Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Salmi 60:1-12

SOMMARIO

  • Dio sottomette i nemici

    • “La salvezza che viene dall’uomo è vana” (11)

    • “Da Dio otterremo potenza” (12)

Al direttore del coro. Su “Il giglio della testimonianza”. Mictàm.* Di Davide. Per insegnare. Quando combatté contro Àram-Naaràim e Àram-Zoba, e al ritorno Giòab* uccise 12.000 edomiti nella Valle del Sale.+ 60  O Dio, ci hai respinto; hai sbaragliato le nostre linee di difesa.+ Eri adirato con noi; ora però accoglici di nuovo.   Hai fatto tremare la terra, l’hai squarciata. Ripara le sue brecce, perché sta per crollare.   Hai permesso che il tuo popolo soffrisse duramente. Ci hai dato da bere vino che ci fa barcollare.+   Da’* un segnale a quelli che ti temono,perché fuggano e schivino le frecce. (Sela)   Salvaci con la tua destra e rispondici,affinché quelli che tu ami possano essere liberati.+   Dio ha parlato nella sua santità:* “Esulterò; darò Sìchem in eredità+e misurerò la Valle* di Succòt.+   Gàlaad appartiene a me, come pure Manasse;+Èfraim è l’elmo* della mia testa,e Giuda il mio bastone da comandante.+   Mòab è il catino in cui mi lavo;+su Èdom getterò il mio sandalo;+sulla Filistèa urlerò in trionfo”.+   Chi mi condurrà alla città assediata?* Chi mi guiderà fino a Èdom?+ 10  Non sarai forse tu, o Dio, che ci hai respinto,tu, o nostro Dio, che non esci più con i nostri eserciti?+ 11  Aiutaci nei momenti difficili,perché la salvezza che viene dall’uomo è vana.+ 12  Da Dio otterremo potenza,+ed egli calpesterà i nostri avversari.+

Note in calce

O “Iòab”.
O forse “hai dato”.
O forse “dal suo luogo santo”.
O “Bassopiano”.
Lett. “fortezza”.
O forse “fortificata”.