Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al sommario

Salmi 122:1-9

SOMMARIO

  • Preghiera per la pace di Gerusalemme

    • La gioia di andare alla casa di Geova (1)

    • “Una città compatta e unita” (3)

Canto delle ascese. Di Davide. 122  Mi rallegrai quando mi dissero: “Andiamo alla casa di Geova”.+   E ora i nostri piedi stannodentro le tue porte, o Gerusalemme.+   Gerusalemme è costruitacome una città compatta e unita,+   a cui sono salite le tribù,le tribù di Iah,*secondo la norma* data a Israele,per rendere grazie al nome di Geova.+   Lì infatti furono posti i troni per il giudizio,+i troni della casa di Davide.+   Chiedete pace per Gerusalemme.+ Quelli che ti amano, o città, saranno al sicuro.   Continui a esserci pace dentro i tuoi bastioni,*sicurezza dentro le tue torri fortificate.   Per amore dei miei fratelli e dei miei amici dirò: “Ci sia pace dentro di te”.   Per amore della casa di Geova nostro Dio+cercherò il tuo bene.

Note in calce

“Iah” (o “Jah”, “Yah”) è una forma abbreviata del nome Geova.
O “rammemoratore”.
O “mura fortificate”.