Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture (edizione per lo studio)

Giosuè 17:1-18

17  Questa fu la parte+ toccata in sorte alla tribù di Manasse,+ perché era il primogenito di Giuseppe.+ Dato che era un uomo di guerra, Machìr,+ primogenito di Manasse e padre di Gàlaad, ricevette Gàlaad e Bàsan.+  E venne assegnata in sorte una parte anche agli altri discendenti di Manasse secondo le loro famiglie, ai figli di Abièzer,+ ai figli di Hèlec, ai figli di Asrièl, ai figli di Sìchem, ai figli di Hèfer e ai figli di Semìda. Questi furono i discendenti di Manasse, figlio di Giuseppe, i maschi secondo le loro famiglie.+  Invece Zelofèad,+ figlio di Hèfer, figlio di Gàlaad, figlio di Machìr, figlio di Manasse, non ebbe figli, ma solo figlie, e questi erano i nomi delle sue figlie: Mala, Noa, Ogla, Milca e Tirza.  Queste si presentarono davanti al sacerdote Eleàzaro,+ a Giosuè, figlio di Nun, e ai capi dicendo: “Fu Geova a comandare a Mosè di darci un’eredità tra i nostri fratelli”.+ Pertanto, per ordine di Geova, fu data loro un’eredità tra i fratelli del loro padre.+  Oltre al paese di Gàlaad e Bàsan, che erano dall’altra parte* del Giordano, a Manasse toccarono in sorte 10 parti,+  perché le figlie di Manasse ottennero un’eredità tra i suoi figli, e il paese di Gàlaad diventò proprietà degli altri discendenti di Manasse.  Il confine di Manasse andava da Àser a Micmetàt,+ che è di fronte a Sìchem,+ e continuava verso sud* fino al territorio degli abitanti di En-Tappùa.  Il territorio di Tappùa+ diventò di Manasse, ma Tappùa sul confine di Manasse apparteneva ai discendenti di Èfraim.  E il confine scendeva al torrente* Cana,* verso sud fino al torrente. C’erano città di Èfraim tra le città di Manasse,+ e il confine di Manasse correva lungo la sponda settentrionale del torrente, per poi finire al mare.+ 10  A sud c’era Èfraim e a nord Manasse, e il mare era il suo* confine;+ e il territorio di Manasse arrivava a nord fino ad Àser, e a est fino a Ìssacar. 11  All’interno dei territori di Ìssacar e Àser, Manasse ricevette Bet-Seàn e i suoi villaggi,* Ibleàm+ e i suoi villaggi, gli abitanti di Dor+ e i suoi villaggi, gli abitanti di En-Dor+ e i suoi villaggi, gli abitanti di Taanàc+ e i suoi villaggi e gli abitanti di Meghiddo e i suoi villaggi, tre regioni collinose. 12  Ma i discendenti di Manasse non riuscirono a prendere possesso di queste città; i cananei continuarono a risiedere in questo paese.+ 13  Quando diventarono forti, gli israeliti costrinsero i cananei ai lavori forzati,+ ma non li scacciarono* del tutto.+ 14  I discendenti di Giuseppe dissero a Giosuè: “Perché ci* hai dato in eredità una sola parte+ di territorio?* Noi siamo numerosi, perché Geova finora ci ha benedetto”.+ 15  Giosuè rispose: “Se siete così numerosi, salite alla foresta e disboscatevi una zona nel paese dei ferezei+ e dei refaìm,+ visto che la regione montuosa di Èfraim+ è troppo stretta per voi”. 16  Quindi i discendenti di Giuseppe dissero: “La regione montuosa non ci basta, e tutti i cananei che abitano nel territorio della valle* hanno carri da guerra+ muniti di falci di ferro,* sia quelli di Bet-Seàn+ e dei suoi villaggi che quelli nella Valle* di Izreèl”.+ 17  Giosuè disse dunque questo alla casa di Giuseppe, a Èfraim e a Manasse: “Siete numerosi e molto forti. Non riceverete solo una parte,+ 18  ma anche la regione montuosa sarà vostra.+ Nonostante sia una foresta, la disboscherete e sarà l’estremità del vostro territorio. Infatti scaccerete i cananei, anche se sono forti e hanno carri da guerra muniti di falci di ferro”.*+

Note in calce

Cioè a est.
Lett. “andava a destra”.
O “uadi”, vedi Glossario.
O “Kana”.
Cioè di Manasse.
O “villaggi circostanti”, “borgate dipendenti”.
O “spodestarono”.
Lett. “mi”.
O “una sola porzione di territorio ripartita tirando a sorte e misurando il paese”.
O “bassopiano”.
Lett. “carri di ferro”.
O “Bassopiano”.
Lett. “carri di ferro”.

Approfondimenti

Galleria multimediale