Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture (edizione per lo studio)

Geremia 31:1-40

31  “In quel tempo”, dichiara Geova, “io sarò Dio per tutte le famiglie d’Israele, e loro saranno il mio popolo”.+   Questo è ciò che Geova dice: “Il popolo sopravvissuto alla spada ottenne il mio favore nel deserto,quando Israele camminava verso la sua dimora”.   Da lontano Geova mi apparve e disse: “Ti ho amato di un amore eterno. Per questo ti ho attratto con amore leale.*+   Tuttavia ti edificherò di nuovo, e tu sarai riedificata.+ O vergine d’Israele, riprenderai i tuoi tamburellie uscirai danzando con gioia.*+   Pianterai di nuovo vigne sui monti di Samarìa;+quelli che le pianteranno ne godranno i frutti.+   Verrà il giorno in cui le sentinelle sulle montagne di Èfraim grideranno: ‘Saliamo a Sìon, da Geova nostro Dio’”.+   Questo infatti è ciò che Geova dice: “Gridate a Giacobbe con gioia,esultate perché siete al di sopra delle nazioni.+ Proclamatelo, offrite lodi e dite: ‘O Geova, salva il tuo popolo, quelli che rimangono d’Israele’.+   Li riporterò indietro dal paese del nord;+li radunerò dalle parti più remote della terra.+ Fra loro ci saranno il cieco e lo zoppo,+la donna incinta e quella che partorisce, tutti insieme. Torneranno qui come una grande congregazione.+   Verranno piangendo.+ Li guiderò mentre imploreranno favore. Li condurrò verso corsi* d’acqua,+su una via pianeggiante dove non inciamperanno,perché sono un Padre per Israele, ed Èfraim è il mio primogenito”.+ 10  Ascoltate le parole di Geova, o nazioni,e proclamatele fra le isole lontane:+ “Colui che ha disperso Israele lo radunerà;vigilerà su di lui come fa un pastore con il suo gregge.+ 11  Geova infatti libererà* Giacobbe+e lo salverà* dalla mano di chi è più forte di lui.+ 12  Verranno e grideranno di gioia sull’altura di Sìon+e diverranno raggianti per la bontà* di Geova,per il grano, il vino nuovo,+ l’olioe i piccoli del gregge e della mandria.+ Diverranno* come un giardino ben irrigato+e non si indeboliranno più”.+ 13  “Allora la vergine danzerà felice,e anche i giovani insieme ai vecchi.+ Trasformerò il loro cordoglio in esultanza.+ Li conforterò, e invece del dolore darò loro gioia.+ 14  Sazierò i sacerdoti* con grande abbondanza,*e il mio popolo sarà saziato con la mia bontà”,+ dichiara Geova. 15  “Questo è ciò che Geova dice: ‘A Rama+ si sente una voce, lamento e amaro pianto:Rachele piange i suoi figli.+ Ha rifiutato di farsi consolare per i suoi figli, perché non ci sono più’”.+ 16  Questo è ciò che Geova dice: “‘Trattieni la tua voce dal pianto e i tuoi occhi dalle lacrime,perché c’è una ricompensa per quello che hai fatto:i tuoi figli torneranno dal paese del nemico’,+ dichiara Geova. 17  ‘E c’è una speranza per il tuo futuro:+i tuoi figli torneranno nella loro terra’,+ dichiara Geova”. 18  “Ho sentito molto bene il lamento di Èfraim: ‘Mi hai corretto, e sono stato corretto,come un vitello non addomesticato. Fammi tornare da te, e io prontamente tornerò,perché tu sei Geova mio Dio. 19  Dopo essermi ravveduto, infatti, ho provato rimorso;+dopo aver capito, ho provato dolore.* Ho provato vergogna e mi sono sentito umiliato+per il disonore che avevo causato nella mia giovinezza’”. 20  “Èfraim non è forse per me un figlio prezioso e amato?+ Ogni volta che parlo contro di lui, infatti, lo ricordo comunque con affetto. Per questo le mie emozioni* sono profondamente coinvolte,+e di certo proverò compassione per lui”, dichiara Geova.+ 21  “Erigiti delle pietre miliarie posiziona dei segnali.+ Presta attenzione alla strada maestra, alla via che dovrai percorrere.+ Torna, o vergine d’Israele, torna nelle tue città. 22  Per quanto tempo tentennerai, o figlia infedele? Geova infatti ha creato qualcosa di nuovo sulla terra:una donna ricercherà ansiosamente un uomo”. 23  Questo è ciò che Geova degli eserciti, l’Iddio d’Israele, dice: “Nel paese di Giuda e nelle sue città, quando radunerò i loro prigionieri, si dirà di nuovo: ‘Che Geova ti benedica, o giusta dimora,+ o monte santo!’+ 24  E lì, insieme, risiederanno Giuda e tutte le sue città, gli agricoltori e quelli che guidano le greggi.+ 25  Infatti ristorerò lo stanco* e sazierò chi* è deperito”.+ 26  A quel punto mi svegliai e aprii gli occhi, e il mio sonno era stato piacevole. 27  “Ecco”, dichiara Geova, “verranno i giorni in cui seminerò la casa d’Israele e la casa di Giuda con seme* di uomini e con seme di animali”.+ 28  “E proprio come ho vigilato su di loro per sradicare, abbattere, demolire, distruggere e danneggiare,+ così vigilerò su di loro per edificare e piantare”,+ dichiara Geova. 29  “In quei giorni non diranno più: ‘I padri hanno mangiato l’uva acerba, ma è ai figli che è rimasto l’aspro in bocca’.*+ 30  Piuttosto ognuno morirà per il proprio errore. L’aspro in bocca rimarrà a chi mangerà uva acerba”. 31  “Ecco”, dichiara Geova, “verranno i giorni in cui concluderò con la casa d’Israele e con la casa di Giuda un nuovo patto.+ 32  Non sarà come il patto che conclusi con i loro antenati nel giorno in cui li presi per mano e li portai fuori dal paese d’Egitto,+ ‘patto che infransero,+ benché io fossi il loro vero signore’,* dichiara Geova”. 33  “Questo infatti è il patto che concluderò con la casa d’Israele dopo quei giorni”, dichiara Geova. “Metterò la mia legge dentro di loro,+ e la scriverò nel loro cuore.+ Allora io sarò il loro Dio, e loro saranno il mio popolo”.+ 34  “E non diranno* più ciascuno al suo prossimo e ciascuno a suo fratello: ‘Conoscete Geova!’,+ perché mi conosceranno tutti, dal più piccolo al più grande”,+ dichiara Geova. “Infatti perdonerò il loro errore e non ricorderò più il loro peccato”.+ 35  Questo è ciò che dice Geova,colui che dà il sole per illuminare il giornoe le leggi* della luna e delle stelle per illuminare la notte,colui che fa agitare il mare rendendo impetuose le sue onde,colui il cui nome è Geova degli eserciti:+ 36  “‘Se queste leggi dovessero mai venire meno’, dichiara Geova,‘allora, e solo allora, i discendenti d’Israele smetterebbero per sempre di essere una nazione ai miei occhi’”.+ 37  Questo è ciò che Geova dice: “‘Se i cieli si potessero misurare e le fondamenta della terra si potessero esplorare, allora, e solo allora, potrei rigettare i discendenti d’Israele per tutto quello che hanno fatto’, dichiara Geova”.+ 38  “Ecco”, dichiara Geova, “verranno i giorni in cui la città sarà costruita+ in onore di Geova, dalla Torre di Ananèl+ alla Porta dell’Angolo.+ 39  E la corda per misurare+ uscirà in linea retta fino al colle di Garèb e girerà verso Goa. 40  E tutta la Valle* dei Cadaveri e delle Ceneri,* con tutte le terrazze fino alla Valle del Chìdron+ e fino all’angolo della Porta dei Cavalli+ verso est, sarà consacrata a Geova.+ Non sarà mai più sradicata né demolita”.

Note in calce

O “ho continuato a mostrarti amore leale”.
O “uscirai nella danza di quelli che ridono”.
O “uadi”, vedi Glossario.
Lett. “riscatterà”.
O “reclamerà”.
O “le cose buone”.
O “la loro anima diverrà”.
O “l’anima dei sacerdoti”.
Lett. “grasso”.
Lett. “battei la coscia”.
Lett. “intestini”.
O “l’anima stanca”.
O “l’anima che”.
O “discendenti”.
O “si sono allegati i denti”. Lett. “si sono smussati i denti”.
O forse “loro marito”.
Lett. “insegneranno”.
O “statuti”.
O “Bassopiano”.
O “ceneri grasse”, cioè impregnate del grasso dei sacrifici.

Approfondimenti

Galleria multimediale