Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture (edizione per lo studio)

Salmi 108:1-13

Canto. Melodia di Davide. 108  Il mio cuore è saldo, o Dio. Con tutto me stesso* canterò e suonerò melodie.+   Strumento a corda, cetra, destatevi.+ Sarò io a destare l’aurora.   Ti loderò fra i popoli, o Geova,ti canterò lodi* fra le nazioni,   perché il tuo amore leale è grande,arriva fino ai cieli,+e la tua fedeltà fino alle nuvole.   O Dio, sii esaltato al di sopra dei cieli,e la tua gloria risplenda su tutta la terra!+   Salvaci con la tua destra e rispondimi,affinché quelli che tu ami possano essere liberati.+   Dio ha parlato nella sua santità:* “Esulterò; darò Sìchem+ in ereditàe misurerò la Valle* di Succòt.+   Gàlaad+ appartiene a me, come pure Manasse;Èfraim è l’elmo* della mia testa,+e Giuda il mio bastone da comandante.+   Mòab è il catino in cui mi lavo;+su Èdom getterò il mio sandalo;+sulla Filistèa urlerò in trionfo”.+ 10  Chi mi condurrà alla città fortificata? Chi mi guiderà fino a Èdom?+ 11  Non sarai forse tu, o Dio, che ci hai respinto,tu, o nostro Dio, che non esci più con i nostri eserciti?+ 12  Aiutaci nei momenti difficili,+perché la salvezza che viene dall’uomo è vana.+ 13  Da Dio otterremo potenza,+ed egli calpesterà i nostri avversari.+

Note in calce

Lett. “anche la mia gloria”.
O “suonerò melodie”.
O forse “dal suo luogo santo”.
O “Bassopiano”.
Lett. “fortezza”.

Approfondimenti

Galleria multimediale