Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Rut 2:1-23

2  Ora Naomi aveva un congiunto*+ di suo marito, uomo potente per ricchezza,+ della famiglia di Elimelec, e il suo nome era Boaz.*+  A suo tempo Rut la moabita disse a Naomi: “Ti prego, lasciami andare nel campo a spigolare+ fra le spighe, dietro a chiunque agli occhi del quale io trovi favore”. Essa dunque le disse: “Va, figlia mia”.  Allora se ne andò ed entrò e spigolava nel campo dietro ai mietitori.+ Così capitò per caso nel tratto del campo che apparteneva a Boaz,+ il quale era della famiglia di Elimelec.+  Ed ecco, Boaz venne da Betleem e diceva ai mietitori: “Geova sia con voi”.+ A loro volta essi gli dicevano: “Geova ti benedica”.+  Boaz+ disse in seguito al giovane che era preposto ai mietitori: “A chi appartiene questa giovane?”  Il giovane preposto ai mietitori dunque rispose e disse: “La giovane è una moabita,+ che è tornata con Naomi dal campo di Moab.+  Quindi ha detto: ‘Lasciami spigolare,+ ti prego, e certamente raccoglierò fra le spighe tagliate dietro ai mietitori’. È dunque entrata ed è rimasta in piedi da quell’ora della mattina finché proprio ora si è messa un po’ a sedere nella casa”.+  Più tardi Boaz disse a Rut: “Hai udito, non è vero, figlia mia? Non andare a spigolare in un altro campo,+ e inoltre non ti devi allontanare da questo luogo, e in tal modo devi stare presso le mie giovani.+  I tuoi occhi siano sul campo che mieteranno, e devi andare con loro. Non ho io comandato ai giovani di non toccarti?+ Quando hai sete, devi pure andare ai vasi e bere da ciò che i giovani avranno attinto”.+ 10  Allora essa cadde sulla sua faccia e si inchinò a terra+ e gli disse: “Come mai ho trovato favore ai tuoi occhi così che mi si presta attenzione, quando sono una straniera?”+ 11  Quindi Boaz rispose e le disse: “Mi è stato pienamente riferito+ tutto ciò che hai fatto a tua suocera dopo la morte di tuo marito,+ e come lasciavi tuo padre e tua madre e il paese dei tuoi parenti e venivi presso un popolo che in precedenza non avevi conosciuto.+ 12  Geova ricompensi il tuo modo di agire,+ e vi sia per te un perfetto salario+ da Geova l’Iddio d’Israele, sotto le cui ali ti sei venuta a rifugiare”.+ 13  A ciò essa disse: “Fammi trovare favore ai tuoi occhi, mio signore, perché mi hai confortata e perché hai parlato in maniera rassicurante alla* tua serva,+ sebbene io stessa non sia come una delle tue serve”.+ 14  E Boaz le diceva all’ora del pasto: “Accostati qui, e devi mangiare del pane+ e intingere il tuo pezzo nell’aceto”. Essa sedette dunque accanto ai mietitori, ed egli le porgeva grano arrostito+ ed essa mangiava, tanto che si saziò e le restò anche qualcosa. 15  Quindi si levò per spigolare.+ Boaz comandò ora ai suoi giovani, dicendo: “Lasciatela spigolare anche fra le spighe tagliate, e non la dovete molestare.+ 16  E dovete anche fare in modo di sfilare per lei alcune spighe dai manipoli, e ve le dovete lasciar dietro perché le possa spigolare,+ e non la dovete rimproverare”. 17  Ed essa continuò a spigolare nel campo fino alla sera,+ dopo di che batté+ ciò che aveva spigolato e fu circa un’efa*+ d’orzo. 18  Quindi lo prese ed entrò in città, e sua suocera vide* ciò che aveva spigolato. Dopo ciò tirò fuori il cibo che le era restato+ quando essa stessa si era saziata e glielo diede. 19  Sua suocera ora le disse: “Dove hai spigolato oggi, e dove hai lavorato? Colui che ti ha prestato attenzione sia benedetto”.+ Raccontò dunque a sua suocera con chi aveva lavorato; e proseguì, dicendo: “Il nome dell’uomo col quale ho lavorato oggi è Boaz”. 20  Allora Naomi disse a sua nuora: “Sia egli benedetto da Geova,+ che non ha lasciato la sua amorevole benignità+ verso i vivi e i morti”.+ E Naomi proseguì, dicendole: “L’uomo ci è parente.+ È uno dei nostri ricompratori”.*+ 21  Quindi Rut la moabita disse: “Egli mi ha anche detto: ‘Devi stare presso le persone giovani che son mie finché non abbiano finito tutta la mia mietitura’”.+ 22  Naomi+ disse dunque a Rut sua nuora:+ “È meglio, figlia mia, che tu esca con le sue giovani, affinché non ti molestino in un altro campo”.+ 23  Ed essa continuò a stare presso le giovani di Boaz per spigolare finché la mietitura dell’orzo+ e la mietitura del frumento non giunsero alla fine. E dimorava con sua suocera.+

Note in calce

O, “conoscente”.
Forse significa “in forza”.
Lett. “parlato al cuore della”.
Circa 22 l.
“E sua suocera vide”, MLXX; SyVg, “e mostrò a sua suocera”.
O, “uno dei nostri consanguinei col diritto di ricompra (redenzione)”. Ebr. miggoʼalènu, sing.; pl. in parecchi mss. ebr.