Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture (edizione per lo studio)

Secondo libro di Samuele 8:1-18

8  Qualche tempo dopo Davide sconfisse i filistei+ e li sottomise,+ e prese Mèteg-Amma dalle loro mani.  Poi sconfisse i moabiti;+ li fece stendere per terra e li misurò con una corda: misurava due corde per quelli da mettere a morte e una corda intera per quelli da risparmiare.+ E i moabiti diventarono servitori di Davide e gli portavano il tributo.+  Davide sconfisse anche Adadèzer, figlio di Reòb, re di Zoba,+ mentre questi andava a ristabilire la sua autorità nella regione del fiume Eufrate.+  Gli prese 1.700 cavalieri e 20.000 fanti. Poi tagliò i garretti* a tutti i cavalli dei carri, tranne che a 100.+  Quando i siri di Damasco+ vennero in aiuto di Adadèzer, re di Zoba, Davide ne uccise 22.000.+  Dopodiché mise guarnigioni nella Siria di Damasco, e i siri diventarono suoi servitori e gli portavano il tributo. Ovunque Davide andasse, Geova gli dava la vittoria.*+  Inoltre Davide prese ai servitori di Adadèzer gli scudi circolari d’oro e li portò a Gerusalemme.+  E da Beta e Berotài, città di Adadèzer, il re Davide prese una gran quantità di rame.  Quindi Toi, re di Àmat,+ venne a sapere che Davide aveva sconfitto l’intero esercito di Adadèzer.+ 10  Mandò dunque suo figlio Ioràm dal re Davide per informarsi della sua salute e per congratularsi con lui perché aveva combattuto e sconfitto Adadèzer (Adadèzer infatti aveva spesso fatto guerra a Toi); e Ioràm gli portò oggetti d’argento, d’oro e di rame. 11  Il re Davide li consacrò a Geova, come aveva fatto con l’argento e l’oro che aveva portato via a tutte le nazioni soggiogate:+ 12  la Siria, Mòab,+ gli ammoniti, i filistei,+ gli amalechiti+ e Adadèzer,+ figlio di Reòb, re di Zoba. 13  Inoltre Davide acquistò grande fama quando tornò dopo aver ucciso 18.000 edomiti* nella Valle del Sale.+ 14  Stabilì guarnigioni in Èdom. Ne mise in tutto Èdom, e tutti gli edomiti diventarono suoi servitori.+ Ovunque Davide andasse, Geova gli dava la vittoria.*+ 15  Davide continuò dunque a regnare su tutto Israele,+ e amministrava il diritto e la giustizia+ per tutto il suo popolo.+ 16  Giòab,+ figlio di Zerùia, era capo dell’esercito, e Giòsafat,+ figlio di Ailùd, era cancelliere. 17  Zàdoc,+ figlio di Ahitùb, e Ahimèlec, figlio di Abiatàr, erano sacerdoti, e Seraìa era segretario. 18  Benaìa,+ figlio di Ieòiada, era a capo dei cheretei e dei peletei.+ E i figli di Davide diventarono alti funzionari.*

Note in calce

O “azzoppò”.
O “salvezza”.
O “idumei”.
O “salvezza”.
Lett. “sacerdoti”.

Approfondimenti

Galleria multimediale