Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture (edizione per lo studio)

Giobbe 24:1-25

24  “Perché l’Onnipotente non stabilisce un tempo?+ Perché quelli che lo conoscono non vedono il suo giorno?*   Ci sono coloro che spostano i segni di confine+e rubano le greggi per portarle nei loro pascoli.   Portano via l’asino agli orfani*e prendono in pegno il toro della vedova.+   Cacciano i poveri dalle strade,e gli indifesi della terra devono nascondersi da loro.+   I poveri vanno in cerca di cibo come gli asini selvatici+ nel deserto;*cercano cibo nel deserto per i loro figli.   Devono mietere nel campo di qualcun altro;*racimolano nella vigna del malvagio.   Passano la notte nudi, senza alcuna veste;+non hanno nulla che li ripari dal freddo.   Sono fradici per le piogge di montagna;si addossano alle rocce perché non hanno rifugio.   L’orfano viene strappato dal seno,+e ai poveri vengono presi in pegno gli abiti,+ 10  così che sono costretti ad andare in giro nudi, senza alcuna veste. Trasportano covoni di grano, eppure hanno fame; 11  faticano sulle terrazze sotto il sole cocente;*pigiano uva nei torchi, eppure hanno sete.+ 12  Nella città i moribondi continuano a gemeree i feriti* a morte invocano aiuto,+ma Dio non se ne preoccupa.* 13  C’è chi si ribella contro la luce:+ non ne riconosce le viee non ne segue i sentieri. 14  L’assassino si alza all’alba,uccide l’indifeso e il povero,+e di notte si mette a rubare. 15  L’adultero attende il crepuscolo,+dicendo: ‘Non mi vedrà nessuno!’+ E si mette un velo sulla faccia. 16  I ladri di notte entrano a forza* nelle case,di giorno stanno rinchiusi,e non conoscono la luce.+ 17  Il mattino è fitta oscurità per loro;sono abituati ai terrori delle profonde tenebre. 18  Ma vengono rapidamente portati via dalle acque.* La loro porzione di terra sarà maledetta.+ Non torneranno alle loro vigne. 19  Come la siccità e il calore portano via la neve,*così la Tomba* porta via chi ha peccato.+ 20  Sua madre* lo dimenticherà;i vermi lo divoreranno con gusto. Non sarà più ricordato,+e l’ingiustizia sarà stroncata proprio come un albero. 21  Si avventa sulla donna sterilee maltratta la vedova. 22  Dio* userà la propria forza per eliminare i potenti. Anche se dovessero innalzarsi, la loro vita sarà incerta. 23  Dio* concede loro di sentirsi fiduciosi e al sicuro,+ma tiene i suoi occhi su tutto ciò che fanno.*+ 24  Vengono innalzati per un poco, poi scompaiono.+ Vengono abbassati+ e portati via come chiunque altro. Vengono falciati come spighe di grano. 25  Ora, chi può smentirmi? Chi può contraddire le mie parole?”

Note in calce

Cioè il giorno del suo giudizio.
O “orfani di padre”.
O forse “mietere foraggio nel campo”.
O forse “estraggono olio sulle terrazze”.
O “le anime dei feriti”.
O forse “non incolpa nessuno”.
Lett. “scavano”.
Lett. “Lui è veloce sulla superficie delle acque”.
Lett. “acque della neve”.
O “Scèol”, cioè il luogo simbolico in cui si trovano i morti. Vedi Glossario.
Lett. “il grembo”.
Lett. “egli”.
Lett. “egli”.
Lett. “sulle loro vie”.

Approfondimenti

Galleria multimediale