Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Zaccaria 10:1-12

10  “Chiedete a Geova la pioggia+ nel tempo della pioggia primaverile,+ sì, a Geova che fa le nuvole della tempesta,+ e [che] dà loro il rovescio di pioggia,+ a ciascuno la vegetazione nel campo.+  Poiché i terafim+ stessi hanno proferito ciò che è magico;* e i praticanti di divinazione, da parte loro, hanno avuto visioni di falsità,+ e continuano a pronunciare sogni che non valgono nulla, e invano cercano di confortare.+ Perciò partiranno certamente come un gregge;+ saranno afflitti, perché non c’è pastore.+  “La mia ira si è accesa contro i pastori,+ e chiederò conto+ ai condottieri simili a capri;+ poiché Geova degli eserciti ha rivolto la sua attenzione al suo branco,+ la casa di Giuda, e li ha resi come il suo cavallo+ di dignità nella battaglia.  Da lui è l’uomo principale,*+ da lui è il governante che sostiene,*+ da lui è l’arco da battaglia;+ da lui esce ogni soprintendente,+ tutti insieme.  E devono divenire come uomini potenti+ che calpestino il fango delle strade nella battaglia.+ E si devono impegnare in battaglia, poiché Geova è con loro;+ e quelli che cavalcano i cavalli dovranno provare vergogna.+  E certamente renderò superiore la casa di Giuda, e salverò la casa di Giuseppe.+ E certamente darò loro una dimora,* poiché mostrerò loro misericordia;+ e devono divenire come quelli che non avevo respinto;+ poiché io sono Geova loro Dio,* e risponderò loro.+  E quelli di Efraim devono divenire proprio come un uomo potente,+ e il loro cuore si deve rallegrare come per il vino.+ E i loro propri figli vedranno e certamente si rallegreranno;+ il loro cuore gioirà in Geova.+  “‘Di sicuro fischierò+ loro e li radunerò; poiché certamente li redimerò,+ e devono divenire molti, proprio come quelli che son divenuti molti.+  E li spargerò come seme fra i popoli,+ e nei luoghi lontani si ricorderanno di me;+ e devono rivivere con i loro figli e tornare.+ 10  E li devo ricondurre dal paese d’Egitto;+ e dall’Assiria li radunerò;+ e li farò venire al paese di Galaad+ e al Libano, e non si troverà [posto] per loro.+ 11  Ed egli deve attraversare il mare [con] angustia;+ e nel mare deve colpire [le] onde,+ e tutte le profondità* del Nilo si devono seccare.+ E l’orgoglio dell’Assiria dev’essere abbattuto,+ e il medesimo scettro+ d’Egitto si allontanerà.+ 12  E certamente li renderò superiori in Geova,+ e cammineranno nel suo nome’,+ è l’espressione di Geova”.

Note in calce

O, “nocivo”.
Lett. “la torre d’angolo”, simbolo di un uomo importante, di un capo.
Lett. “il piolo”, simbolo di chi fa da sostegno, di un governante.
Forse, “E certamente li farò tornare”.
“Loro Dio”: ebr. ʼElohehhèm.
“Profondità”: ebr. metsulòhth; gr. bàthe; lat. profunda.