Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al sommario

Salmi 129:1-8

SOMMARIO

  • Attaccato ma non sconfitto

    • Quelli che odiano Sion saranno svergognati (5)

Canto delle ascese. 129  “Mi hanno sempre attaccato sin dalla mia giovinezza...”+ (dica ora Israele)   “mi hanno sempre attaccato sin dalla mia giovinezza,+ma non mi hanno sconfitto.+   Gli aratori hanno arato sul mio dorso,+hanno fatto lunghi solchi”.   Ma Geova è giusto;+ha tagliato a pezzi le funi dei malvagi.+   Saranno svergognati e fuggiranno coperti di disonoretutti quelli che odiano Sìon.+   Diverranno come erba sui tettiche si secca prima di essere strappata via,   che non riempie la mano del mietitorené le braccia di chi raccoglie covoni.   I passanti non diranno: “La benedizione di Geova sia su di voi. Vi benediciamo nel nome di Geova”.

Note in calce