Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture (edizione per lo studio)

Salmi 115:1-18

115  Non a noi, o Geova, non a noi,*ma al tuo nome da’ gloria,+a motivo del tuo amore leale e della tua fedeltà.+   Perché le nazioni dovrebbero dire: “Dov’è il loro Dio?”+   Il nostro Dio è nei cieli;fa qualunque cosa egli desideri.   I loro idoli sono argento e oro,opera delle mani dell’uomo.+   Hanno bocca, ma non possono parlare;+hanno occhi, ma non possono vedere;   hanno orecchie, ma non possono sentire;hanno naso, ma non possono odorare;   hanno mani, ma non possono toccare;hanno piedi, ma non possono camminare.+ La loro gola non emette alcun suono.+   Proprio come loro diverranno quelli che li fanno,+e tutti quelli che in loro confidano.+   O Israele, confida in Geova.+ (Egli è il loro aiuto e il loro scudo!)+ 10  O casa di Aronne,+ confida in Geova. (Egli è il loro aiuto e il loro scudo!) 11  Voi che temete Geova, confidate in Geova.+ (Egli è il loro aiuto e il loro scudo!)+ 12  Geova si ricorda di noi e ci benedirà;benedirà la casa d’Israele,+benedirà la casa di Aronne. 13  Benedirà quelli che temono Geova,sia i piccoli che i grandi. 14  Geova vi farà crescere,farà crescere voi e i vostri figli.+ 15  Siate benedetti da Geova,+colui che ha fatto cielo e terra.+ 16  Quanto ai cieli, appartengono a Geova,+ma la terra l’ha data ai figli degli uomini.+ 17  Non sono i morti a lodare Iah,+né quelli che scendono nel silenzio della morte.*+ 18  Ma noi loderemo Iah,ora e per sempre. Lodate Iah!*

Note in calce

O “a noi non appartiene nulla, o Geova, a noi non appartiene nulla”.
Lett. “nel silenzio”.
O “Alleluia!” “Iah” (o “Jah”, “Yah”) è una forma abbreviata del nome Geova.

Approfondimenti

Galleria multimediale