Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Salmo 7:1-17

Canto funebre* di Davide che egli cantò a Geova circa le parole di Cus il beniaminita.* 7  O Geova mio Dio,+ mi sono rifugiato in te.+ Salvami da tutti quelli che mi perseguitano e liberami,+   Affinché nessuno sbrani la mia anima* come fa il leone,+ Portando[mi] via quando non c’è nessun liberatore.+   O Geova mio Dio, se ho fatto questo,+ Se esiste alcuna ingiustizia nelle mie mani,+   Se ho ripagato colui che mi ricompensava con ciò che è male,+ O [se] ho spogliato chiunque mi mostrava ostilità senza successo,+   Un nemico insegua la mia anima+ E raggiunga e calpesti la mia vita fino alla medesima terra E faccia risiedere la mia propria gloria nella stessa polvere. Sela.   Sorgi, o Geova, nella tua ira;+ Alzati alle esplosioni di furore di quelli che mi mostrano ostilità,+ E destati per me,*+ [poiché] hai dato comando per lo stesso giudizio.+   E la medesima assemblea di gruppi nazionali* ti circondi, E contro di essa torna effettivamente in alto.   Geova stesso emetterà una sentenza sui popoli.+ Giudicami, o Geova, secondo la mia giustizia+ E secondo la mia integrità+ in me.   Ti prego, il male dei malvagi pervenga alla fine,+ E voglia tu stabilire il giusto;+ E Dio quale giusto*+ prova il cuore+ e i reni.*+ 10  Lo scudo per me è su Dio,+ Salvatore dei retti di cuore.+ 11  Dio* è un giusto Giudice,+ E Dio* lancia ogni giorno denunce.* 12  Se qualcuno non tornerà,+ egli affilerà la Sua spada,+ Tenderà* certamente il Suo arco, e lo preparerà [per il tiro].+ 13  E deve preparare per sé gli strumenti di morte;+ Le sue frecce renderà fiammeggianti.+ 14  Ecco, c’è uno che è gravido di ciò che è nocivo,+ E ha concepito affanno e di sicuro partorirà falsità.+ 15  Ha scavato una fossa, e la rendeva profonda;+ Ma cadrà nella buca [che] ha fatto.+ 16  Il suo affanno ricadrà sulla sua propria testa,+ E sulla sommità del suo capo scenderà la sua propria violenza.+ 17  Io loderò Geova secondo la sua giustizia,+ E certamente innalzerò melodie al nome+ di Geova l’Altissimo.+

Note in calce

“Canto funebre”: ebr. shiggayòhn. Il significato è incerto, ma può riferirsi a un canto altamente emotivo, con rapidi cambiamenti di ritmo. Se lo si fa derivare dal verbo shaʼàgh, shiggayòhn può significare un ruggito, un grido dovuto a gioia o pericolo. In Aba 3:1 è pl. LXXVg, “Un salmo”.
“Cus figlio di Iemini”, LXX.
“La mia anima”: ebr. nafshì; gr. psychèn; lat. animam. Vedi App. 4A.
“Per me”, M; LXX, “o Geova mio Dio”; Vg, “o Signore [Geova], mio Dio”.
“Gruppi nazionali”: ebr. leʼummìm. Forse andrebbe letto ʼelohìm, così che la frase leggerebbe: “la medesima assemblea degli dèi”. Cfr. 82:1.
“Dio quale giusto”: ebr. ʼElohìm tsaddìq. Il titolo ʼElohìm è pl., e l’aggettivo tsaddìq è sing.
O, “e le più intime emozioni”: ebr. ukhelayòhth.
“Dio”: ebr. ʼElohìm, seguito da un aggettivo sing. Vedi nt. al v. 9, “giusto”.
“E Dio”: ebr. weʼÈl.
O, “Dio denuncia ogni giorno”. LXX, “egli non dà sfogo all’ira ogni giorno”.
Lett. “calcherà”, in quanto spesso si piantava con forza il piede contro la parte centrale dell’arco.