Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Proverbi 7:1-27

7  Figlio mio, osserva i miei detti,+ e voglia tu far tesoro dei miei propri comandamenti presso di te.+  Osserva i miei comandamenti e continua a vivere,+ e la mia legge come la pupilla+ dei tuoi occhi.  Legateli alle dita,+ e scrivili sulla tavoletta del tuo cuore.+  Di’ alla sapienza:+ “Sei mia sorella”; e voglia tu chiamare lo stesso intendimento “Parente”,  perché ti custodiscano dalla donna estranea,+ dalla straniera che ha reso dolci i suoi propri detti.+  Poiché, stando alla finestra della mia casa, guardai attraverso la mia grata,+  per scorgere gli inesperti.+ Mi interessava discernere tra i figli un giovane che mancava di cuore,*+  il quale passava per la strada vicino al suo angolo, e marciava nella via verso la casa di lei,+  al crepuscolo, nella sera del giorno,+ all’appressarsi* della notte e della caligine. 10  Ed ecco, c’era una donna che gli veniva incontro, con la veste di una prostituta+ e astuta* di cuore. 11  Essa è tumultuosa e ostinata.+ I suoi piedi non continuano a risiedere nella sua casa.+ 12  Ora è di fuori, ora è nelle pubbliche piazze,+ e vicino a ogni angolo sta in agguato.+ 13  E lo ha afferrato e gli ha dato un bacio.+ Ha assunto un’aria sfacciata, e comincia a dirgli: 14  “Dovevo fare sacrifici di comunione.+ Oggi ho pagato i miei voti.+ 15  Perciò ti sono uscita incontro, per cercare la tua faccia, per trovarti. 16  Ho ammantato di drappi il mio divano, di cose dai molti colori, di lino d’Egitto.+ 17  Ho cosparso il mio letto di mirra, aloe e cinnamomo.+ 18  Vieni, beviamo in modo da saziarci d’amore fino al mattino; godiamo l’un dell’altro con espressioni d’amore.+ 19  Poiché il marito non è nella sua casa; è andato in viaggio per una via abbastanza distante.+ 20  Ha preso in mano una borsa di denaro.* Verrà a casa sua il giorno della luna piena”. 21  Essa lo ha sviato con l’abbondanza della sua persuasione.+ Lo seduce+ con la dolcezza delle sue labbra. 22  All’improvviso egli le va dietro,*+ come un toro che va fino al macello, e proprio come se fosse stato messo ai ceppi* per la disciplina di uno stolto, 23  finché una freccia gli spacca il fegato,+ proprio come un uccello si affretta nella trappola,+ ed egli non ha saputo che vi è implicata la sua medesima anima.*+ 24  E ora, o figli, ascoltatemi e prestate attenzione ai detti della mia bocca.+ 25  Il tuo cuore non si volga verso le sue vie. Non errare nei suoi sentieri.+ 26  Poiché sono molti quelli che ha fatto cadere uccisi,+ e tutti quelli che sono stati uccisi da lei sono numerosi.+ 27  Le vie dello Sceol* sono la sua casa;+ scendono alle stanze interne della morte.+

Note in calce

O, “mancava di buon motivo”. Ebr. chasar-lèv.
“Appressarsi”, con una lieve correzione; M, “[nella] pupilla”, o “[nel] mezzo”.
Lett. “circospetta”.
Lett. “borsa dell’argento”.
O, “va con lei”.
“Messo ai ceppi”, con un cambiamento di puntazione vocalica; M, “un anello da caviglia (ceppo)”.
“Che vi è implicata la sua medesima anima (vita)”: ebr. ki-venafshòh huʼ; gr. psychès; lat. animae. Vedi App. 4A.
“Sceol”: ebr. sheʼòhl; gr. hàidou; lat. inferi.