Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture (edizione per lo studio)

Levitico 8:1-36

8  Geova disse ancora a Mosè:  “Prendi Aronne e i suoi figli,+ le vesti,+ l’olio dell’unzione,+ il toro dell’offerta per il peccato, i due montoni e il cesto del pane senza lievito,+  e riunisci tutta l’assemblea all’ingresso della tenda dell’incontro”.  Quindi Mosè fece proprio come Geova gli aveva comandato, e l’assemblea si riunì all’ingresso della tenda dell’incontro.  Mosè disse all’assemblea: “Questo è ciò che Geova ci ha comandato di fare”.  Fece dunque avvicinare Aronne e i suoi figli e li lavò con acqua.+  Poi fece indossare ad Aronne la tunica,+ lo cinse con la fascia,+ gli fece indossare il manto senza maniche+ e gli mise l’efod,+ fissandolo con la cintura.*+  Sopra gli fece indossare il pettorale+ e mise nel pettorale gli Urìm e i Tummìm.*+  Quindi gli pose sulla testa il turbante+ e sulla parte anteriore del turbante mise la lucente lamina d’oro, il santo segno di dedicazione,*+ proprio come Geova gli aveva comandato. 10  Mosè prese poi l’olio dell’unzione e unse il tabernacolo e tutto ciò che conteneva+ e li consacrò. 11  Ne spruzzò un po’ sull’altare per sette volte e unse l’altare, tutti i suoi utensili e il bacino insieme alla sua base per consacrarli. 12  Infine versò un po’ di olio dell’unzione sulla testa di Aronne e lo unse per consacrarlo.+ 13  Mosè fece ora avvicinare i figli di Aronne; fece indossare loro le tuniche, li cinse con le fasce e mise loro* i copricapi,+ proprio come Geova gli aveva comandato. 14  Quindi portò il toro dell’offerta per il peccato, e Aronne e i suoi figli posero le mani sulla testa del toro.+ 15  Mosè lo scannò, prese il sangue+ con il dito, lo mise sui corni dell’altare da ogni lato e purificò l’altare dal peccato, mentre il resto del sangue lo versò alla base dell’altare. In questo modo lo consacrò perché si potesse fare espiazione su di esso. 16  Poi prese tutto il grasso che era sugli intestini, la membrana grassa del fegato e i due reni con il loro grasso e li fece fumare sull’altare.+ 17  Dopodiché fece bruciare nel fuoco fuori dall’accampamento il resto del toro, la pelle, la carne e lo sterco,+ proprio come Geova gli aveva comandato. 18  Mosè fece allora avvicinare il montone dell’olocausto, e Aronne e i suoi figli posero le mani sulla testa del montone.+ 19  Poi Mosè lo scannò e spruzzò il sangue su tutti i lati dell’altare. 20  Tagliò il montone a pezzi e ne fece fumare la testa, i pezzi e il grasso.* 21  Lavò gli intestini e le zampe con acqua e fece fumare l’intero montone sull’altare. Fu un olocausto come odore gradito.* Fu un’offerta fatta a Geova mediante il fuoco, proprio come Geova aveva comandato a Mosè. 22  Dopo ciò fece avvicinare il secondo montone, il montone dell’insediamento,+ e Aronne e i suoi figli gli posero le mani sulla testa.+ 23  Mosè lo scannò, prese un po’ di sangue e lo mise sul lobo dell’orecchio destro di Aronne, sul pollice della sua mano destra e sull’alluce del suo piede destro. 24  Poi fece venire avanti i figli di Aronne e mise un po’ di sangue sul lobo del loro orecchio destro, sul pollice della loro mano destra e sull’alluce del loro piede destro; il resto del sangue lo spruzzò su tutti i lati dell’altare.+ 25  Prese quindi il grasso, la grassa coda, tutto il grasso che era sugli intestini, la membrana grassa del fegato, i due reni con il loro grasso e la coscia destra.+ 26  Dal cesto del pane senza lievito che era davanti a Geova prese un pane a ciambella senza lievito,+ un pane a ciambella con olio+ e una schiacciata, e li pose sopra i pezzi di grasso e la coscia destra. 27  Dopo ciò mise il tutto sul palmo delle mani di Aronne e dei suoi figli e lo agitò avanti e indietro come offerta agitata davanti a Geova. 28  Poi lo prese dalle loro mani e lo fece fumare sopra l’altare, sull’olocausto. Fu un sacrificio d’insediamento come odore gradito.* Fu un’offerta fatta a Geova mediante il fuoco. 29  Mosè prese dunque il petto e lo agitò avanti e indietro come offerta agitata davanti a Geova.+ Quella fu la porzione del montone dell’insediamento che spettò a Mosè, proprio come Geova gli aveva comandato.+ 30  E Mosè prese un po’ di olio dell’unzione+ e un po’ del sangue che era sull’altare e li spruzzò su Aronne e sulle sue vesti e sui suoi figli e sulle loro vesti. Così consacrò Aronne e le sue vesti e i suoi figli+ e le loro vesti.+ 31  Dopodiché Mosè disse ad Aronne e ai suoi figli: “Fate bollire+ la carne all’ingresso della tenda dell’incontro; la mangerete lì con il pane che è nel cesto dell’insediamento, proprio come mi è stato comandato: ‘Aronne e i suoi figli la mangeranno’.+ 32  Ciò che rimane della carne e del pane lo brucerete nel fuoco.+ 33  Non dovrete allontanarvi dall’ingresso della tenda dell’incontro per sette giorni, finché non siano trascorsi i giorni necessari per completare il vostro insediamento, perché ci vorranno sette giorni per insediarvi come sacerdoti.*+ 34  Geova ha comandato di fare ciò che abbiamo fatto oggi perché si facesse espiazione per voi.+ 35  Starete all’ingresso della tenda dell’incontro giorno e notte per sette giorni+ e adempirete il vostro obbligo verso Geova,+ affinché non moriate; così infatti mi è stato comandato”. 36  E Aronne e i suoi figli fecero tutto ciò che Geova aveva comandato per mezzo di Mosè.

Note in calce

O “cintura di stoffa”.
O “sacro diadema”.
O “avvolse sulla loro testa”.
O “il grasso attorno ai reni”.
O “che placa”, “che calma”. Lett. “riposante”.
O “che placa”, “che calma”. Lett. “riposante”.
Lett. “riempire la vostra mano”.

Approfondimenti

Galleria multimediale