Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture (edizione per lo studio)

Isaia 59:1-21

59  Ecco, la mano di Geova non è troppo corta per salvare,+né il suo orecchio è troppo duro* per udire.+   Al contrario, sono state le vostre colpe a separarvi dal vostro Dio.+ I vostri peccati lo hanno spinto a nascondervi la sua faccia,ed egli si rifiuta di ascoltarvi.+   Infatti le vostre mani sono sporche di sangue+e le vostre dita di peccato. Le vostre labbra pronunciano menzogne+e la vostra lingua sussurra ingiustizia.   Nessuno si appella in difesa della giustizia,+nessuno va in giudizio con sincerità. Confidano nel nulla+ e parlano di ciò che è inutile. Concepiscono il male e partoriscono ciò che è dannoso.+   Covano uova di serpente velenosoe tessono tele di ragno.+ Chi mangia le loro uova muore,e dall’uovo che viene schiacciato esce una vipera.   Le loro tele non serviranno da veste,né si copriranno con le loro azioni.+ Le loro azioni sono malvagie,e nelle loro mani ci sono atti di violenza.+   I loro piedi corrono a fare il male;si affrettano a spargere sangue innocente.+ I loro pensieri sono pensieri dannosi;rovina e desolazione sono sulle loro strade.+   Non conoscono la via della pacee non c’è giustizia nei loro sentieri.+ Rendono tortuose le loro strade;chiunque vi cammina non conoscerà la pace.+   Per questo il diritto è lontano da noie la giustizia non ci raggiunge. Speriamo nella luce, ma ecco le tenebre;nello splendore, ma continuiamo a camminare nel buio.+ 10  Camminiamo tastando il muro come i ciechi,brancoliamo come chi non ha occhi.+ Inciampiamo a mezzogiorno come al crepuscolo;in mezzo ai sani siamo proprio come morti. 11  Continuiamo tutti a urlare come orsie a gemere come colombe. Speriamo nel diritto, ma non ce n’è;speriamo nella salvezza, ma è lontana da noi. 12  Infatti le nostre trasgressioni sono molte davanti a te;+ogni nostro peccato testimonia contro di noi.+ Le nostre trasgressioni ci accompagnano;conosciamo bene i nostri peccati.+ 13  Ci siamo ribellati e abbiamo rinnegato Geova;abbiamo voltato le spalle al nostro Dio. Abbiamo parlato di oppressione e ribellione;+abbiamo concepito menzogne nel cuore e le abbiamo sussurrate.+ 14  Il diritto viene respinto+e la giustizia resta lontana;+la verità* ha inciampato nella piazzae la rettitudine non riesce a entrare. 15  La verità* è scomparsa,+e chiunque si ritrae dal male viene depredato. Geova lo ha visto e si è contrariato,*perché non c’era giustizia.+ 16  Ha visto che non c’era nessuno,e si è stupito che nessuno intercedesse;perciò il suo braccio ha salvato,*e la sua giustizia lo ha sostenuto. 17  Si è rivestito di giustizia come di una corazza,*e si è messo sulla testa l’elmo della salvezza.*+ Ha indossato le vesti della vendetta+e si è avvolto di zelo come di un mantello.* 18  Li ripagherà per ciò che hanno fatto:+ira ai suoi avversari, castigo ai suoi nemici.+ Darà alle isole ciò che meritano. 19  Dall’occidente temeranno il nome di Geovae dall’oriente la sua gloria,perché Geova verrà come un fiume impetuososospinto dal suo spirito. 20  “Il Redentore*+ verrà a Sìon,+da quelli di Giacobbe che abbandonano la trasgressione”,+ dichiara Geova. 21  “Quanto a me, questo è il mio patto con loro”,+ dice Geova. “Il mio spirito che è su di te e le mie parole che ho messo nella tua bocca non saranno tolti dalla tua bocca, dalla bocca dei tuoi figli* e dalla bocca dei tuoi nipoti”,* dice Geova, “ora e per sempre”.

Note in calce

Lett. “pesante”.
O “onestà”.
O “onestà”.
Lett. “ed era male ai suoi occhi”.
O “gli ha dato la vittoria”.
O “cotta di maglia”.
O “vittoria”.
O “manto senza maniche”.
O “Ricompratore”, “colui che riscatta”.
Lett. “seme”.
Lett. “del seme del tuo seme”.

Approfondimenti

Galleria multimediale