Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Prima lettera di Pietro 5:1-14

SOMMARIO

  • Gli anziani devono pascere il gregge di Dio volentieri (1-4)

  • Esortazione a essere umili e a stare in guardia (5-11)

    • Gettare tutte le preoccupazioni su Dio (7)

    • Il Diavolo è come un leone ruggente (8)

  • Parole conclusive (12-14)

5  Perciò, essendo un anziano anch’io, testimone delle sofferenze del Cristo e partecipe della gloria che dev’essere rivelata,+ do agli anziani fra voi questa esortazione:  pascete il gregge di Dio+ affidato alle vostre cure, prestando servizio come sorveglianti,* non per forza, ma volentieri davanti a Dio,+ né per amore di guadagni disonesti,+ ma con entusiasmo,  né spadroneggiando su quelli che sono l’eredità di Dio,+ ma diventando esempi per il gregge.+  E quando sarà reso manifesto il capo pastore,+ riceverete la corona* della gloria che non appassisce.+  Allo stesso modo voi che siete più giovani siate sottomessi a chi è più anziano di voi.*+ Ma rivestitevi* tutti di umiltà* nei confronti degli altri, perché Dio si oppone ai superbi, ma mostra immeritata bontà* agli umili.+  Umiliatevi, perciò, sotto la potente mano di Dio, affinché egli vi esalti a tempo debito,+  mentre gettate su di lui tutte le vostre preoccupazioni,*+ perché egli ha cura di voi.+  Mantenetevi assennati,* state in guardia.+ Il vostro avversario, il Diavolo, va in giro come un leone ruggente, cercando di divorare qualcuno.*+  Ma voi prendete posizione contro di lui,+ saldi nella fede, sapendo che tutti i vostri fratelli* nel mondo stanno affrontando lo stesso tipo di sofferenze.+ 10  Comunque, dopo che avrete sofferto per un po’, l’Iddio di ogni immeritata bontà,* che vi ha chiamato alla sua gloria eterna+ in Cristo, completerà egli stesso il vostro addestramento. Vi renderà saldi,+ vi renderà forti,+ vi porrà su solide fondamenta. 11  A lui vada il potere per sempre. Amen. 12  Tramite Silvano,*+ che considero un fratello fedele, vi ho scritto poche parole per incoraggiarvi e per assicurarvi che questa è la vera immeritata bontà* di Dio. Mantenetevi saldi in essa. 13  Colei che è a Babilonia, eletta come voi, vi manda i suoi saluti, e anche Marco,+ mio figlio. 14  Salutatevi gli uni gli altri con un bacio fraterno.* Pace a tutti voi che siete uniti a Cristo.

Note in calce

O “sorvegliandolo”.
O “ghirlanda”.
O “agli anziani”.
O “cingetevi”.
O “modestia di mente”.
O “ansietà”.
O “sobri”.
O “cercando qualcuno da divorare”.
O “l’intera associazione dei vostri fratelli”.
Chiamato anche Sila.
Lett. “bacio d’amore”.