Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture (edizione per lo studio)

Lamentazioni 3:1-66

א [àlef] 3  Io sono l’uomo che ha visto l’afflizione causata dal bastone del Suo furore.   Mi ha cacciato e mi fa camminare nelle tenebre, non nella luce.+   La sua mano è rivolta contro di me di continuo, tutto il giorno.+ ב [beth]   Ha consumato la mia carne e la mia pelle,mi ha rotto le ossa.   Mi ha assediato, mi ha attorniato di amaro veleno+ e difficoltà.   Mi ha costretto a sedere in luoghi tenebrosi, come gli uomini morti tanto tempo fa. ג [ghìmel]   Mi ha circondato di mura perché io non fugga;mi ha legato con pesanti catene di rame.+   E quando disperato invoco aiuto, respinge* la mia preghiera.+   Ha sbarrato le mie vie con blocchi di pietra,ha reso tortuosi i miei sentieri.+ ד [dàleth] 10  Si apposta contro di me come un orso, come un leone nascosto.+ 11  Mi ha fatto allontanare dai miei sentieri e mi ha dilaniato;*mi ha reso desolato.+ 12  Ha teso il suo arco e fa di me il bersaglio della freccia. ה [he] 13  Ha trafitto i miei reni con le frecce* della sua faretra. 14  Son divenuto lo zimbello di tutti i popoli, l’oggetto del loro canto tutto il giorno. 15  Mi ha saziato di cose amare, mi ha dissetato con assenzio.+ ו [waw] 16  Mi rompe i denti con la ghiaia,mi fa accasciare nella cenere.+ 17  Tu mi privi* della pace; ho dimenticato le cose buone. 18  E dico: “Il mio splendore è svanito, così come la mia speranza in Geova”. ז [zàin] 19  Ricordati della mia afflizione e del mio essere senza dimora,+ dell’assenzio e dell’amaro veleno.+ 20  Sicuramente te ne ricorderai* e ti chinerai su di me.+ 21  Questo è ciò che serbo nel mio cuore; ecco perché resterò ad aspettare.+ ח [chet] 22  È grazie all’amore leale di Geova che non siamo arrivati alla nostra fine,+perché le sue misericordie non terminano mai.+ 23  Si rinnovano ogni mattina.+ La tua fedeltà è abbondante.+ 24  “Geova è la mia porzione”,+ ho detto,* “per questo resterò ad aspettarlo”.+ ט [teth] 25  Geova è buono con chi spera in lui,+ con chi* continua a cercarlo.+ 26  È bene aspettare in silenzio*+ la salvezza di Geova.+ 27  È bene che l’uomo porti il giogo durante la sua giovinezza.+ י [yod] 28  Sieda solo e in silenzio quando Egli lo mette su di lui.+ 29  Metta la bocca nella polvere;+ forse c’è ancora speranza.+ 30  Porga la guancia a chi lo colpisce; si sazi di insulti. כ [kaf] 31  Geova infatti non ci respingerà per sempre.+ 32  Sebbene abbia causato dolore, mostrerà anche misericordia secondo il suo immenso amore leale,+ 33  poiché non prova piacere nell’affliggere o addolorare i figli degli uomini.+ ל [làmed] 34  Schiacciare sotto i piedi tutti i prigionieri della terra,+ 35  negare a un uomo i suoi diritti alla presenza dell’Altissimo,+ 36  impedire a qualcuno di ottenere giustizia nella propria causa:tutte queste sono cose che Geova non tollera. מ [mem] 37  Chi può realizzare ciò che dice, a meno che non sia Geova a comandarlo? 38  Dalla bocca dell’Altissimonon escono cose cattive insieme a cose buone. 39  Perché una persona* dovrebbe lamentarsi delle conseguenze del suo peccato?+ נ [nun] 40  Esaminiamo la nostra condotta,+ scrutiamola, e torniamo da Geova.+ 41  A Dio nei cieli innalziamo i nostri cuori insieme alle nostre mani:+ 42  “Abbiamo peccato e ci siamo ribellati,+ e tu non ci hai perdonato.+ ס [sàmekh] 43  Ci hai ostruito l’accesso con ira,+ci hai inseguito e ucciso senza pietà.+ 44  Hai ostruito l’accesso a te con una nube, perché la nostra preghiera non passi.+ 45  Fai di noi rifiuti, spazzatura tra i popoli”. פ [pe] 46  Tutti i nostri nemici aprono la bocca contro di noi.+ 47  Terrore e trappole son divenuti la nostra sorte,+ desolazione e rovina.+ 48  Fiumi di lacrime scorrono dai miei occhi per il crollo della figlia del mio popolo.+ ע [‘àyn] 49  I miei occhi piangono di continuo, senza posa,+ 50  finché Geova non guarderà dal cielo e vedrà.+ 51  I miei occhi mi fanno soffrire* a motivo di tutte le figlie della mia città.+ צ [tsadè] 52  Senza ragione i miei nemici mi hanno dato la caccia come a un uccello. 53  Hanno ridotto la mia vita al silenzio nella fossa; mi lanciavano pietre. 54  Acque son salite fin sopra la mia testa, e mi son detto: “È finita!” ק [qof] 55  Dalle profondità della fossa ho invocato il tuo nome, o Geova.+ 56  Ascolta la mia voce. Non chiudere il tuo orecchio alla mia richiesta di sollievo, alla mia invocazione di aiuto. 57  Ti sei avvicinato nel giorno in cui ti ho chiamato, e hai detto: “Non aver timore”. ר [resh] 58  Hai difeso la mia causa,* o Geova; hai riscattato la mia vita.+ 59  Hai visto, o Geova, il torto che mi è stato fatto. Ti prego, rendimi giustizia.+ 60  Hai visto tutta la loro vendetta, tutti i loro complotti contro di me. ש [sin o shin] 61  Hai udito i loro scherni, o Geova, tutti i loro complotti contro di me,+ 62  le labbra dei miei avversari e il loro sussurrare contro di me tutto il giorno. 63  Guardali: seduti o in piedi, mi scherniscono nei loro canti. ת [tau] 64  Li ripagherai, o Geova, in base alle loro azioni. 65  Renderai ostinato il loro cuore: sarà la tua maledizione su di loro. 66  Li inseguirai nella tua ira, o Geova, e li annienterai sotto i tuoi cieli.

Note in calce

O “ostacola”.
O forse “mi fa restare incolto”.
Lett. “figli”.
O “privi la mia anima”.
O “la tua anima se ne ricorderà”.
O “dice la mia anima”.
O “l’anima che”.
O “con pazienza”.
Lett. “un uomo vivente”.
O “fanno soffrire la mia anima”.
O “le cause della mia anima”.

Approfondimenti

Galleria multimediale