Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture (edizione per lo studio)

Geremia 46:1-28

46  Questo è il messaggio* di Geova al profeta Geremia riguardo alle nazioni.+  Contro l’Egitto.+ Questo è il messaggio riguardo all’esercito del faraone Neco,*+ re d’Egitto, che si trovava lungo l’Eufrate e che fu sconfitto da Nabucodònosor,* re di Babilonia, a Carchemìs, nel quarto anno di Ioiachìm,+ figlio di Giosìa, re di Giuda:   “Preparate gli scudi piccoli e gli scudi grandi,e avanzate verso la battaglia.   Preparate* i cavalli e montate in sella, o cavalieri. Mettetevi ai vostri posti e indossate gli elmi. Lucidate le lance e indossate le corazze.*   ‘Perché li vedo terrorizzati? Si stanno ritirando; i loro guerrieri sono stati sconfitti. Sono fuggiti in preda al panico; i loro guerrieri non si sono voltati. C’è terrore dappertutto’, dichiara Geova.   ‘I veloci non possono fuggire, e i guerrieri non possono mettersi in salvo. A nord, presso la sponda dell’Eufrate,hanno inciampato e sono caduti’.+   Chi è che sta salendo come il Nilo,come i fiumi dalle acque impetuose?   È l’Egitto che sale proprio come il Nilo,+come i fiumi dalle acque impetuose,e dice: ‘Salirò e coprirò la terra. Distruggerò la città e quelli che vi abitano’.   Salite, o cavalli! Avanzate all’impazzata, o carri! I guerrieri avanzino,anche Cus e Put, che impugnano lo scudo,+e i ludìm,+ che impugnano e tendono l’arco.+ 10  “Quel giorno appartiene al Sovrano Signore, Geova degli eserciti; è il giorno della vendetta, quello in cui si vendica dei suoi avversari. E la spada divorerà, si sazierà e si inebrierà del loro sangue, perché il Sovrano Signore, Geova degli eserciti, ha preparato* un sacrificio nel paese del nord presso l’Eufrate.+ 11  Sali in Gàlaad e prendi del balsamo,+o vergine figlia d’Egitto. Hai moltiplicato inutilmente i tuoi rimedi,perché non c’è guarigione per te.+ 12  Le nazioni hanno saputo del tuo disonore,+e il tuo grido si è sparso nel paese. Un guerriero inciampa contro un altro guerriero,e cadono insieme, tutti e due”. 13  Questo è il messaggio che Geova trasmise al profeta Geremia riguardo all’arrivo di Nabucodònosor,* re di Babilonia, che veniva per attaccare il paese d’Egitto:+ 14  “Annunciatelo in Egitto e proclamatelo a Mìgdol;+proclamatelo a Nof* e a Tàfnes.+ Dite: ‘Mettetevi ai vostri posti e preparatevi,perché la spada divorerà tutto ciò che vi circonda. 15  Perché i vostri uomini potenti sono stati spazzati via? Non sono riusciti a resistereperché Geova li ha fatti cadere. 16  In tanti inciampano e cadono. Si dicono l’un l’altro: “Alziamoci! Ritorniamo dal nostro popolo, torniamo alla nostra terra,a causa della spada crudele”’. 17  Là hanno proclamato: ‘Il faraone, re d’Egitto, è solo uno sbruffone*che si è fatto sfuggire un’opportunità’.*+ 18  ‘Com’è vero che io vivo’, dichiara il Re, il cui nome è Geova degli eserciti,‘lui* verrà come il Tàbor+ fra i monti,e come il Carmelo+ presso il mare. 19  Prepara il tuo bagaglio per l’esilio,o figlia che vivi in Egitto,perché Nof* diverrà qualcosa di cui inorridire;sarà data alle fiamme* e sarà lasciata senza abitanti.+ 20  L’Egitto è come una bellissima giovenca,ma dal nord verranno contro di lei insetti che pungono. 21  Anche i mercenari in mezzo a lei sono come vitelli ingrassati,ma pure loro si sono ritirati e sono fuggiti insieme. Non sono riusciti a resistere,+perché su di loro si è abbattuto il giorno del loro disastro,il tempo della resa dei conti’. 22  ‘Il suono che fa è come quello di un serpente che striscia,perché vengono contro di lei con un esercito, con scuri,come uomini che abbattono alberi.* 23  Abbatteranno la sua foresta’, dichiara Geova, ‘benché sembri impenetrabile. Sono infatti più numerosi delle locuste, non si possono contare. 24  La figlia d’Egitto sarà svergognata. Sarà consegnata nelle mani del popolo del nord’.+ 25  “Geova degli eserciti, l’Iddio d’Israele, dice: ‘Ora rivolgo la mia attenzione ad Àmon+ di No,*+ al faraone, all’Egitto, ai suoi dèi+ e ai suoi re, proprio al faraone e a tutti quelli che confidano in lui’.+ 26  “‘E li consegnerò nelle mani di quelli che cercano di togliere loro la vita,* di Nabucodònosor,* re di Babilonia,+ e dei suoi servitori. Poi però sarà abitato* come in passato’, dichiara Geova.+ 27  ‘Ma tu, o mio servitore Giacobbe, non aver paura,e non provare terrore, o Israele.+ Io infatti salverò te da un paese lontanoe i tuoi discendenti* dal paese della loro schiavitù.+ Giacobbe tornerà e sarà tranquillo e indisturbato,senza che nessuno lo spaventi.+ 28  Perciò non aver paura, o mio servitore Giacobbe’, dichiara Geova, ‘perché io sono con te. Sterminerò tutte le nazioni nelle quali ti ho disperso,+ma non sterminerò te.+ Ti disciplinerò* nella giusta misura+e non ti lascerò affatto impunito’”.

Note in calce

Lett. “parola”.
O “Necào”.
Lett. “Nabucodòrosor”, variante dello stesso nome.
O “bardate”.
O “cotte di maglia”.
O “scannato”.
Lett. “Nabucodòrosor”, variante dello stesso nome.
O “Menfi”.
Lett. “rumore”.
Lett. “il momento stabilito”.
Cioè il conquistatore dell’Egitto.
O “Menfi”.
O forse “diverrà una distesa desolata”.
O “raccolgono legna”.
Cioè Tebe.
O “cercano la loro anima”.
Lett. “Nabucodòrosor”, variante dello stesso nome.
Cioè l’Egitto.
Lett. “seme”.
O “correggerò”.

Approfondimenti

Galleria multimediale