Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Salmo 102:1-28

Preghiera dell’afflitto nel caso che si indebolisca e versi dinanzi a Geova stesso la sua preoccupazione.+ 102  O Geova, odi la mia preghiera;+ E giunga a te la mia propria invocazione di soccorso.+   Non nascondere da me la tua faccia il giorno che sono in grave angustia.+ Porgimi il tuo orecchio;+ Il giorno che invoco, affrettati, rispondimi.+   Poiché i miei giorni sono pervenuti alla fine proprio come fumo,+ E le mie medesime ossa si sono arrossate dal calore proprio come un focolare.+   Il mio cuore è stato colpito proprio come la vegetazione e si è inaridito,+ Poiché ho dimenticato di mangiare il mio cibo.*+   A causa del suono dei miei sospiri+ Le mie ossa si sono attaccate alla mia carne.+   Somiglio proprio al pellicano del deserto.+ Son divenuto come la civetta nana dei luoghi desolati.   Mi sono fatto emaciato,* E son divenuto come un uccello solitario su un tetto.+   Tutto il giorno i miei nemici mi hanno biasimato.+ Quelli che mi mettono in ridicolo hanno giurato anche per me.+   Poiché ho mangiato la stessa cenere proprio come il pane;+ E le cose che bevo le ho mescolate anche col pianto,+ 10  A causa della tua denuncia e della tua indignazione;+ Poiché mi hai alzato per gettarmi via.+ 11  I miei giorni sono come un’ombra che è declinata,*+ E io stesso mi sono inaridito come la semplice vegetazione.+ 12  In quanto a te, o Geova, dimorerai a tempo indefinito,+ E il tuo memoriale sarà di generazione in generazione.+ 13  Tu stesso ti leverai, avrai misericordia di Sion,+ Poiché è la stagione per esserle favorevole, Poiché il tempo fissato è venuto.+ 14  Poiché i tuoi servitori si sono compiaciuti delle sue pietre,+ E alla sua polvere rivolgono il loro favore.+ 15  E le nazioni temeranno il nome di Geova,*+ E tutti i re della terra la tua gloria.+ 16  Poiché Geova* certamente edificherà Sion;+ Egli deve apparire nella sua gloria.+ 17  Certamente si volgerà alla preghiera di quelli spogliati [di ogni cosa],+ E non disprezzerà la loro preghiera.+ 18  Questo è scritto per la generazione futura;+ E il popolo che dev’essere creato loderà Iah.*+ 19  Poiché egli ha guardato dalla sua santa altezza,+ Dai medesimi cieli Geova* stesso ha guardato anche la terra,+ 20  Per udire i sospiri del prigioniero,+ Per sciogliere quelli designati alla morte;*+ 21  Affinché il nome di Geova* sia dichiarato* in Sion+ E la sua lode in Gerusalemme,+ 22  Quando si radunano tutti insieme i popoli,+ E i regni per servire* Geova.+ 23  Per la via egli afflisse la mia potenza,+ Accorciò i miei giorni.+ 24  Dicevo: “O mio Dio,* Non togliermi via alla metà dei miei giorni;+ I tuoi anni sono per tutte le generazioni.*+ 25  Molto tempo fa ponesti le fondamenta della stessa terra,+ E i cieli sono l’opera delle tue mani.+ 26  Essi stessi periranno, ma tu stesso continuerai a stare;*+ E proprio come una veste tutti si consumeranno.+ Proprio come un abito tu li sostituirai, e finiranno il loro turno.+ 27  Ma tu sei lo stesso,* e i tuoi propri anni non si completeranno.+ 28  I figli dei tuoi servitori continueranno a risiedere;+ E dinanzi a te la loro propria progenie sarà fermamente stabilita”.+

Note in calce

Lett. “pane”.
Forse, “Sono rimasto sveglio”, secondo un’altra derivazione del verbo ebr.
“I miei giorni sono declinati proprio come un’ombra”, LXXSyVg e con una lieve correzione del M.
Vedi App. 1C (8).
Vedi App. 1C (8).
Vedi nt. a 68:4.
Vedi App. 1C (8).
Lett. “i figli della morte”.
Vedi App. 1C (8).
Lett. “per dichiarare il nome di Geova”.
O, “per adorare (rendere sacro servizio a)”. Ebr. laʽavòdh.
“O mio Dio”: ebr. ʼElì.
Lett. “nella (per tutta la) generazione di generazioni”.
O, “esistere”. Cfr. nt. a Eso 9:16, “esistenza”.
Lett. “tu sei lui”.