Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture (edizione per lo studio)

Esodo 13:1-22

13  Geova disse ancora a Mosè:  “Consacrami* ogni primogenito maschio* tra gli israeliti: il primo maschio che nasce, sia fra gli uomini che fra gli animali, appartiene a me”.+  Poi Mosè disse al popolo: “Ricordate questo giorno in cui siete usciti dall’Egitto,+ dalla casa di schiavitù, perché con mano potente Geova vi ha condotto fuori di qui.+ Perciò non si mangi nulla di lievitato.  Voi uscirete oggi, nel mese di avìv.*+  Quando Geova ti avrà introdotto nel paese dei cananei, degli ittiti, degli amorrei, degli ivvei e dei gebusei,+ che giurò ai tuoi antenati di darti,+ un paese dove scorrono latte e miele,+ allora dovrai continuare a osservare questa celebrazione in questo mese.  Per sette giorni dovrai mangiare pane senza lievito,+ e il settimo giorno ci sarà una festa in onore di Geova.  Si dovrà mangiare pane senza lievito per sette giorni;+ non dev’esserci presso di te nulla di lievitato,+ e non dev’esserci lievito madre presso di te in tutto il tuo territorio.*  E quel giorno dovrai dire a tuo figlio: ‘Tutto questo è a motivo di ciò che Geova fece per me quando uscii dall’Egitto’.+  E sarà per te un segno sulla mano e un memoriale* sulla fronte,*+ affinché la legge di Geova sia nella tua bocca, perché con mano potente Geova ti fece uscire dall’Egitto. 10  Dovrai osservare questo decreto di anno in anno al tempo stabilito.+ 11  “Quando Geova ti avrà introdotto nel paese dei cananei, che ha giurato a te e ai tuoi antenati di darvi,+ 12  dovrai riservare a Geova ogni primogenito maschio,* nonché ogni primo maschio che nasce fra gli animali in tuo possesso. I maschi appartengono a Geova.+ 13  Dovrai riscattare con una pecora ogni primogenito di asino, e se non lo riscatterai dovrai rompergli il collo. E dovrai riscattare ogni primogenito maschio fra i tuoi figli.+ 14  “Nel caso in cui un domani tuo figlio ti chieda: ‘Che cosa significa questo?’, allora dovrai dirgli: ‘Con mano potente Geova ci fece uscire dall’Egitto, dalla casa di schiavitù.+ 15  Quando il faraone si rifiutò ostinatamente di mandarci via,+ Geova uccise ogni primogenito nel paese d’Egitto, dal primogenito degli uomini al primogenito degli animali.+ Per questo io sacrifico a Geova tutti i primogeniti* maschi e riscatto ogni primogenito fra i miei figli’. 16  Questo sarà un segno sulla tua mano e una fascia* sulla tua fronte,*+ perché con mano potente Geova ci fece uscire dall’Egitto”. 17  Ora, quando il faraone mandò via il popolo, Dio non lo condusse per la via che attraversava il paese dei filistei, sebbene fosse più breve. Dio infatti disse: “Di fronte alla prospettiva della guerra, il popolo potrebbe pentirsi e tornare in Egitto”. 18  Perciò Dio fece deviare il popolo per la via che attraversava il deserto del Mar Rosso.+ Gli israeliti salirono dal paese d’Egitto in formazione di battaglia. 19  Inoltre Mosè portò con sé le ossa di Giuseppe, perché questi aveva fatto giurare solennemente i figli d’Israele, dicendo: “Dio vi rivolgerà senz’altro la sua attenzione, e dovrete portare con voi le mie ossa via da qui”.+ 20  Partirono da Succòt e si accamparono a Ètham, ai margini del deserto. 21  E Geova andava davanti a loro di giorno in una colonna di nuvola, per guidarli lungo il cammino,+ e di notte in una colonna di fuoco, per far loro luce, così che potessero viaggiare sia di giorno che di notte.+ 22  La colonna di nuvola non smetteva mai di precedere il popolo durante il giorno, né la colonna di fuoco durante la notte.+

Note in calce

O “separami”.
Lett. “ogni primogenito che apre ciascun grembo”.
O “abìb”. Vedi App. B15.
Lett. “tutti i tuoi confini”.
O “ricordo”, “memoria”.
Lett. “fra i tuoi occhi”.
Lett. “ognuno che apre il grembo”.
Lett. “ognuno che apre il grembo”.
O “frontale”.
Lett. “fra i tuoi occhi”.

Approfondimenti

Galleria multimediale