Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture (edizione per lo studio)

Esodo 30:1-38

30  “Farai un altare sul quale bruciare incenso;+ lo farai di legno di acacia.+  Dev’essere quadrato, lungo un cubito,* largo un cubito e alto 2 cubiti. I suoi corni saranno un tutt’uno con esso.+  Lo rivestirai d’oro puro — la parte superiore, i lati tutt’intorno e i corni — e gli farai intorno un bordo* d’oro.  Gli farai inoltre 2 anelli d’oro su un lato e 2 sul lato opposto, sotto il bordo; questi sosterranno le stanghe usate per trasportarlo.  Farai le stanghe in legno di acacia e le rivestirai d’oro.  Metterai l’altare davanti alla cortina che è accanto all’Arca della Testimonianza,+ davanti al coperchio che è sulla Testimonianza, dove mi presenterò a te.+  “Aronne+ farà fumare su di esso incenso profumato+ ogni mattina quando sistemerà le lampade.+  Brucerà l’incenso anche al crepuscolo,* quando accenderà le lampade. È un’offerta d’incenso fatta regolarmente davanti a Geova, di generazione in generazione.  Non dovete offrire su di esso incenso non autorizzato+ né olocausti né offerte di cereali; e non dovete versarvi libagioni.* 10  Una volta l’anno Aronne deve fare espiazione sui corni dell’altare.+ Con parte del sangue dell’offerta per l’espiazione del peccato,+ farà espiazione per esso una volta l’anno, di generazione in generazione. È qualcosa di santissimo per Geova”. 11  Geova disse poi a Mosè: 12  “Ogni volta che farai un censimento per contare i figli d’Israele,+ al momento del censimento ciascuno dovrà dare a Geova un riscatto per la propria vita,* affinché non si abbatta su di loro nessuna piaga quando verranno registrati. 13  Questo è ciò che daranno tutti coloro che saranno registrati: mezzo siclo* in base al siclo ufficiale del luogo santo.*+ (Un siclo corrisponde a 20 ghera.*) Mezzo siclo è la contribuzione da dare a Geova.+ 14  Ogni registrato, dai 20 anni in su, darà la contribuzione che spetta a Geova.+ 15  Quando offrite a Geova la contribuzione per l’espiazione per le vostre vite,* il ricco non deve dare più di mezzo siclo e il povero non deve dare di meno. 16  Devi prendere dagli israeliti il denaro d’argento dell’espiazione e darlo per il servizio della tenda dell’incontro, affinché serva da ricordo* davanti a Geova per gli israeliti, per fare espiazione per le vostre vite”. 17  Geova disse ancora a Mosè: 18  “Dovrai fare un bacino di rame, con la sua base, in cui lavarsi;+ lo collocherai fra la tenda dell’incontro e l’altare, e vi metterai dentro dell’acqua.+ 19  Aronne e i suoi figli vi si laveranno le mani e i piedi.+ 20  Quando entreranno nella tenda dell’incontro o si accosteranno all’altare per fare a Geova offerte mediante il fuoco, si laveranno con acqua per non morire. 21  Dovranno lavarsi le mani e i piedi per non morire; dovrà essere per loro una norma permanente, per lui e i suoi discendenti, di generazione in generazione”.+ 22  Geova continuò a parlare a Mosè, dicendo: 23  “Prenderai poi gli aromi più pregiati: 500 sicli di mirra resinosa, metà di tale quantità, ovvero 250 sicli, di cinnamomo aromatico, 250 sicli di canna aromatica, 24  500 sicli di cassia, in base al siclo ufficiale del luogo santo,+ e un hin* di olio d’oliva. 25  Quindi ne farai un olio per l’unzione santa; dovrà essere sapientemente miscelato.*+ Dev’essere un olio per l’unzione santa. 26  “Dovrai ungere con esso la tenda dell’incontro+ e l’Arca della Testimonianza, 27  la tavola con tutti i suoi utensili, il candelabro con i suoi utensili, l’altare dell’incenso, 28  l’altare degli olocausti con tutti i suoi utensili e il bacino con la sua base. 29  Dovrai consacrarli, e diventeranno santissimi.+ Chiunque li tocchi dev’essere santo.+ 30  E ungerai Aronne+ e i suoi figli+ e li consacrerai perché mi servano in qualità di sacerdoti.+ 31  “Dirai agli israeliti: ‘Questo sarà per me un olio per l’unzione santa per tutte le vostre generazioni.+ 32  Non dev’essere spalmato sul corpo* di un essere umano, e non dovete preparare nulla di simile che abbia la stessa composizione. È qualcosa di santo, e santo rimarrà per voi. 33  Chiunque prepari un unguento simile a esso e lo spalmi su qualcuno non autorizzato* dev’essere stroncato* di mezzo al suo popolo’”.+ 34  Geova disse poi a Mosè: “Prendi in quantità uguali queste sostanze aromatiche:+ mirra liquida, conchiglia odorosa, galbano profumato e olibano* puro. 35  Con esse fa’ un incenso profumato,+ un composto sapientemente miscelato,* salato,+ puro e santo. 36  Devi ridurne una parte in polvere minuta e metterla davanti alla Testimonianza nella tenda dell’incontro, dove mi presenterò a te. Dev’essere per voi qualcosa di santissimo. 37  Non dovete preparare per uso personale un incenso che abbia questa composizione.+ Devi considerarlo qualcosa di santo che spetta a Geova. 38  Chiunque ne faccia uno simile per sentirne il profumo dev’essere stroncato* di mezzo al suo popolo”.

Note in calce

Un cubito corrispondeva a 44,5 cm. Vedi App. B14.
O “modanatura”.
Lett. “fra le due sere”.
O “anima”.
Un siclo corrispondeva a 11,4 g. Vedi App. B14.
O “in base al siclo santo”.
Una ghera corrispondeva a 0,57 g. Vedi App. B14.
O “anime”.
O “come memoriale”.
Un hin corrispondeva a 3,67 l. Vedi App. B14.
O “come il prodotto di un profumiere”.
Lett. “carne”.
Lett. “estraneo”, cioè non appartenente alla famiglia di Aronne.
O “messo a morte”.
O “come il prodotto di un profumiere”.
O “messo a morte”.

Approfondimenti

Galleria multimediale