Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Rivelazione 4:1-11

4  Dopo queste cose vidi, ed ecco, una porta aperta in cielo, e la prima voce che udii era come di una tromba,+ che parlava con me, dicendo: “Sali qui,+ e ti mostrerò le cose che devono avvenire”.+  Dopo queste cose mi trovai immediatamente nella [potenza dello] spirito: ed ecco, un trono+ era nella sua posizione in cielo,+ e c’è uno seduto sul trono.+  E colui che sta seduto è nell’aspetto+ simile a pietra di diaspro+ e a pietra preziosa di color rosso,* e intorno al trono [c’è] un arcobaleno+ dall’aspetto simile a smeraldo.+  E intorno al trono [ci sono] ventiquattro troni, e su questi troni+ [vidi] seduti ventiquattro+ anziani*+ vestiti di mantelli bianchi,+ e sulle loro teste [hanno] corone d’oro.+  E dal trono escono lampi+ e voci e tuoni;+ e dinanzi al trono [ci sono] sette lampade+ di fuoco ardente, e queste significano* i sette spiriti+ di Dio.  E dinanzi al trono c’è, per così dire, un mare+ di vetro simile a cristallo. E in mezzo al trono e intorno al trono [ci sono] quattro creature viventi+ che son piene d’occhi davanti e di dietro.  E la prima creatura vivente è simile a un leone,+ e la seconda creatura vivente è simile a un giovane toro,+ e la terza creatura vivente+ ha la faccia simile a quella di un uomo, e la quarta creatura vivente+ è simile a un’aquila che vola.+  E in quanto alle quattro creature viventi,+ ciascuna d’esse ha rispettivamente sei ali;+ intorno e di sotto* sono piene d’occhi.+ E non hanno riposo giorno e notte, mentre dicono: “Santo, santo, santo* è Geova*+ Dio, l’Onnipotente,*+ che era e che è+ e che viene”.  E quando le creature viventi danno gloria e onore e rendimento di grazie+ a Colui che siede sul trono,+ Colui che vive per i secoli dei secoli,+ 10  i ventiquattro anziani*+ cadono dinanzi a Colui che siede sul trono e adorano+ Colui che vive per i secoli dei secoli, e gettano le loro corone dinanzi al trono, dicendo: 11  “Degno sei, Geova,* Dio nostro, di ricevere la gloria+ e l’onore+ e la potenza,+ perché tu creasti tutte le cose,+ e a causa della tua volontà+ esse esisterono e furono create”.+

Note in calce

O, “sardio [o, pietra di Sardi]”.
Gr. presbytèrous.
Lett. “sono”.
O, “di dentro”.
“Santo, santo, santo”, AVgSyh; א* legge “santo” otto volte. Vedi App. 1J.
Vedi App. 1D.
Vedi nt. a 1:8, “Onnipotente”.
Gr. presbỳteroi.
Vedi App. 1D.