Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al sommario

Isaia 28:1-29

SOMMARIO

  • Guai agli ubriaconi di Efraim! (1-6)

  • I sacerdoti e i profeti di Giuda barcollano (7-13)

  • “Un patto con la morte” (14-22)

    • Una preziosa pietra angolare in Sion (16)

    • L’“insolito lavoro” di Geova (21)

  • Illustrata la saggia disciplina di Geova (23-29)

28  Guai alla vistosa* corona* degli ubriaconi di Èfraim+e all’effimero fiore della sua gloriosa bellezzache sta in cima alla fertile valle di quelli che sono sopraffatti dal vino!   Ecco, Geova ha qualcuno forte e potente. Come una micidiale grandinata, una burrasca devastante,come una tempesta di piogge torrenziali,questi la getterà a terra con violenza.   Le vistose* corone degli ubriaconi di Èfraimsaranno calpestate sotto i piedi.+   E l’effimero fiore della sua gloriosa bellezzache sta in cima alla fertile vallesarà come il fico primaticcio che precede l’estate:quando qualcuno lo trova, lo inghiotte non appena ce l’ha in mano.  Quel giorno Geova degli eserciti diverrà una magnifica corona e una splendida ghirlanda per quelli che rimarranno del suo popolo.+  Diverrà uno spirito di giustizia per chi siede in giudizio e una fonte di potenza per quelli che respingono l’assalto alla porta.+   E anche questi si smarriscono a causa del vino,barcollano per le bevande forti:sacerdote e profeta si smarriscono a causa della bevanda forte. Il vino li confonde,e barcollano per effetto della bevanda forte;le loro visioni li sviano,e sbagliano nell’emettere giudizi.+   Le loro tavole sono piene di disgustoso vomito,non c’è un posto pulito.   “A chi vuole insegnare,e a chi vuole spiegare il messaggio? A bambini appena svezzati,appena staccati dal seno? 10  Infatti è sempre ‘comando su comando, comando su comando,corda per misurare su corda per misurare, corda per misurare su corda per misurare,*+un po’ qui, un po’ là’”. 11  Ebbene, mediante quelli che balbettano e in una lingua straniera egli parlerà a questo popolo.+ 12  Una volta aveva detto loro: “Questo è il luogo in cui riposare. Fate riposare lo stanco. Questo è il luogo in cui ristorarsi”. Ma si sono rifiutati di ascoltare.+ 13  Per loro dunque la parola di Geova sarà: “Comando su comando, comando su comando,corda per misurare su corda per misurare, corda per misurare su corda per misurare,*+un po’ qui, un po’ là”,così che camminandoinciamperanno, cadranno all’indietro e si feriranno,e saranno intrappolati e catturati.+ 14  Udite perciò la parola di Geova,uomini arroganti che governate questo popolo a Gerusalemme, 15  voi che dite: “Abbiamo concluso un patto con la morte,+e abbiamo stretto un accordo* con la Tomba.* Quando la violenta inondazione sopraggiungerà,non arriverà fino a noi,perché abbiamo fatto di una menzogna il nostro rifugioe ci siamo nascosti nella falsità”.+ 16  Questo è dunque ciò che il Sovrano Signore Geova dice: “Ecco, io pongo come fondamento in Sìon una pietra provata,+la preziosa pietra angolare+ di un fondamento sicuro.+ Nessuno che eserciti fede sarà in preda al panico.+ 17  E farò del diritto la corda per misurare+e della giustizia la livella.*+ La grandine spazzerà via il rifugio delle menzognee le acque inonderanno il nascondiglio. 18  Il vostro patto con la morte sarà scioltoe il vostro accordo con la Tomba* non resisterà.+ Quando sopraggiungerà,la violenta inondazione vi annienterà. 19  Ogni volta che arriveràvi spazzerà via;+arriverà mattina dopo mattina,di giorno e di notte. Solo il terrore farà capire il messaggio”.* 20  Infatti il letto è troppo corto perché ci si possa stendere,e il lenzuolo è troppo stretto perché ci si possa avvolgere. 21  Geova sorgerà come fece presso il monte Perazìm,si adirerà proprio come nella valle* vicino a Gàbaon,+per compiere la sua opera, la sua strana opera,e per eseguire il suo lavoro, il suo insolito lavoro.+ 22  E ora non fatevi beffe,+affinché le vostre catene* non vengano strette ancora di più,perché ho udito dal Sovrano Signore, Geova degli eserciti,che è stato deciso lo sterminio di tutto il paese.*+ 23  Prestate orecchio e ascoltate la mia voce;fate attenzione e ascoltate ciò che dico. 24  Il contadino ara forse tutto il giorno prima di seminare? Rompe e frantuma il terreno in continuazione?+ 25  Una volta che ne ha spianato la superficie,non vi semina il cumino nero e il cumino? Non vi pianta il frumento, il miglio e l’orzo nei rispettivi postie il farro*+ ai margini? 26  Egli gli insegna ciò che è giusto;*il suo Dio lo istruisce.+ 27  Infatti non si trebbia il cumino nero con la trebbia*+né si fa passare il rullo della trebbia sul cumino. Piuttosto il cumino nero si batte con la verga,e il cumino con il bastone. 28  Il frumento viene forse ridotto in polvere? No, non viene trebbiato all’infinito;+quando gli si fa passare sopra il rullo della trebbia tirato dai cavalli,non lo si riduce in polvere.+ 29  Anche questo proviene da Geova degli eserciti,il cui proposito* è meravigliosoe le cui opere* sono grandi.+

Note in calce

O “superba”, “arrogante”.
A quanto pare la capitale Samarìa.
O “superbe”, “arroganti”.
O “regola su regola, regola su regola”.
O “regola su regola, regola su regola”.
O forse “abbiamo avuto una visione”.
O “Scèol”, cioè il luogo simbolico in cui si trovano i morti. Vedi Glossario.
O “filo a piombo”.
O “Scèol”, cioè il luogo simbolico in cui si trovano i morti. Vedi Glossario.
O forse “Quando capiranno, saranno colti da puro terrore”.
O “bassopiano”.
O “legami”.
O “dell’intera terra”.
O “spelta”.
O “lo disciplina (castiga) secondo ciò che è giusto”.
Vedi Glossario, “trebbiatura”.
O “consiglio”.
O “la cui saggezza”.