Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente all’indice

Salmo 47:1-9

Al direttore. Dei figli di Cora. Melodia. 47  Popoli tutti, battete le mani.*+Gridate in trionfo a Dio col suono di un grido di gioia.+   Poiché Geova, l’Altissimo, è tremendo,+Un gran Re su tutta la terra.+   Soggiogherà i popoli sotto di noi+E i gruppi nazionali sotto i nostri piedi.+   Sceglierà per noi la nostra eredità,+L’orgoglio di Giacobbe, che ha amato.+ Sela.   Dio è asceso con urlo di gioia,+Geova col suono del corno.*+   Innalzate melodie a Dio, innalzate melodie.+Innalzate melodie al nostro Re, innalzate melodie.   Poiché Dio è Re di tutta la terra;+Innalzate melodie, agendo con discrezione.*+   Dio è divenuto re sulle nazioni.+Dio stesso si è assiso sul suo santo trono.+   I nobili dei popoli stessi si sono raccolti,+[Con] il popolo dell’Iddio* di Abraamo.+Poiché a Dio appartengono gli scudi* della terra.+Egli è molto alto nella sua ascesa.+

Note in calce

Lett. “la palma [delle mani]”.
O, “shofar”. Un corno di montone usato come tromba.
“Agendo con discrezione” traduce il participio ebr. maskìl. Vedi nt. a 53:2, “perspicacia”.
“Il popolo dell’Iddio”, M; LXXSyVg, “con l’Iddio”.
“Gli scudi”, MT; LXX, “i potenti”; Sy, “i reami (gli imperi)”; Vg, “i forti”.