Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture (edizione per lo studio)

Salmi 16:1-11

Mictàm* di Davide. 16  Proteggimi, o Dio, perché mi sono rifugiato in te.+   Ho detto a Geova: “Tu sei Geova; da te proviene ogni mio bene.   E i santi che sono sulla terra,i maestosi, mi recano grande gioia”.+   Quelli che corrono dietro ad altri dèi moltiplicano le loro sofferenze.+ Non verserò mai le loro libagioni* di sangue,e le mie labbra non menzioneranno mai i loro nomi.+   Geova è la mia porzione, la mia parte assegnata+ e il mio calice.+ Tu custodisci la mia eredità.   Mi sono toccati* luoghi deliziosi. Sono contento della mia eredità!+   Loderò Geova, che mi ha consigliato.+ Anche di notte i miei più profondi pensieri* mi correggono.+   Tengo di continuo Geova davanti a me.+ Non sarò mai scosso,* perché egli è alla mia destra.+   Perciò il mio cuore si rallegra,tutto il mio essere* è gioiosoe io vivo* al sicuro, 10  perché tu non mi lascerai* nella Tomba.*+ Non permetterai che il tuo leale veda la fossa.*+ 11  Mi fai conoscere il sentiero della vita.+ C’è immensa gioia alla tua presenza,*+felicità* alla tua destra per sempre.

Note in calce

O “mi sono stati misurati”.
O “più intime emozioni”. Lett. “reni”.
O “non vacillerò mai”.
Lett. “la mia gloria”.
O “la mia carne vive”.
O “non abbandonerai la mia anima”.
O “Scèol”, cioè il luogo simbolico in cui si trovano i morti. Vedi Glossario.
O forse “subisca la corruzione (decomposizione)”.
Lett. “con la tua faccia”.
O “piacevolezza”.

Approfondimenti

Galleria multimediale