Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture (edizione per lo studio)

Esodo 23:1-33

23  “Non devi diffondere una notizia che non sia vera.+ Non favorire un malvagio testimoniando intenzionalmente il falso.+  Non devi seguire la massa per fare il male, e quando rendi una testimonianza non devi pervertire la giustizia per schierarti con la maggioranza.*  Non devi mostrare parzialità in una causa che coinvolge un povero.+  “Se ti imbatti nel toro o nell’asino smarrito del tuo nemico, devi riportarglielo.+  Se vedi che l’asino di qualcuno che ti odia è caduto sotto il suo carico, non devi andartene ignorandolo. Devi aiutare il suo padrone a liberarlo.+  “Non devi distorcere il giudizio nella causa di chi è povero tra voi.+  “Non avere niente a che fare con una falsa accusa,* e non uccidere l’innocente e il giusto, perché io non dichiarerò giusto* il malvagio.+  “Non devi accettare regali,* perché il regalo acceca chi vede chiaramente e può distorcere le parole dei giusti.+  “Non devi opprimere lo straniero residente. Voi sapete come ci si sente quando si è stranieri,* perché voi stessi avete risieduto da stranieri nel paese d’Egitto.+ 10  “Devi seminare la tua terra e raccoglierne i prodotti per sei anni,+ 11  ma il settimo anno la lascerai incolta e la farai stare a riposo; ne mangeranno i poveri del tuo popolo, e ciò che lasceranno sarà mangiato dagli animali selvatici. È questo che farai con la tua vigna e con il tuo oliveto. 12  “Per sei giorni svolgerai il tuo lavoro, ma il settimo giorno ti fermerai, affinché il tuo toro e il tuo asino si riposino, e il figlio della tua schiava e lo straniero residente si ristorino.+ 13  “Assicuratevi di fare tutto quello che vi ho detto.+ E non dovete menzionare altri dèi; il loro nome non deve uscire dalla vostra bocca.+ 14  “Tre volte l’anno devi celebrarmi una festa.+ 15  Osserverai la Festa dei Pani Azzimi.+ Come ti ho comandato, mangerai pane senza lievito per sette giorni al tempo stabilito nel mese di avìv,*+ perché è in quel mese che sei uscito dall’Egitto. Nessuno potrà presentarsi davanti a me a mani vuote.+ 16  Inoltre osserverai la Festa della Mietitura* dei primi frutti delle tue fatiche, di ciò che hai seminato nei campi,+ e la Festa della Raccolta* alla fine dell’anno, quando avrai raccolto nei campi il frutto delle tue fatiche.+ 17  Tre volte l’anno tutti i tuoi uomini* si presenteranno davanti al vero Signore, Geova.+ 18  “Non devi offrire il sangue del mio sacrificio insieme a qualcosa di lievitato. E il grasso dei sacrifici offerti durante le mie feste non deve rimanere fino al mattino successivo. 19  “Devi portare il meglio dei primi frutti maturi della tua terra alla casa di Geova tuo Dio.+ “Non devi cuocere un capretto nel latte di sua madre.+ 20  “Mando un angelo davanti a te+ per proteggerti lungo il cammino e per introdurti nel luogo che ho preparato.+ 21  Prestagli attenzione e ubbidisci alla sua voce. Non ribellarti contro di lui, dal momento che non perdonerà le tue trasgressioni,+ perché il mio nome è in lui. 22  Comunque, se ubbidirai scrupolosamente alla sua voce e farai tutto ciò che dirò, io sarò nemico dei tuoi nemici e mi opporrò a quelli che ti si oppongono. 23  Il mio angelo infatti andrà davanti a te e ti condurrà dagli amorrei, dagli ittiti, dai ferezei, dai cananei, dagli ivvei e dai gebusei, e io li annienterò.+ 24  Non devi inchinarti davanti ai loro dèi né lasciarti indurre a servirli, e non devi imitare le loro pratiche.+ Piuttosto, devi abbattere i loro idoli e fare a pezzi le loro colonne sacre.+ 25  Devi servire Geova tuo Dio,+ ed egli benedirà il tuo pane e la tua acqua.+ Eliminerò di mezzo a te la malattia.+ 26  Nel tuo paese non ci saranno donne che abortiscono o che sono sterili,+ e ti darò lunga vita.* 27  “Manderò davanti a te il terrore di me,+ e getterò in confusione ogni popolo in cui ti imbatterai, e farò sì che i tuoi nemici fuggano sconfitti.*+ 28  Manderò lo sconforto* davanti a te,+ ed esso scaccerà davanti a te gli ivvei, i cananei e gli ittiti.+ 29  Non li scaccerò davanti a te in un anno, per evitare che il paese diventi desolato e che gli animali selvatici si moltiplichino a tuo danno.+ 30  Li scaccerò davanti a te poco a poco, finché non diventerai numeroso e non prenderai possesso del paese.+ 31  “Fisserò i tuoi confini dal Mar Rosso al mare dei filistei e dal deserto al Fiume,*+ perché ti darò in mano gli abitanti del paese e tu li scaccerai davanti a te.+ 32  Non devi stringere un patto con loro, né con i loro dèi.+ 33  Non devono dimorare nel tuo paese, perché non ti facciano peccare contro di me. Servire i loro dèi sarebbe di certo una trappola per te”.+

Note in calce

O “per incontrare il favore popolare”.
Lett. “parola”.
O “non assolverò”.
Cioè regali fatti allo scopo di corrompere.
O “conoscete la vita (l’anima) di uno straniero”.
O “abìb”. Vedi App. B15.
Chiamata anche Festa delle Settimane o Pentecoste.
Chiamata anche Festa delle Capanne (Tabernacoli).
O “maschi”.
O “renderò pieno il numero dei tuoi giorni”.
Lett. “ti darò la nuca di tutti i tuoi nemici”.
O forse “panico”, “terrore”.
Cioè l’Eufrate.

Approfondimenti

Galleria multimediale