Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture (edizione per lo studio)

Levitico 4:1-35

4  Geova continuò a parlare a Mosè, dicendo:  “Di’ agli israeliti: ‘Nel caso in cui qualcuno* pecchi senza volerlo+ facendo una delle cose che Geova vieta di fare:  “‘Se l’unto sacerdote+ pecca+ e reca così la colpa sul popolo, deve presentare a Geova, per il peccato che ha commesso, un giovane toro sano come offerta per il peccato.+  Porterà il toro davanti a Geova all’ingresso della tenda dell’incontro,+ gli porrà la mano sulla testa e lo scannerà davanti a Geova.+  Quindi l’unto sacerdote+ prenderà parte del sangue del toro e lo porterà dentro la tenda dell’incontro;  e il sacerdote intingerà il dito nel sangue+ e spruzzerà un po’ di sangue sette volte+ davanti a Geova, di fronte alla cortina* del luogo santo.  Il sacerdote, inoltre, metterà un po’ di sangue sui corni dell’altare dell’incenso profumato,+ che è davanti a Geova nella tenda dell’incontro; e verserà il resto del sangue del toro alla base dell’altare degli olocausti,+ che è all’ingresso della tenda dell’incontro.  “‘Quindi toglierà tutto il grasso del toro dell’offerta per il peccato, compreso il grasso che ricopre gli intestini, tutto il grasso che vi aderisce  e i due reni con il grasso su di essi, vicino ai lombi. E insieme ai reni toglierà la membrana grassa del fegato.+ 10  Sono le stesse parti che vengono tolte al toro del sacrificio di comunione.+ Il sacerdote le farà fumare sull’altare degli olocausti. 11  “‘Quanto alla pelle del toro, invece, e a tutta la sua carne, alla testa, alle zampe, agli intestini e allo sterco+ 12  (tutto quello che resta del toro), li farà portare fuori dall’accampamento, in un luogo puro dove si gettano le ceneri,* e li brucerà in un fuoco di legna.+ Devono essere bruciati dove si gettano le ceneri. 13  “‘Se l’intera assemblea d’Israele si rende colpevole di un peccato involontario+ e la congregazione non sa che è stato fatto qualcosa che Geova ha vietato di fare+ 14  ma poi il peccato viene alla luce, la congregazione deve presentare un giovane toro come offerta per il peccato e deve portarlo davanti alla tenda dell’incontro. 15  Gli anziani dell’assemblea porranno le mani sulla testa del toro davanti a Geova, e il toro sarà scannato davanti a Geova. 16  “‘Quindi l’unto sacerdote porterà parte del sangue del toro dentro la tenda dell’incontro. 17  Il sacerdote intingerà il dito nel sangue e ne spruzzerà un po’ per sette volte davanti a Geova, di fronte alla cortina.+ 18  Poi metterà un po’ di sangue sui corni dell’altare+ che è davanti a Geova, nella tenda dell’incontro; e verserà il resto del sangue alla base dell’altare degli olocausti, che è all’ingresso della tenda dell’incontro.+ 19  Toglierà tutto il grasso e lo farà fumare sull’altare.+ 20  Farà con questo toro proprio come ha fatto con l’altro toro dell’offerta per il peccato. È così che farà. E il sacerdote farà espiazione per loro,+ e saranno perdonati. 21  Farà portare il toro fuori dall’accampamento e lo brucerà, proprio come ha bruciato il primo toro.+ È un’offerta per il peccato della congregazione.+ 22  “‘Quando uno dei capi+ pecca senza volerlo facendo una delle cose che Geova suo Dio vieta di fare e si rende colpevole, 23  o si rende conto di aver commesso un peccato violando un comandamento, deve portare come sua offerta un capretto sano, un maschio. 24  Porrà la mano sulla testa del capretto e lo scannerà nel luogo in cui gli olocausti vengono scannati davanti a Geova.+ È un’offerta per il peccato. 25  Il sacerdote prenderà con il dito un po’ del sangue dell’offerta per il peccato e lo metterà sui corni+ dell’altare degli olocausti, e verserà il resto del sangue alla base dell’altare degli olocausti.+ 26  Quindi il sacerdote farà fumare tutto il grasso sull’altare, come il grasso del sacrificio di comunione;+ e farà espiazione per l’uomo, per il peccato che ha commesso, e questi sarà perdonato. 27  “‘Se qualcuno* del popolo pecca senza volerlo e si rende colpevole facendo una delle cose che Geova vieta di fare,+ 28  o si rende conto di aver commesso un peccato, deve portare come sua offerta un capretto sano, una femmina, per il peccato che ha commesso. 29  Porrà la mano sulla testa dell’offerta per il peccato e scannerà l’offerta per il peccato nello stesso luogo degli olocausti.+ 30  Il sacerdote prenderà con il dito un po’ di sangue e lo metterà sui corni dell’altare degli olocausti, e verserà il resto del sangue alla base dell’altare.+ 31  Il sacerdote toglierà tutto il grasso,+ proprio come viene tolto il grasso dal sacrificio di comunione,+ e lo farà fumare sull’altare come odore gradito* a Geova; e il sacerdote farà espiazione per lui, e lui sarà perdonato. 32  “‘Se invece come offerta per il peccato offre un agnello, deve portare una femmina, sana. 33  Porrà la mano sulla testa dell’offerta per il peccato e la scannerà come offerta per il peccato nel luogo in cui vengono scannati gli olocausti.+ 34  Il sacerdote prenderà con il dito un po’ del sangue dell’offerta per il peccato e lo metterà sui corni dell’altare degli olocausti,+ e verserà il resto del sangue alla base dell’altare. 35  Il sacerdote toglierà tutto il grasso proprio come viene tolto il grasso dall’agnello del sacrificio di comunione, e lo farà fumare sull’altare, sopra le offerte fatte a Geova mediante il fuoco;+ e il sacerdote farà espiazione per l’offerente, per il peccato che ha commesso, e questi sarà perdonato.+

Note in calce

O “un’anima”.
O “ceneri grasse”, cioè impregnate del grasso dei sacrifici.
O “un’anima”.
O “che placa”, “che calma”. Lett. “riposante”.

Approfondimenti

Galleria multimediale