Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture (edizione per lo studio)

Deuteronomio 20:1-20

20  “Se andrai in guerra contro i tuoi nemici e vedrai che i loro cavalli, i loro carri e le loro truppe sono più numerosi dei tuoi, non temerli, perché Geova tuo Dio, colui che ti fece uscire dal paese d’Egitto, è con te.+  Quando starete per uscire in battaglia, il sacerdote dovrà farsi avanti e parlare al popolo.+  E dovrà dirgli: ‘Ascolta, o Israele: stai per combattere contro i tuoi nemici; non mancare di coraggio; non aver paura, non provare terrore e non tremare per colpa loro,  perché Geova tuo Dio marcia con te per combattere per te contro i tuoi nemici così da salvarti’.+  “Anche gli ufficiali dovranno dire al popolo: ‘C’è qualcuno che ha costruito una casa nuova e non l’ha inaugurata? Torni a casa; altrimenti potrebbe morire in battaglia e un altro uomo la inaugurerà.  C’è qualcuno che ha piantato una vigna e non ne ha ancora raccolto il frutto? Torni a casa; altrimenti potrebbe morire in battaglia e un altro uomo ne raccoglierà il frutto.  C’è qualcuno che si è fidanzato con una donna e non l’ha sposata? Torni a casa;+ altrimenti potrebbe morire in battaglia e un altro uomo la sposerà’.  Gli ufficiali dovranno anche chiedere al popolo: ‘C’è qualcuno che ha paura e manca di coraggio?+ Torni a casa; altrimenti per colpa sua anche i suoi fratelli potrebbero perdersi d’animo’.*+  Quando avranno finito di parlare al popolo, gli ufficiali dovranno nominare i capi degli eserciti che lo guideranno. 10  “Se ti avvicinerai a una città per attaccarla, dovrai prima offrirle condizioni di pace.+ 11  Se ti darà una risposta pacifica e ti aprirà le sue porte, tutta la gente che vi si trova diventerà tua per svolgere lavori forzati, e ti dovrà servire.+ 12  Ma se rifiuterà di far pace con te, e anzi muoverà guerra contro di te, la dovrai assediare, 13  e Geova tuo Dio certamente te la darà in mano, e dovrai colpire ogni maschio con la spada. 14  Ma potrai prenderti come preda le donne, i bambini, gli animali domestici e ogni cosa che si trova nella città, tutto il suo bottino,+ e mangerai il bottino dei tuoi nemici, che Geova tuo Dio ti avrà dato.+ 15  “Farai così a tutte le città molto lontane da te che non appartengono a queste nazioni vicine. 16  Ma nelle città di questi popoli che Geova tuo Dio sta per darti in eredità non dovrai lasciare in vita nulla che respiri.+ 17  Proprio come Geova tuo Dio ti ha comandato, dovrai destinarli completamente alla distruzione: gli ittiti, gli amorrei, i cananei, i ferezei, gli ivvei e i gebusei.+ 18  Così non vi insegneranno a seguire tutte le pratiche detestabili che fanno per i loro dèi, spingendovi a peccare contro Geova vostro Dio.+ 19  “Se porrai l’assedio a una città e la catturerai dopo aver combattuto contro di lei per molti giorni, non ne dovrai abbattere gli alberi a colpi di scure. Potrai mangiarne il frutto, ma non dovrai tagliarli.+ D’altro canto, dovresti assediare un albero del campo come faresti con un uomo? 20  Potrai abbattere solo alberi che sai non essere alberi da frutto. Potrai tagliarli per costruire opere d’assedio contro la città che ti fa guerra, fino a quando non sarà caduta.

Note in calce

O “altrimenti potrebbe far struggere il cuore dei suoi fratelli come il suo proprio cuore”.

Approfondimenti

Galleria multimediale