Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

Annuario dei Testimoni di Geova del 2015

Repubblica Dominicana

Repubblica Dominicana

NEL 1492 Cristoforo Colombo salpò per il Nuovo Mondo: terre inesplorate che promettevano ricchezze e avventura. Una delle isole a cui approdò fu quella che chiamò La Isla Española, o Hispaniola, due terzi della quale sono oggi occupati dalla Repubblica Dominicana. In tempi recenti, migliaia di abitanti della Repubblica Dominicana hanno fatto una scoperta ben diversa: un nuovo mondo dove grazie al Regno di Dio ci sarà giustizia per sempre (2 Piet. 3:13). Nelle pagine che seguono leggerete l’avvincente storia di persone sincere che hanno fatto una scoperta di inestimabile valore.

IN QUESTA PARTE

Informazioni generali sulla Repubblica Dominicana

Scopri di più su questa terra e la sua gente.

Inizia la scoperta

Quanto tempo ci misero i primi missionari a iniziare uno studio biblico nella Repubblica Dominicana?

“Un giorno li troveremo”

Dopo una ricerca durata 13 anni, Pablo González trovò le persone che stava cercando.

Imprigionati i Testimoni e vietata l’opera

Come riuscirono alcuni Testimoni a sopportare anni di crudeli maltrattamenti in prigione?

La predicazione continua

Invece di un rapporto con visite ulteriori e ore, i proclamatori consegnavano una lista della spesa che includeva cavoli e spinaci.

Libertà, poi di nuovo la proscrizione

Il divieto imposto sull’opera dei Testimoni di Geova nella Repubblica Dominicana durò sei anni. Nel 1956 venne revocato, solo per essere reintrodotto 11 mesi dopo.

La Chiesa Cattolica e Trujillo

Nonostante abbia sostenuto a lungo il dittatore dominicano, la Chiesa ha poi cambiato posizione e si è scusata col popolo dominicano.

Feroce attacco

L’attacco contro i Testimoni fu duro, ma ebbe successo?

Chi è il capo?

Per produrre e distribuire cibo spirituale durante la proscrizione venivano usati un ciclostile, un grande contenitore per olio, della tela di iuta e tuberi di manioca.

Rischiano di essere arrestati

Anche se le loro adunanze erano vietate, i Testimoni nella Repubblica Dominicana trovarono modi ingegnosi per continuare a radunarsi senza essere scoperti.

La perseveranza porta a buoni risultati

Dopo anni di opposizione da parte del governo, l’aiuto per i Testimoni arrivò da una fonte inaspettata.

“Ho lottato come un leone”

Luis Eduardo Montás, che tentò per due volte di assassinare il dittatore del suo paese, trovò la verità biblica mentre organizzava il terzo tentativo.

La speranza del Regno non è un sogno

Efraín De La Cruz è stato messo in prigione e picchiato crudelmente in sette penitenziari per aver predicato la buona notizia. Com’è riuscito a mantenere vivo il suo zelo per più di 60 anni?

Continuerò a essere una testimone di Geova

Avvertita da un prete di non leggere la Bibbia perché altrimenti sarebbe diventata pazza, Mary Glass la lesse comunque e capì perché le era stato detto di non farlo.

Liberi di predicare

Dopo l’assassinio di Trujillo arrivarono altri missionari. A poco a poco riuscirono ad abbattere il pregiudizio che c’era nei confronti dei Testimoni di Geova.

Affermano la loro presenza

Nella Repubblica Dominicana la predicazione proseguì nonostante il caos politico. I Testimoni non avevano intenzione di fermarsi. Cosa lo rese evidente?

Servono più proclamatori

La storia del popolo di Geova nella Repubblica Dominicana sarebbe incompleta se non si parlasse dei tanti Testimoni che vi si sono trasferiti per predicare.

Amano i loro fratelli

Quando nel 1998 l’uragano George ha colpito la Repubblica Dominicana, con i loro sforzi i Testimoni hanno recato sollievo a molti e dato lode a Geova Dio.

Si fa fronte alla crescita

Mentre crescevano di numero, cosa fecero i Testimoni di Geova per avere strutture a sufficienza per l’adorazione e fratelli maturi che guidassero l’opera?

Il creolo di Haiti

I Testimoni di Geova portano il messaggio del Regno a chi parla creolo di Haiti. Si formano nuove congregazioni e si tengono corsi di lingua.

Terremoto ad Haiti

La filiale dei Testimoni di Geova della Repubblica Dominicana diede inizio a una massiccia operazione di soccorso dopo il terremoto di Haiti del 2010. I volontari furono tantissimi.

Prospettive entusiasmanti

La predicazione nella Repubblica Dominicana ha avuto notevoli sviluppi rispetto ai suoi inizi nel 1945. C’è ogni ragione per essere ottimisti circa il futuro.

Geova ha raggiunto il cuore di tante persone

Nel periodo in cui Leonardo Amor era a La Vega, nessuno si interessò alla verità della Bibbia. Sarebbe mai cambiata la condizione di cuore delle persone?

Ventidue persone lasciarono la Chiesa

Si diceva che i Testimoni di Geova stessero fuorviando la gente con “insegnamenti diabolici”. Al contrario, i Testimoni usavano la Bibbia per dare risposte soddisfacenti alle domande delle persone.

Da attivista ateo a servitore di Dio

Juan Crispín era ateo e pensava che con la rivoluzione si potesse cambiare il mondo. Come avvenne la trasformazione da ateo a servitore di Dio?

Il primo sordo ad accettare la verità

José Pérez fu il primo Testimone sordo della Repubblica Dominicana. Come fece ad “ascoltare” il messaggio della Bibbia e a capirne appieno gli insegnamenti?

Ha trovato uno scopo nella vita

José Estévez e la sua famiglia hanno trovato un vero scopo nella vita. Come hanno sperimentato di persona che Geova mantiene la sua parola?

Volevo smettere di servire Dio

Sebbene Martín Paredes studiasse per diventare prete, voleva smettere di servire Dio. In che modo un libro preso in prestito gli fece cambiare idea?