Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

Annuario dei Testimoni di Geova del 2014

 ASPETTI SALIENTI DELL’ANNO PASSATO

Ultime dal mondo

Ultime dal mondo

La polizia li aiutò a scaricare i blocchetti

A Kutaisi, la seconda città della Georgia, per 13 anni le assemblee sono state tenute in un vecchio e fatiscente stabilimento per la produzione di champagne. Per evitare che la pioggia cadesse sui presenti, al di sopra dei posti a sedere venivano appesi teloni di plastica. Ora i fratelli hanno un’adeguata Sala del Regno all’aperto, che si può ampliare in occasione delle assemblee. Durante i lavori di costruzione, 50 volontari stavano scaricando blocchetti di cemento da un camion quando alcuni poliziotti passarono a vedere cosa stesse succedendo. Colpiti dalla gioia e dalla buona lena dei volontari, gli agenti li lodarono e poi li aiutarono a scaricare i blocchetti. Dissero ai fratelli di chiamarli se qualcuno li avesse infastiditi e promisero che  sarebbero stati presenti alla prima assemblea nella nuova Sala.

Ha venduto la sua bicicletta

Malachi, un anziano che vive nel Burundi, si guadagnava da vivere coltivando un terreno e trasportando carichi sulla sua bicicletta. Per dare una mano nei lavori di costruzione della locale Sala del Regno, Malachi decise di essere presente al cantiere tutti i giorni. Per riuscirci aveva però bisogno di denaro per provvedere il necessario alla sua famiglia durante i due mesi dei lavori. Pensò perciò di vendere la sua bicicletta e diede una parte del denaro alla moglie per le necessità della famiglia; il resto lo mise nella cassetta delle contribuzioni. Grazie al suo impegno, ricevette un buon addestramento dai servitori addetti alla costruzione della Sala del Regno. Terminata la costruzione della Sala, Malachi trovò lavoro presso un cantiere perché aveva dato prova di essere un muratore molto abile. Nel frattempo è anche riuscito a comprarsi un’altra bicicletta.

Hanno voluto dare una mano

La costruzione di Sale del Regno in zone remote del Malawi presenta ostacoli non indifferenti. Nello scorso anno di servizio ne è stata costruita una in una zona dove le strade sono particolarmente dissestate. Servendosi di veicoli a trazione integrale, alcuni fratelli della filiale hanno trasportato i materiali da costruzione fino al cantiere. I fratelli del posto hanno detto che l’interesse mostrato dalla comunità è stato notevole. Molti non Testimoni si sono offerti di aiutare e hanno lavorato fino a tardi per scaricare sabbia, pietre, sacchi di cemento e rivestimenti in ferro per il tetto. In alcuni momenti il numero di volontari non Testimoni superava addirittura quello dei Testimoni! Colpiti dall’impegno profuso dai fratelli per  costruire luoghi di adorazione dignitosi in zone sperdute come le loro, quelle persone hanno voluto dare una mano.

I bambini hanno venduto caramelle

Una coppia di pionieri speciali della Costa d’Avorio studia la Bibbia in beté, la lingua locale, insieme a una famiglia con dieci figli. Nel maggio 2013 si doveva tenere la prima assemblea in beté nella città di Daloa, e la famiglia voleva essere presente al gran completo. Il costo del viaggio di andata e ritorno era però di 800 franchi CFA (1,20 euro) a persona e il padre non poteva permettersi quella spesa per tutti. Deciso ad assistere all’assemblea, gli venne un’idea: diede 300 franchi CFA (45 centesimi di euro) alla figlia maggiore e le suggerì di vendere caramelle mou. La figlia seguì l’indicazione del padre e riuscì a guadagnare abbastanza per pagarsi il viaggio. Il padre diede la stessa somma agli altri figli, così che ciascuno potesse vendere le caramelle e raggranellare il denaro necessario per affrontare la spesa. Alla fine, insieme ad alcuni altri, la famiglia riuscì ad andare all’assemblea. Furono entusiasti di seguire il programma nella loro lingua!