Vai direttamente al contenuto

Vai direttamente al menu secondario

Vai direttamente al sommario

Testimoni di Geova

Italiano

La Bibbia online | TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO DELLE SACRE SCRITTURE

Osea 10:1-15

10  “Israele è una vite degenerata.*+ Continua a portare frutto per se stesso.+ In proporzione all’abbondanza del suo frutto ha moltiplicato i [suoi] altari.+ In proporzione alla bontà del suo paese, erigono buone colonne.+  Il loro cuore è divenuto ipocrita;*+ ora saranno trovati colpevoli. “C’è uno che spezzerà i loro altari; spoglierà le loro colonne.+  Poiché ora diranno: ‘Non abbiamo alcun re,+ poiché non abbiamo temuto Geova. E riguardo al re, che farà per noi?’  “Pronunciano parole, fanno giuramenti falsi,+ concludono un patto;+ e il giudizio è germogliato come una pianta velenosa nei solchi della campagna.+  I residenti di Samaria si spaventeranno per [l’idolo del] vitello di Bet-Aven;+ poiché su di esso certamente farà cordoglio il suo popolo, come pure i suoi sacerdoti di dèi stranieri* [i quali] ne gioivano, a motivo della sua gloria, perché sarà andato in esilio lontano da esso.+  Qualcuno porterà pure lui nella stessa Assiria come dono a un grande re.*+ La vergogna è ciò che Efraim stesso otterrà,+ e Israele avrà vergogna del suo consiglio.+  Samaria [e] il suo re saranno certamente ridotti al silenzio,+ come un ramoscello rotto sulla superficie delle acque.  E gli alti luoghi di [Bet-]Aven,+ il peccato d’Israele,+ saranno realmente annientati. Spine e triboli+ stessi cresceranno sui loro altari.+ E la gente in effetti dirà ai monti: ‘Copriteci!’ e ai colli: ‘Cadeteci sopra!’+  “Dai giorni di Ghibea+ hai peccato,+ o Israele. Là stettero fermi. A Ghibea non li raggiunse la guerra contro i figli d’ingiustizia.+ 10  Quando sarà mia brama anche li disciplinerò.+ E contro di loro si raccoglieranno certamente i popoli quando saranno imbrigliati ai loro due errori.+ 11  “Ed Efraim era una giovenca addestrata che amava trebbiare;+ e io, da parte mia, passai sul suo bel collo. Faccio cavalcare Efraim+ [da qualcuno]. Giuda ara;+ Giacobbe erpica+ per lui. 12  Seminate per voi seme nella giustizia;+ mietete secondo l’amorevole benignità.+ Coltivatevi il terreno arabile,+ quando c’è tempo per ricercare Geova finché egli venga+ e vi dia istruzione nella giustizia.+ 13  “Voi avete arato la malvagità.+ Avete mietuto l’ingiustizia.+ Avete mangiato il frutto dell’inganno,+ poiché hai confidato nella tua via,+ nella moltitudine dei tuoi potenti.+ 14  E un clamore si è levato fra il tuo popolo,+ e le tue proprie città fortificate saranno spogliate,+ come con la spoliazione della casa di Arbel da parte di Salman, nel giorno della battaglia [in cui] una madre stessa fu sfracellata accanto ai propri figli.+ 15  In questo modo certamente uno farà* a voi, o Betel,* a causa della vostra estrema malizia.+ All’alba il re d’Israele dovrà positivamente essere ridotto al silenzio”.+

Note in calce

“Lussureggiante; che si estende”, se derivato da un altro verbo ebr. della stessa forma.
O, “mellifluo; viscido”.
“Come pure i suoi sacerdoti di dèi stranieri”: ebr. ukhemaràv, “chemarim”; Vg, “custodi del tempio”.
O, “re Iareb”. Vedi nt. a 5:13.
O, “egli farà”, MVg; LXX, “io farò”; Sy, “essi faranno”.
“Betel”, MSyVg; LXX, “casa d’Israele”.