Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al sommario

Salmo 75:1-10

Al direttore. “Non ridurre in rovina”.* Melodia. Di Asaf.+ Canto. 75  Rendiamo grazie a te, o Dio; rendiamo grazie a te,+E il tuo nome è vicino.+Gli uomini devono dichiarare le tue meravigliose opere.+   “Poiché prendevo un tempo determinato;+Io stesso giudicavo con rettitudine.+   Essendo dissolti la terra e tutti i suoi abitanti,+Fui io ad aggiustarne le colonne”.+ Sela.   Dissi agli stolti: “Non siate stolti”,+E ai malvagi: “Non esaltate il corno.+   Non esaltate il vostro corno in alto.Non parlate con collo arrogante.+   Poiché né dall’est* né dall’ovest,Né dal sud* è l’esaltazione.   Poiché Dio è il giudice.+Egli abbassa questo, ed esalta quello.+   Poiché c’è un calice nella mano di Geova,+E il vino spumeggia, è pieno di mistura.E da esso sicuramente verserà le sue fecce;Tutti i malvagi della terra [le] scoleranno, [le] berranno”.+   Ma in quanto a me, [lo] annuncerò a tempo indefinito;Certamente innalzerò melodie all’Iddio di Giacobbe.+ 10  E taglierò tutti i corni dei malvagi.+I corni del giusto saranno esaltati.+

Note in calce

Cfr. le soprascritte dei Sl 57–59.
Lett. “da un’uscita”, cioè quella del sole.
Lett. “dal deserto”, situato a sud.