Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al sommario

Michea 4:1-13

SOMMARIO

  • Innalzato il monte di Geova (1-5)

    • Spade trasformate in vomeri (3)

    • “Cammineremo nel nome di Geova” (5)

  • Sion resa di nuovo forte (6-13)

4  Nella parte finale dei giorni*il monte della casa di Geova+sarà posto solidamente al di sopra della cima dei montie sarà innalzato al di sopra dei colli,e i popoli vi affluiranno.+   Molte nazioni verranno e diranno: “Venite, saliamo al monte di Geovae alla casa dell’Iddio di Giacobbe.+ Egli ci insegnerà le sue vie,e noi cammineremo nei suoi sentieri”. Da Sìon infatti uscirà la legge,*e da Gerusalemme la parola di Geova.   Egli sarà giudice fra molti popoli+e metterà le cose a posto* per potenti nazioni lontane. Trasformeranno le loro spade in vomeri*e le loro lance in falcetti* per potare.+ Le nazioni non alzeranno la spada l’una contro l’altra,né impareranno più la guerra.+   Siederanno* ognuno sotto la sua vite e sotto il suo fico,+e nessuno li spaventerà,+perché la bocca di Geova degli eserciti ha parlato.   Tutti i popoli cammineranno ognuno nel nome del suo dio,ma noi cammineremo nel nome di Geova nostro Dio+ per sempre, per l’eternità.   “In quel giorno”, dichiara Geova,“raccoglierò gli zoppi*e radunerò i dispersi,+insieme a coloro che ho trattato con severità.   Farò degli zoppi coloro che rimarranno,+e di chi è lontano una nazione potente;+e Geova regnerà su di loro dal monte Sìon,da allora e per sempre.   Quanto a te, o torre del gregge,colle della figlia di Sìon,+a te tornerà, tornerà la sovranità di prima,+il regno che appartiene alla figlia di Gerusalemme.+   Ora perché urli così forte? Sei forse senza re,o è morto il tuo consigliere,che ti prendono dolori come quelli di una donna che partorisce?+ 10  Contorciti e lamentati, o figlia di Sìon,come una donna che partorisce,poiché ora lascerai la città per risiedere nei campi. Andrai fino a Babilonia,+e là sarai liberata;+là Geova ti riscatterà dalla mano dei tuoi nemici.+ 11  Ora si raduneranno contro di te molte nazioni;diranno: ‘Sia profanata,e i nostri occhi vedano ciò che Sìon subirà!’ 12  Ma non conoscono i pensieri di Geova,non comprendono il suo proposito;*egli le radunerà sull’aia come una fila di spighe appena falciate. 13  Alzati e trebbia, o figlia di Sìon,+poiché cambierò le tue corna in ferro,e cambierò i tuoi zoccoli in rame,e tu ridurrai in polvere molti popoli.+ Destinerai i loro guadagni illeciti a Geova,e le loro ricchezze al vero Signore dell’intera terra”.+

Note in calce

O “negli ultimi giorni”.
O “insegnamento”.
O “correggerà le cose”.
Il vomere è una delle lame dell’aratro.
O “cesoie”.
O “dimoreranno”.
O “colei che zoppicava”.
O “consiglio”.