Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture (edizione per lo studio)

Proverbi 30:1-33

30  L’importante messaggio contenuto nelle parole di Agùr, figlio di Iache, che rivolse a Itièl, a Itièl e a Ucàl.   Sono più ignorante di chiunque altro+e non ho l’intelligenza che un uomo dovrebbe avere.   Non ho imparato la sapienzae non possiedo la conoscenza del Santissimo.   Chi è asceso al cielo e poi ne è disceso?+ Chi ha raccolto il vento nel palmo delle sue mani? Chi ha racchiuso le acque nella sua veste?+ Chi ha stabilito* tutti i confini della terra?+ Sai per caso come si chiama e come si chiama suo figlio?   Tutte le parole di Dio sono pure.*+ Egli è uno scudo per quelli che si rifugiano in lui.+   Non aggiungere nulla alle sue parole+o ti riprenderà,e sarà evidente che hai mentito.   Due cose ti chiedo;non negarmele prima che io muoia.   Allontana da me falsità e menzogna.+ Non darmi né povertà né ricchezza,ma concedimi solo di mangiare il cibo di cui ho bisogno.+   Altrimenti potrei saziarmi e rinnegarti, dicendo: “Chi è Geova?”,+o diventare povero e rubare, disonorando* il nome del mio Dio. 10  Non calunniare un servitore davanti al suo padrone,perché non ti maledica e tu non sia ritenuto colpevole.+ 11  C’è una generazione che maledice suo padree non benedice sua madre.+ 12  C’è una generazione che è pura ai suoi occhi,+ma non si è lavata dal suo sudiciume.* 13  C’è una generazione che ha occhi così superbie uno sguardo così arrogante!+ 14  C’è una generazione che ha denti come spadee mascelle come coltelli,*per divorare i miseri della terrae i poveri del genere umano.+ 15  Le sanguisughe hanno due figlie che gridano: “Ancora! Ancora!” Ci sono tre cose che non si saziano,quattro che non dicono mai: “Basta!” 16  La Tomba*+ e il grembo sterile,il paese senz’acqua e il fuoco che non dice mai: “Basta!” 17  L’occhio che deride il padree che disprezza l’ubbidienza alla madre+lo caveranno i corvi della vallee lo mangeranno gli aquilotti.+ 18  Ci sono tre cose che vanno oltre la mia comprensione,*quattro che non riesco a capire: 19  la via dell’aquila nei cieli,la via del serpente sulla roccia,la via della nave in mare apertoe la via dell’uomo con una ragazza. 20  Questo è il comportamento dell’adultera:mangia e si pulisce la bocca;poi dice: “Non ho fatto niente di male”.+ 21  Ci sono tre cose che scuotono la terra,quattro che la terra non può sopportare: 22  lo schiavo quando regna,+lo stolto quando è sazio, 23  la donna odiosa* quando trova maritoe la serva quando prende il posto* della padrona.+ 24  Ci sono quattro cose che sono tra le più piccole della terra,ma sono istintivamente* sagge:+ 25  le formiche che, pur non essendo creature forti,*durante l’estate si procurano il cibo,+ 26  le procavie*+ che, pur non essendo creature potenti,*fanno la loro dimora sulle rupi,+ 27  le locuste+ che, pur non avendo re,avanzano tutte insieme in formazione,*+ 28  e il geco+ che si aggrappa con le zampeed entra nel palazzo del re. 29  Ci sono tre cose che hanno un passo imponente,quattro che hanno un’andatura maestosa: 30  il leone, il più forte tra gli animali,che non indietreggia davanti a nessuno,+ 31  il levriero, il caproe il re alla testa del suo esercito. 32  Se stoltamente ti sei esaltato+o se hai pensato di farlo,mettiti la mano sulla bocca,+ 33  perché, così come sbattendo il latte si fa il burroe schiacciando il naso si fa uscire il sangue,dando sfogo all’ira si provocano liti.+

Note in calce

Lett. “ha alzato”.
O “purificate nel fuoco”.
O “inveendo contro”.
Lett. “escremento”.
O “coltelli per scannare”.
O “Scèol”, cioè il luogo simbolico in cui si trovano i morti. Vedi Glossario.
O “sono troppo meravigliose per me”.
O “non amata”.
O “soppianta”.
O “straordinariamente”.
Lett. “le formiche, un popolo non forte”.
O “iraci”.
Lett. “le procavie, un popolo non potente”.
O “divise in gruppi”.

Approfondimenti

Galleria multimediale