Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Rivelazione a Giovanni (Apocalisse) 12:1-17

SOMMARIO

  • La donna, il figlio maschio e il dragone (1-6)

  • Michele combatte il dragone (7-12)

    • Il dragone viene gettato sulla terra (9)

    • Il Diavolo sa di avere poco tempo (12)

  • Il dragone perseguita la donna (13-17)

12  Poi in cielo apparve un segno straordinario: una donna+ vestita del sole, con la luna sotto i piedi e una corona di 12 stelle sulla testa.  Era incinta, e gridava per le doglie e il travaglio del parto.  Ed ecco, apparve un altro segno in cielo: un gran dragone+ rosso fuoco con 7 teste e 10 corna, e sulle teste 7 diademi;  la sua coda trascinava un terzo delle stelle+ del cielo, e le scagliò sulla terra.+ Il dragone stava davanti alla donna, prossima al parto, per divorare il bambino non appena lo avesse partorito.  La donna diede alla luce un figlio,+ un maschio, che deve governare* tutte le nazioni con una verga di ferro.+ Il bambino fu rapito e portato presso Dio e il suo trono.  La donna invece fuggì nel deserto, dove ha un posto preparato da Dio e dove viene nutrita per 1.260 giorni.+  E scoppiò una guerra in cielo: Michele*+ e i suoi angeli combatterono contro il dragone, e il dragone e i suoi angeli combatterono  ma non vinsero,* e in cielo non ci fu più posto per loro.  Così il gran dragone,+ l’antico serpente,+ colui che è chiamato Diavolo+ e Satana,+ che svia l’intera terra abitata,+ fu gettato giù; fu gettato sulla terra,+ e i suoi angeli con lui. 10  E sentii in cielo una voce possente che diceva: “Ora sono giunti la salvezza,+ la potenza, il Regno del nostro Dio+ e l’autorità del suo Cristo, perché è stato gettato giù l’accusatore dei nostri fratelli, che li accusa giorno e notte davanti al nostro Dio!+ 11  Ma loro lo hanno vinto+ grazie al sangue dell’Agnello+ e alla parola della loro testimonianza,+ e non hanno amato la propria anima*+ neppure di fronte alla morte. 12  Perciò gioite, cieli, e voi che vi dimorate! Ma guai a voi, terra e mare,+ perché il Diavolo è sceso da voi pieno di rabbia, sapendo di avere poco tempo!”+ 13  Quando vide che era stato gettato sulla terra,+ il dragone si mise a perseguitare la donna+ che aveva dato alla luce il figlio maschio. 14  Ma alla donna furono date le due ali della grande aquila+ così che potesse volare nel deserto, nel luogo preparato per lei, dove viene nutrita per un tempo, dei tempi e la metà di un tempo,*+ lontano dal serpente. 15  E dalla bocca il serpente vomitò dietro alla donna un fiume d’acqua per farla annegare. 16  Ma la terra venne in aiuto della donna: aprì la bocca e inghiottì il fiume che il dragone aveva vomitato dalla sua bocca. 17  Così il dragone si infuriò con la donna e se ne andò a far guerra ai rimanenti della discendenza* di lei,+ quelli che osservano i comandamenti di Dio e hanno il compito di rendere testimonianza riguardo a Gesù.+

Note in calce

Lett. “pascere”.
Significa “Chi è simile a Dio?”
O forse “ma esso [il dragone] fu vinto”.
O “vita”. Vedi Glossario, “anima”.
Cioè tre tempi e mezzo.
Lett. “seme”.