Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al sommario

Salmi 130:1-8

SOMMARIO

  • “Dalle profondità ti invoco”

    • “Se tu tenessi conto degli errori” (3)

    • “Presso di te c’è vero perdono” (4)

    • “Ansiosamente attendo Geova” (6)

Canto delle ascese. 130  Dalle profondità ti invoco, o Geova.+   O Geova, ascolta la mia voce. I tuoi orecchi prestino attenzione alle mie suppliche.   Se tu tenessi conto* degli errori, o Iah,*chi potrebbe stare in piedi, o Geova?+   Presso di te c’è vero perdono,+perché tu sia riverito.*+   Spero in Geova,spero in lui con tutto me stesso,*e attendo la sua parola.*   Ansiosamente attendo* Geova,+più che le guardie il mattino,+più che le guardie il mattino!   Israele continui ad attendere Geova,perché Geova è leale nel suo amore,+e grande è il suo potere di riscattare.   Egli riscatterà Israele da tutti i suoi errori.

Note in calce

O “guardassi”.
“Iah” (o “Jah”, “Yah”) è una forma abbreviata del nome Geova.
Lett. “temuto”.
O “la mia anima spera in lui”.
O “spero nella sua promessa”.
O “la mia anima attende”.