Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture (edizione per lo studio)

Ecclesiaste (Qoèlet) 12:1-14

12  Ricorda, quindi, il tuo grande Creatore nei giorni della tua giovinezza,+ prima che vengano i giorni difficili*+ e che arrivino gli anni in cui dirai: “Non provo alcun piacere in essi”,  prima che si oscurino il sole, la luce, la luna e le stelle,+ e tornino le nubi dopo* la pioggia;  nel giorno in cui i guardiani della casa tremano, gli uomini forti si curvano, le donne che macinano smettono di lavorare perché sono rimaste in poche, e le signore che guardano dalle finestre vedono che è buio;+  quando le porte sulla strada si chiudono, quando il rumore del mulino si abbassa, quando uno si sveglia al cinguettio di un uccello e tutte le figlie del canto si affievoliscono,+  quando si ha paura di ciò che è alto e si ha terrore per la strada, quando il mandorlo fiorisce,+ la cavalletta si trascina e il cappero si spacca, perché l’uomo cammina verso la casa in cui risiederà a lungo+ e per le strade vanno in giro coloro che fanno lutto;+  prima che il cordone d’argento si spezzi, la coppa d’oro si infranga, la giara si frantumi alla fonte e la carrucola del pozzo si rompa.  Allora la polvere torna alla terra,+ dov’era prima, e lo spirito* torna al vero Dio che l’ha dato.+  “Vanità* delle vanità!”, dice il congregatore.+ “Tutto è vanità”.+  Il congregatore non solo è diventato saggio, ma ha anche insegnato di continuo al popolo quello che sapeva;+ ha meditato e ha fatto un’attenta ricerca per raccogliere* molti proverbi.+ 10  Il congregatore ha cercato di trovare parole piacevoli+ e di mettere per iscritto accurate parole di verità. 11  Le parole dei saggi sono come pungoli*+ e le raccolte dei loro detti sono come chiodi ben piantati; provengono da un solo pastore. 12  Riguardo a tutto ciò che va al di là di questo, figlio mio, ricorda: non c’è fine ai tanti libri che si possono scrivere, ma dedicarsi molto a essi è faticoso per la carne.+ 13  La conclusione dell’argomento, dopo aver ascoltato ogni cosa, è: temi il vero Dio+ e osserva i suoi comandamenti,+ perché questo è tutto ciò che l’uomo è tenuto a fare.+ 14  Infatti il vero Dio giudicherà ogni azione, inclusa ogni cosa nascosta, secondo che sia buona o cattiva.+

Note in calce

O “calamitosi”.
O forse “con”.
O “forza vitale”.
O “futilità”.
O “comporre”.

Approfondimenti

Galleria multimediale