Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Salmo 87:1-7

Dei figli di Cora. Melodia, canto. 87  Il suo fondamento è nei monti santi.+   Geova ama più le porte di Sion+Che tutti i tabernacoli di Giacobbe.+   Cose gloriose vengono pronunciate intorno a te, o città del [vero] Dio.+ Sela.   Farò menzione di Raab*+ e di Babilonia*+ come fra quelli che mi conoscono;Ecco la Filistea+ e Tiro, insieme a Cus:*“Questo è uno che è nato là”.+   E rispetto a Sion si dirà:“Questo e quello* sono nati in essa”.+E l’Altissimo+ stesso la stabilirà fermamente.+   Geova stesso dichiarerà, quando registrerà i popoli:+“Questo è uno che è nato là”.+ Sela.   Ci saranno inoltre sia cantori che ballerini di danze in cerchio:+“Tutte le mie sorgenti sono in te”.+

Note in calce

O, “colui che infuria (l’assalitore)”. T, “gli egiziani”. Cfr. nt. a 89:10.
“E . . . Babilonia”, LXXVg; ebr. uVavèl, “e Babele”.
“Insieme a Cus”, M; LXXVg, “e il popolo degli etiopi”.
O, “[Quest’]uomo e [quell’]uomo”.