Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al sommario

Salmo 71:1-24

71  In te, o Geova, mi sono rifugiato.+Oh che io non provi mai vergogna.+   Nella tua giustizia voglia tu liberarmi e provvedermi scampo.+Porgimi il tuo orecchio e salvami.+   Divieni per me una fortezza di roccia in cui entrare di continuo.+Devi comandare di salvarmi,+Poiché tu sei la mia rupe e la mia fortezza.+   O mio Dio, provvedimi scampo dalla mano del malvagio,+Dalla palma della mano di chi agisce in maniera ingiusta e oppressiva.+   Poiché tu sei la mia speranza,+ o Sovrano Signore Geova, la mia fiducia fin dalla mia giovinezza.+   Su di te mi sono sostenuto fin dal ventre;+Tu sei Colui che mi separò perfino dalle parti interiori di mia madre.+In te è la mia lode di continuo.+   Sono divenuto proprio come un miracolo per molte persone;+Ma tu sei il mio forte rifugio.+   La mia bocca è piena della tua lode,+Tutto il giorno della tua bellezza.+   Non mi rigettare nel tempo della vecchiaia;+Proprio quando la mia potenza viene meno, non mi lasciare.+ 10  Poiché i miei nemici hanno detto riguardo a me,+E i medesimi che sorvegliano la mia anima si sono unitamente scambiati consiglio,+ 11  Dicendo: “Dio stesso lo ha lasciato.+Inseguitelo e prendetelo, poiché non c’è liberatore”.+ 12  O Dio, non stare lontano da me.+O mio Dio, affrettati in mio soccorso.+ 13  Si vergognino, pervengano alla loro fine, quelli che resistono alla mia anima.+Si coprano di biasimo e umiliazione quelli che cercano per me la calamità.+ 14  Ma in quanto a me, aspetterò di continuo,+E certamente aggiungerò a tutta la tua lode. 15  La mia propria bocca narrerà la tua giustizia,+Tutto il giorno la tua salvezza,+Poiché non ho conosciuto il [loro] numero.+ 16  Verrò in grande potenza,+ o Sovrano+ Signore Geova;Menzionerò la tua giustizia, la tua soltanto.+ 17  O Dio, tu mi hai insegnato fin dalla mia giovinezza,+E fino ad ora continuo ad annunciare le tue opere meravigliose.+ 18  E anche fino alla vecchiaia e ai capelli grigi, o Dio, non mi lasciare,+Finché io annunci il tuo braccio alla generazione,+A tutti quelli che devono venire, la tua potenza.+ 19  La tua giustizia, o Dio, è fino all’alto;+Rispetto alle grandi cose che tu hai fatto,+O Dio, chi è simile a te?+ 20  Poiché mi* hai fatto vedere molte angustie e calamità,+Voglia tu ravvivarmi di nuovo;+E voglia tu trarmi di nuovo dalle acque degli abissi* della terra.+ 21  Voglia tu aumentare la mia grandezza,+E voglia tu circondarmi [e] confortarmi.+ 22  Anch’io, io ti loderò su uno strumento di quelli a corde,+Riguardo alla tua verità, o mio Dio.+Di sicuro ti innalzerò melodie sull’arpa, o Santo d’Israele.+ 23  Le mie labbra grideranno di gioia quando sarò incline a innalzarti melodie,+Anche la mia anima che tu hai redento.+ 24  Inoltre, la mia propria lingua, tutto il giorno, esprimerà sottovoce la tua giustizia,+Poiché si sono vergognati, poiché si sono confusi, quelli che cercano la mia calamità.+

Note in calce

“Mi”, MmargineLXXSyVg; M, “ci”.
O, “dalle ondeggianti acque”. Con una correzione del M, “dalle parti inferiori (più basse)”, come in 63:9.