Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture (edizione per lo studio)

Primo libro dei Re 15:1-34

15  Nel 18o anno del re Geroboàmo,+ figlio di Nebàt, Abìam diventò re di Giuda.+  Regnò tre anni a Gerusalemme. Sua madre era Maàca,+ nipote di Abisalòm.  Abìam continuò a commettere tutti i peccati che suo padre aveva commesso prima di lui, e il suo cuore non fu completo* verso Geova suo Dio come il cuore del suo antenato Davide.  Comunque, a motivo di Davide,+ Geova suo Dio gli diede una lampada a Gerusalemme+ suscitando suo figlio dopo di lui e preservando Gerusalemme.  Davide infatti aveva fatto ciò che era giusto agli occhi di Geova, e per tutti i giorni della sua vita non aveva deviato da nessuna cosa che Egli gli aveva comandato, tranne che nella faccenda di Urìa l’ittita.+  E ci fu guerra fra Roboàmo e Geroboàmo per tutti i giorni della sua vita.+  Quanto al resto della storia di Abìam, tutto quello che fece, non è forse riportato nel libro dei fatti storici dei re di Giuda?+ E ci fu guerra fra Abìam e Geroboàmo.+  Alla fine Abìam morì,* e fu sepolto nella Città di Davide; e suo figlio Asa+ diventò re al suo posto.+  Nel 20o anno di Geroboàmo, re d’Israele, Asa cominciò a regnare su Giuda. 10  Regnò 41 anni a Gerusalemme. Sua nonna era Maàca,+ nipote di Abisalòm. 11  Asa fece ciò che era giusto agli occhi di Geova,+ come il suo antenato Davide. 12  Espulse dal paese i prostituti sacri+ ed eliminò tutti i disgustosi idoli* che i suoi antenati avevano fatto.+ 13  Arrivò a rimuovere sua nonna Maàca+ dalla posizione di regina madre,* perché aveva fatto un idolo osceno per il culto del palo sacro.* Asa abbatté quell’idolo osceno+ e lo bruciò nella Valle del Chìdron.+ 14  Gli alti luoghi, però, non furono eliminati.+ Il cuore di Asa fu comunque completo* verso Geova per tutta la sua vita.* 15  E portò nella casa di Geova le cose che lui e suo padre avevano consacrato: argento, oro e vari utensili.+ 16  Ci fu sempre guerra fra Asa e Baàsa+ re d’Israele. 17  Baàsa re d’Israele salì dunque contro Giuda e si mise a fortificare* Rama,+ per non permettere a nessuno di uscire dal territorio di Asa, re di Giuda, o di entrarvi.+ 18  Per questo il re Asa prese tutto l’argento e l’oro che erano rimasti nei tesori della casa di Geova e nei tesori della casa* del re e li consegnò ai suoi servitori. Li mandò a Ben-Adàd, figlio di Tabrimmòn, figlio di Eziòn, re di Siria,+ che viveva a Damasco, dicendogli: 19  “C’è un accordo* fra me e te, e fra mio padre e tuo padre. Ecco, ti mando in dono argento e oro. Va’, infrangi il tuo accordo* con Baàsa re d’Israele, così che si ritiri da me”. 20  Ben-Adàd ascoltò il re Asa e mandò contro le città d’Israele i capi del suo esercito, che conquistarono Iiòn,+ Dan,+ Abèl-Bet-Maàca, tutto Cinnèret e tutto il paese di Nèftali. 21  Quando venne a saperlo, Baàsa smise immediatamente di fortificare Rama e rimase a Tirza.+ 22  Allora il re Asa convocò tutto Giuda, nessuno escluso, e portarono via le pietre e il legname con cui Baàsa stava fortificando Rama, e con essi il re Asa fortificò* Gheba,+ in Beniamino, e Mizpa.+ 23  Quanto a tutto il resto della storia di Asa, tutta la sua potenza, tutto quello che fece e le città che fortificò,* non è forse riportato nel libro dei fatti storici dei re di Giuda? In vecchiaia comunque soffrì di una malattia ai piedi.+ 24  Alla fine Asa morì,* e fu sepolto con i suoi antenati nella Città di Davide suo antenato; e suo figlio Giòsafat+ diventò re al suo posto. 25  Nàdab,+ figlio di Geroboàmo, diventò re su Israele nel secondo anno di Asa, re di Giuda, e regnò su Israele per due anni. 26  Continuò a fare ciò che era male agli occhi di Geova e seguì la condotta di suo padre+ e il peccato che questi aveva fatto commettere a Israele.+ 27  Baàsa, figlio di Ahìa, della casa di Ìssacar, cospirò contro di lui e lo uccise a Ghibbetòn,+ che apparteneva ai filistei, mentre Nàdab e tutto Israele assediavano Ghibbetòn. 28  Baàsa lo mise a morte nel terzo anno di Asa, re di Giuda, e diventò re al suo posto. 29  Appena diventato re, sterminò tutta la casa di Geroboàmo. Della casa di Geroboàmo non lasciò rimanere nessuno che respirava; li annientò proprio come Geova aveva dichiarato per mezzo del suo servitore, Ahìa il silonita.+ 30  Questo avvenne a motivo dei peccati che Geroboàmo aveva commesso e aveva fatto commettere a Israele e a motivo del fatto che aveva gravemente offeso Geova, l’Iddio d’Israele. 31  Quanto al resto della storia di Nàdab, tutto quello che fece, non è forse riportato nel libro dei fatti storici dei re d’Israele? 32  E ci fu sempre guerra fra Asa e Baàsa re d’Israele.+ 33  Nel 3o anno di Asa re di Giuda, Baàsa figlio di Ahìa diventò re su tutto Israele a Tirza, e regnò per 24 anni.+ 34  Ma continuò a fare ciò che era male agli occhi di Geova+ e seguì la condotta di Geroboàmo e il peccato che questi aveva fatto commettere a Israele.+

Note in calce

O “completamente devoto”.
Lett. “giacque con i suoi padri”.
Il termine ebraico sembra affine a una parola che sta per “escrementi” e viene usato in segno di disprezzo.
O “di signora”.
O “completamente devoto”.
Lett. “giorni”.
O “ricostruire”.
O “palazzo”.
O “patto”.
O “patto”.
O “ricostruì”.
O “ricostruì”.
Lett. “giacque con i suoi padri”.

Approfondimenti

Galleria multimediale