Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Sofonia 2:1-15

2  Raccoglietevi, sì, fate la raccolta,+ o nazione che non impallidisci di vergogna.*+  Prima che [lo] statuto partorisca [alcuna cosa],+ [prima che il] giorno sia passato proprio come la pula, prima che venga su di voi l’ardente ira di Geova,+ prima che venga su di voi il giorno dell’ira di Geova,+  cercate Geova,+ voi tutti mansueti* della terra,+ che avete praticato la Sua propria decisione giudiziaria.* Cercate la giustizia,+ cercate la mansuetudine.*+ Probabilmente*+ potrete essere nascosti* nel giorno dell’ira di Geova.+  Poiché, riguardo a Gaza, diverrà una [città] abbandonata;+ e Ascalon dovrà essere una distesa desolata.+ Riguardo ad Asdod,+ la cacceranno in pieno mezzogiorno;+ e riguardo a Ecron, sarà sradicata.+  “Guai a quelli che abitano nella regione del mare, la nazione dei cheretei!*+ La parola di Geova è contro di voi. O Canaan, paese dei filistei, distruggerò certamente anche te, così che non ci sarà abitante.+  E la regione del mare deve divenire pascoli,+ [con] pozzi per i pastori e recinti di pietra per le pecore.  E deve divenire una regione per i rimanenti della casa di Giuda.+ In essi pasceranno. Nelle case di Ascalon, la sera, si sdraieranno. Poiché Geova loro Dio* rivolgerà loro la sua attenzione+ e certamente ne ricondurrà i prigionieri”.+  “Ho udito il biasimo di Moab+ e le parole oltraggiose dei figli di Ammon,+ con cui hanno biasimato il mio popolo e hanno continuato a darsi grandi arie contro il loro territorio.  Perciò, come io vivo”,+ è l’espressione di Geova degli eserciti, l’Iddio d’Israele, “Moab stessa diverrà proprio come Sodoma,+ e i figli di Ammon+ come Gomorra, un luogo posseduto dalle ortiche, e un pozzo di sale, e una distesa desolata, fino a tempo indefinito.+ Quelli che rimarranno del mio popolo li prederanno, e il rimanente della mia propria nazione ne prenderà possesso.+ 10  Questo è ciò che avranno invece del loro orgoglio,+ perché biasimarono e si davano grandi arie contro il popolo di Geova* degli eserciti.+ 11  Geova sarà tremendo contro di loro;*+ poiché certamente renderà emaciati tutti gli dèi della terra,*+ e la gente si inchinerà davanti a lui,+ ciascuno dal suo luogo, tutte le isole* delle nazioni.+ 12  “Anche voi, etiopi,*+ voi stessi sarete uccisi dalla mia spada.*+ 13  “Ed egli stenderà la mano verso il nord, e distruggerà l’Assiria.+ E farà di Ninive una distesa desolata,+ una regione arida come il deserto. 14  E in mezzo ad essa i branchi certamente si accovacceranno, tutti gli animali selvaggi di una nazione.*+ Sia il pellicano che il porcospino+ passeranno la notte proprio fra i capitelli delle sue colonne.+ Una voce continuerà a cantare alla finestra. Ci sarà devastazione sulla soglia; poiché certamente egli denuderà il medesimo rivestimento di legno.+ 15  Questa è la città esultante che sedeva al sicuro,+ che diceva nel suo cuore: ‘Io sono, e non c’è nessun altro’.+ Oh come è divenuta oggetto di stupore, un luogo per accovacciarvisi gli animali selvaggi! Chiunque le passerà vicino fischierà; agiterà la mano”.+

Note in calce

O, “che non desideri ardentemente”.
O, “umili”.
O, “che avete osservato i Suoi giudizi”.
O, “l’umiltà”.
O, “Forse”. Ebr. ʼulài.
“Potrete essere nascosti (protetti)”: ebr. tissatherù; non tsafàn, come nel nome Sofonia. Cfr. nt. al titolo.
“Cretesi”, LXX.
“Loro Dio”: ebr. ʼElohehhèm.
Vedi App. 1C (2).
Secondo MVg; LXXSy, “Geova apparirà su di loro”.
Dèi della terra”, M(ebr. ʼelohèh haʼàrets)Vg; LXX, “dèi delle nazioni della terra”.
O, “tutti i paesi costieri”.
“Etiopi”, LXXVg; ebr. Kushìm; TSy, “cusiti”.
“Mia spada”, MTLXXVg.
“Di una nazione”: ebr. ghohy; LXX, “della terra”; SyVg, “delle nazioni (popoli)”.