Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al sommario

Michea 6:1-16

SOMMARIO

  • Causa di Dio contro Israele (1-5)

  • Cosa richiede Geova? (6-8)

    • Giustizia, lealtà, modestia (8)

  • Colpa e punizione di Israele (9-16)

6  Ascoltate, vi prego, ciò che Geova dice. Preparatevi a presentare una causa davanti ai monti,e odano i colli la vostra voce.+   Ascoltate, o monti, la causa di Geova,voi, solide fondamenta della terra,+perché Geova ha una causa con il suo popolo;è con Israele che ha una controversia:+   “Popolo mio, che cosa ti ho fatto? In che modo ti ho stancato?+ Testimonia contro di me.   Io ti feci uscire dal paese d’Egitto,+ti riscattai dalla casa di schiavitù;+mandai davanti a te Mosè, Aronne e Miriam.+   Popolo mio, ricorda, ti prego, ciò che propose Bàlac, re di Mòab,+e ciò che gli rispose Bàlaam, figlio di Beòr,+ciò che ebbe luogo da Sittìm+ a Ghìlgal,+così che tu riconosca i giusti atti di Geova”.   Con che cosa mi presenterò a Geova? Con che cosa mi inchinerò a Dio che è nei cieli? Mi presenterò a lui con olocausti,*con vitelli di un anno?+   Si compiacerà Geova di migliaia di montoni,di decine di migliaia di fiumi d’olio?+ Darò il mio primogenito per la mia ribellione,il frutto del mio ventre per il mio peccato?*+   Egli ti ha spiegato, o uomo, ciò che è bene. E che cosa richiede da te Geova,se non di praticare la giustizia,*+ di amare la lealtà*+e di camminare con modestia+ insieme al tuo Dio?+   La voce di Geova grida alla città;chi è saggio temerà il tuo nome. Prestate attenzione al bastone del castigo e a chi l’ha stabilito.+ 10  Ci sono ancora nella casa del malvagio i tesori di malvagitàe l’efa* scarsa, che è una cosa detestabile? 11  Posso essere moralmente puro* con bilance truccate,*con un sacchetto di pesi di pietra disonesti?+ 12  I ricchi della città sono pieni di violenza,e i suoi abitanti mentono;+la lingua della loro bocca è ingannevole.+ 13  “Per questo io ti colpirò e ti ferirò,+rendendoti desolato a causa dei tuoi peccati. 14  Mangerai ma non ti sazierai;ti sentirai vuoto.+ Ciò che porterai via non riuscirai a metterlo al sicuro,e ciò che avrai messo al sicuro lo consegnerò alla spada. 15  Seminerai, ma non mieterai. Spremerai le olive, ma non ne userai l’olio;pigerai l’uva, ma non berrai vino.+ 16  Voi seguite infatti i decreti di Omri e tutte le pratiche della casa di Àcab,+e agite in base ai loro consigli. Per questo farò di te qualcosa di cui inorridiree degli abitanti della città qualcosa da deridere,*+e subirai il disprezzo dei popoli”.+

Note in calce

O “per il peccato della mia anima”.
O “essere giusto”.
O “essere buono e leale nell’amore che mostri”. Lett. “amare l’amore leale”.
O “essere innocente”.
O “malvagie”.
Lett. “a cui fischiare”.