Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Osea 7:1-16

7  “Quando sto per recare la guarigione a Israele,+ si scopre realmente anche l’errore di Efraim,+ e le cattive cose di Samaria;+ poiché hanno praticato la falsità,+ e viene un ladro stesso; una banda di predoni si lancia realmente fuori.+  E non dicono al loro proprio cuore+ che io ricorderò certamente tutta la loro malizia.+ Ora le loro azioni li hanno circondati.+ Sono di fronte alla mia faccia.+  Mediante la loro malizia fanno rallegrare [il] re, e, mediante i loro inganni, i principi.+  Sono tutti adulteri,+ come un forno acceso dal fornaio, [il quale] cessa di attizzare dopo aver intriso la pasta finché sia lievitata.  Nel giorno del nostro re, i principi si sono ammalati:+ c’è furore a causa del vino.+ Egli ha teso la sua mano con i derisori.  Poiché hanno avvicinato il loro cuore come a un forno;+ brucia dentro di loro.+ Il loro fornaio dorme tutta la notte; la mattina [il forno]* brucia come con un fuoco fiammeggiante.+  Si riscaldano, tutti quanti, come il forno, e realmente divorano i loro giudici. I loro propri re son tutti caduti;+ nessuno fra loro mi invoca.+  “In quanto a Efraim, egli si mescola personalmente fra i popoli.+ Efraim stesso è divenuto una focaccia rotonda non rivoltata dall’altro lato.+  Estranei han divorato la sua potenza,+ ed egli stesso non [lo] ha saputo.+ Inoltre, gli stessi capelli grigi son divenuti bianchi su di lui, ma egli stesso non [lo] ha saputo. 10  E l’orgoglio d’Israele gli ha attestato in faccia,+ e non sono tornati a Geova loro Dio,*+ né l’hanno cercato a causa di tutto questo.+ 11  Ed Efraim è come una colomba+ sempliciotta senza cuore.*+ Hanno chiamato l’Egitto;+ sono andati in Assiria.+ 12  “In qualunque via vadano, stenderò su di loro la mia rete.+ Li farò scendere come creature volatili dei cieli.+ Li disciplinerò secondo quanto annunciato alla loro assemblea.+ 13  Guai a loro,+ poiché sono fuggiti via da me!+ Spoliazione a loro, poiché hanno trasgredito contro di me! E io stesso li redimevo,+ ma essi stessi hanno pronunciato menzogne perfino contro di me.+ 14  E non invocarono il mio aiuto con il loro cuore,+ benché continuassero a urlare sui loro letti. A causa del loro grano e del loro vino dolce continuarono ad andare a zonzo;+ continuarono a rivoltarsi contro di me.+ 15  E io, da parte mia, disciplinai;+ rafforzai le loro braccia,+ ma essi continuarono a tramare ciò che era male contro di me.+ 16  E tornavano, non ad alcuna cosa più alta;*+ erano divenuti come un arco lento.+ Di spada cadranno i loro principi a causa della denuncia della loro lingua.+ Questa sarà la loro derisione nel paese d’Egitto”.+

Note in calce

Lett. “esso”, riferito a “forno”.
“Loro Dio”: ebr. ʼElohehhèm.
O, “senza buon motivo”. Ebr. ʼehn lev.
“Non ad alcuna cosa più alta”: lett. “non verso l’alto”, cioè non ad una elevata forma di adorazione. Ebr. loʼ ʽal.