biblioteca, ma che adesso sapeva dove trovare l’espositore ogni lunedì.