Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Zaccaria 8:1-23

8  E la parola di Geova degli eserciti continuò a essere rivolta, dicendo:  “Geova degli eserciti+ ha detto questo: ‘Certamente sarò geloso di Sion con grande gelosia,+ e con grande furore+ sarò geloso di lei’”.  “Geova ha detto questo: ‘Di sicuro tornerò a Sion+ e risiederò in mezzo a Gerusalemme;+ e Gerusalemme sarà certamente chiamata la città di verità,*+ e il monte di Geova+ degli eserciti, il monte santo’”.+  “Geova degli eserciti ha detto questo: ‘Vecchi e vecchie sederanno ancora nelle pubbliche piazze di Gerusalemme,+ ciascuno pure col suo bastone+ in mano a causa dell’abbondanza dei [suoi] giorni.  E le stesse pubbliche piazze della città si riempiranno di ragazzi e ragazze che giocheranno nelle sue pubbliche piazze’”.+  “Geova degli eserciti ha detto questo: ‘Benché sembri troppo difficile* agli occhi dei rimanenti di questo popolo in quei giorni, dovrebbe sembrare troppo difficile anche agli occhi miei?’*+ è l’espressione di Geova degli eserciti”.  “Geova degli eserciti ha detto questo: ‘Ecco, salvo il mio popolo dal paese del levante e dal paese dove tramonta il sole.+  E certamente li condurrò, e devono risiedere in mezzo a Gerusalemme;+ e devono divenire il mio popolo,+ e io stesso diverrò* il loro Dio in verità e giustizia’”.+  “Geova degli eserciti ha detto questo: ‘Siano forti+ le vostre mani, voi che in questi giorni udite queste parole dalla bocca dei profeti,+ nel giorno in cui si gettarono le fondamenta della casa di Geova degli eserciti, perché il tempio fosse edificato.+ 10  Poiché prima di quei giorni non si fece esistere salario per il genere umano,*+ e in quanto al salario degli animali domestici, non c’era una tal cosa;* e per chi usciva e per chi entrava non c’era pace a causa dell’avversario,*+ giacché spingevo tutto il genere umano l’uno contro l’altro’.+ 11  “‘E ora non sarò come nei giorni precedenti per quelli che rimangono di questo popolo’,+ è l’espressione di Geova degli eserciti. 12  ‘Poiché ci sarà il seme della pace;+ la vite stessa darà il suo frutto,+ e la terra stessa darà il suo prodotto,+ e i cieli stessi daranno la loro rugiada;+ e certamente farò ereditare ai rimanenti+ di questo popolo tutte queste [cose].+ 13  E deve avvenire che proprio come diveniste una maledizione fra le nazioni,+ o casa di Giuda e casa d’Israele,+ così vi salverò, e dovete divenire una benedizione.+ Non abbiate timore.+ Le vostre mani siano forti’.+ 14  “Poiché Geova degli eserciti ha detto questo: ‘“Proprio come avevo pensato di farvi ciò che era calamitoso perché i vostri antenati mi fecero indignare”,+ ha detto Geova degli eserciti, “e non provai rammarico,+ 15  così in questi giorni certamente ho di nuovo pensato di fare il bene a Gerusalemme e alla casa di Giuda.+ Non abbiate timore”’.+ 16  “‘Queste sono le cose che dovete fare:+ Parlate veracemente l’uno all’altro.*+ Con verità e giudizio di pace giudicate alle vostre porte.+ 17  E non tramate nei vostri cuori la calamità l’uno verso l’altro,+ e non amate alcun giuramento falso;+ poiché queste sono tutte cose che io ho odiato’,+ è l’espressione di Geova”. 18  E la parola di Geova degli eserciti continuò a essermi rivolta, dicendo: 19  “Geova degli eserciti ha detto questo: ‘Il digiuno del quarto+ [mese], e il digiuno del quinto+ [mese], e il digiuno del settimo+ [mese], e il digiuno del decimo+ [mese] diverranno per la casa di Giuda esultanza e allegrezza e buoni periodi festivi.+ Amate dunque la verità e la pace’.+ 20  “Geova* degli eserciti ha detto questo: ‘Verranno ancora popoli e gli abitanti di molte città;+ 21  e gli abitanti di una [città] certamente andranno da [quelli di] un’altra, dicendo: “Andiamo+ con premura a placare la faccia+ di Geova e a cercare Geova degli eserciti. Anche io stesso certamente andrò”.+ 22  E molti popoli e nazioni potenti realmente verranno a cercare Geova degli eserciti a Gerusalemme+ e a placare la faccia di Geova’. 23  “Geova degli eserciti ha detto questo: ‘Sarà in quei giorni che dieci uomini* da tutte le lingue* delle nazioni+ afferreranno,+ sì, realmente afferreranno per il lembo un uomo* che è un giudeo,*+ dicendo: “Certamente verremo con voi,+ poiché abbiamo udito [che] Dio* è con voi”’”.+

Note in calce

“La città di verità”: ebr. ʽir-ha-ʼemèth.
O, “meraviglioso”. LXX, “impossibile”.
“Anche se sarà impossibile agli occhi dei rimanenti di questo popolo in quei giorni, sarà impossibile pure ai miei occhi?” LXX. Cfr. Mt 19:26.
O, “io . . . mostrerò d’essere”. Ebr. ʼehyèh. Cfr. nt. a Eso 3:14.
Lett. “salario dell’uomo terreno”. Ebr. sekhàr haʼadhàm.
Lett. “non ce n’era”, femm.; riferito non al “salario”, masch., ma al pagamento del salario.
O, “dell’afflizione”.
O, “Proferite la verità ciascuno al suo compagno”.
Vedi App. 1C (4).
“Uomini”: ebr. ʼanashìm, pl. di ʼish.
“Un uomo”: ebr. ʼish.
“Un giudeo”: ebr. Yehudhì.
“Dio”: ebr. ʼElohìm.