Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al sommario

Atti degli Apostoli 6:1-15

SOMMARIO

  • Scelti sette uomini per distribuire cibo (1-7)

  • Stefano accusato di bestemmia (8-15)

6  In quei giorni, mentre i discepoli aumentavano, i giudei di lingua greca iniziarono a lamentarsi contro i giudei di lingua ebraica, perché le loro vedove venivano trascurate nella distribuzione quotidiana.+  Allora i Dodici riunirono la moltitudine dei discepoli e dissero: “Non è bene* che noi lasciamo la parola di Dio per servire cibo alle tavole.+  Quindi, fratelli, scegliete fra voi sette uomini con una buona reputazione,*+ pieni di spirito e sapienza,+ e noi li incaricheremo di occuparsi di questa faccenda necessaria.+  Quanto a noi, ci dedicheremo alla preghiera e al ministero della parola”.  Quello che dissero piacque a tutti quanti. Allora scelsero Stefano, uomo pieno di fede e spirito santo, insieme a Filippo,+ Pròcoro, Nicànore, Timóne, Pàrmena e Nicolào, proselito di Antiòchia.  Li portarono dagli apostoli, che, dopo aver pregato, posero su di loro le mani.+  Così la parola di Dio si diffondeva,+ e il numero dei discepoli cresceva moltissimo+ a Gerusalemme; anche un gran numero di sacerdoti accettava la fede.+  Ora Stefano, pieno di favore divino e potenza, compiva grandi prodigi* e segni in mezzo al popolo.  Tuttavia alcuni uomini della cosiddetta Sinagoga dei Liberti, insieme ad alcuni cirenei e alessandrini e ad altri della Cilìcia e dell’Asia, vennero a discutere con Stefano, 10  ma non riuscivano a resistere alla sapienza e allo spirito con cui lui parlava.+ 11  Allora istigarono di nascosto degli uomini perché dicessero: “Lo abbiamo sentito dire cose blasfeme contro Mosè e contro Dio”. 12  E aizzarono il popolo, gli anziani e gli scribi; quindi gli piombarono addosso, lo presero con la forza e lo portarono davanti al Sinedrio. 13  Presentarono falsi testimoni, che dissero: “Quest’uomo non smette di dire cose contro questo luogo santo e contro la Legge. 14  Per esempio, lo abbiamo sentito dire che questo Gesù il Nazareno abbatterà questo luogo e cambierà le usanze che Mosè ci ha tramandato”. 15  Mentre tutti quelli seduti nel Sinedrio lo fissavano, videro che la sua faccia era come quella di un angelo.

Note in calce

O “giusto”. Lett. “piacevole”.
O “di cui si rende buona testimonianza”.
O “portenti”.